Più Viaggiare https://www.piuviaggiare.it/ Idee di viaggi e dove andare in vacanza Mon, 13 Jun 2022 17:32:08 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=6.1.1 https://www.piuviaggiare.it/wp-content/uploads/2021/08/cropped-ICONA1-32x32.png Più Viaggiare https://www.piuviaggiare.it/ 32 32 Dove fare il bagno in Campania: Ecco le 18 spiagge Bandiera Blu https://www.piuviaggiare.it/dove-fare-il-bagno-in-campania-ecco-le-18-spiagge-bandiera-blu/ Mon, 13 Jun 2022 17:32:08 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2588 Anche quest’anno alla Campania viene riconosciuta la bellezza e la qualità delle sue acque. Seconda in Italia dopo la Liguria ben 18 località in Campania, della provincia di Salerno e…

L'articolo Dove fare il bagno in Campania: Ecco le 18 spiagge Bandiera Blu proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Anche quest’anno alla Campania viene riconosciuta la bellezza e la qualità delle sue acque. Seconda in Italia dopo la Liguria ben 18 località in Campania, della provincia di Salerno e di Napoli, hanno conquistato l’ambito riconoscimento basato sulla qualità delle acque e sul rispetto dell’ambiente.

La Campania è al secondo posto in Italia, anche quest’anno, per l’assegnazione delle Bandiere Blu, gli ambiti riconoscimenti che si basano su ben 33 criteri internazionali di valutazione e danno un vero a proprio “sigillo di qualità” ai nostri mari e alle belle località costiere italiane. Dopo la Liguria, prima in Italia sempre con 32 località, in seconda posizione si conferma anche quest’anno la Campania, con 18 Bandiere ma è raggiunta stavolta, da Puglia e Toscana che hanno anche loro 18 bandiere.

La situazione in Campania, la seconda Regione italiana premiata

Anche quest’anno la Campania è la seconda in Italia per spiagge cui viene assegnata la Bandiera Blu 2022 e ne conquista ben 18: ne perde due rispetto alle 19 bandiere dello scorso anno perché escono dall’elenco San Mauro Cilento e Sapri, ma rientra Ispani. La zona di Agropoli si conferma per la 23esima volta consecutiva nella lista delle spiagge della Campania. Il Comune di Sapri ha annunciato un ricorso per l’esclusione. Le spiagge e le località che conquistano le Bandiere Blu sono in Provincia di Napoli e in Provincia di Salerno. Eccole tutte.

Provincia di Napoli

Piano di Sorrento – Marina di Cassano
Vico Equense – Bikini, Scrajo Mare,Marina di Vico, Marina di Seiano Ovest Porto, Capo La Gala
Massa Lubrense – Recommone/Marina del Cantone, Marina di Puolo, Baia delle Sirene
Sorrento – San Francesco/Marina Grande, Riviera di Massa
Anacapri – Faro/Punta Carena, Gradola/Grotta Azzurra

Provincia di Salerno

Ascea – Piana di Velia, Torre del Telegrafo, Marina di Ascea
Ispani – Capitello
Agropoli – Lungomare San Marco, Spiaggia Libera Porto, Trentova, Torre San Marco, Licina
Pisciotta – Ficaiola/Torraca/Gabella, Pietracciaio/Fosso della Marina/Marina Acquabianca
Capaccio – Licinella, Varolato/La Laura/ Casina D’Amato, Foce Acqua dei Ranci
Casal Velino – Dominella/Torre, Lungomare/Isola
Camerota – Cala finocchiara, San Domenico-Lentiscelle
Centola – Palinuro (Porto/Dune e Saline), Marinella /Baia del Buon Dormire
Positano – Spiaggia Fornillo, Spiaggia Arienzo, Spiaggia Grande, Spiaggia Laurito
Castellabate – Lago Tresino, Marina Piccola, Pozzillo/San Marco, Punta Inferno, Baia Ogliastro
Pollica – Acciaroli, Pioppi
Montecorice – Baia Arena, Spiaggia Capitello, Spiaggia Agnone, San Nicola
Vibonati – Santa Maria Le Piane, Torre Villammare, Oliveto

Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

campania bandiera blu

L'articolo Dove fare il bagno in Campania: Ecco le 18 spiagge Bandiera Blu proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Libri romantici e saghe meravigliose da leggere sotto l’ombrellone. Da non perdere. Il top per l’Estate https://www.piuviaggiare.it/libri-romantici-e-saghe-meravigliose-da-leggere-sotto-lombrellone-da-non-perdere-il-top-per-lestate/ Mon, 13 Jun 2022 07:28:23 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2583 In tema di letture romantiche ognuna ha i suoi gusti. C’è chi ama i libri leggeri e chi i drammi, chi preferisce le ambientazioni realistiche e chi invece adora spaziare…

L'articolo Libri romantici e saghe meravigliose da leggere sotto l’ombrellone. Da non perdere. Il top per l’Estate proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
In tema di letture romantiche ognuna ha i suoi gusti. C’è chi ama i libri leggeri e chi i drammi, chi preferisce le ambientazioni realistiche e chi invece adora spaziare tra fantasy e paranormale. Visto che scegliere cosa mettere in borsa (o scaricare sull’e-reader) è sempre un’impresa, vi suggeriamo qualche titolo per romantiche incallite adatto a lettrici giovani e meno giovani.

Libri da leggere questa Estate: Per chi ama le rom-com: Jenny Han, la serie di Lara Jean

Fresca, ironica e leggera: la trilogia di Lara Jean si legge nel giro di una settimana. E fate anche in tempo a recuperare gli adattamenti su Netflix. Nel primo libro, Tutte le volte che ho scritto ti amo, Lara Jean precipita nell’imbarazzo quando scopre che tutte le lettere d’amore scritte a tempo perso alle sue cotte e conservate in una cappelliera sono state spedite ai loro destinatari… incluso Josh, il fidanzato di sua sorella. Ma non tutti gli incidenti vengono per nuocere e la piega che prenderà la sua vita è decisamente interessante. Tanto che in questa commedia romantica c’è spazio per altri due atti, P.S. ti amo ancora e Tua per sempre, Lara Jean, tutti pubblicati da Piemme.

Elena Armas, Facciamo finta che mi ami

Se volete una lettura altrettanto lieve e adorate il cliché della finta-relazione-che-poi-diventa-vera, c’è sempre il romanzo d’esordio di Elena Armas, pubblicato da Newton Compton Editori. Catalina ha lasciato tutto per scappare a New York con Daniel, per poi scoprire che di lui non avrebbe mai dovuto fidarsi. Dopo questa catastrofica parentesi la sua vita è di nuovo in carreggiata, salvo scoprire che il suo ex farà da testimone di nozze all’imminente matrimonio di sua sorella. E si è anche trovato una nuova fidanzata. Per salvare la faccia a Catalina non resta che mentire spudoratamente, convincendo il suo collega Aaron a fingersi il suo fidanzato in cambio di un viaggio in Spagna di tre giorni.

Libri da leggere questa Estate: Lea Landucci, Kissing song

Più recente Kissing Song di Lea Landucci, scrittrice italiana di chick lit pubblicata da Sperling & Kupfer. La protagonista è Bianca, venticinquenne che sogna Hollywood perché innamorata dell’arte degli effetti speciali. E per seguire il suo sogno lavora anche di notte, in un locale di periferia dalla dubbia reputazione. Presto però arriva la svolta, ovvero un posto come assistente per la succursale italiana di una prestigiosa marca di skincare coreana. Peccato che il suo nuovo capo abbia un pessimo carattere e qualcosa da nascondere – ma Bianca non è il tipo che si arrende facilmente.

Tra fantasy e steampunk, Christelle Dabos, l’Attraversaspecchi

Della saga dell’Attraversaspecchi di Christelle Dabos (Edizioni e/o) ci si innamora a partire dalla copertina, grazie agli splendidi disegni di Laurent Gapaillard. Per chi ancora non la conoscesse, è una saga fantasy con ambientazioni che ricordano la Belle Époque. Nel primo volume, Fidanzati dell’Inverno, facciamo la conoscenza di Ofelia, ragazza dotata di due talenti straordinari: quello di leggere il passato degli oggetti e quello di attraversare gli specchi. Ofelia sarebbe rimasta volentieri zitella, più impegnata a prendersi cura del suo amato museo che a cercarsi un buon partito, ma le Decane della sua Arca hanno altri piani. Per lei è stato combinato un matrimonio diplomatico con il gelido Thorn, della potente famiglia dei Draghi del Polo. E se il primo incontro non è affatto idilliaco, nel corso della saga Ofelia si renderà conto che dietro le apparenze c’è molto di più. Lei e Thorn dovranno affrontare pericoli e sventare intrighi, nel tentativo di rispondere a una domanda che nessuno osa fare: perché Dio ha rotto il mondo? La lettura prosegue con Gli scomparsi di Chiardiluna, La memoria di Babel e Echi in tempesta, arrivando a un finale a dir poco divisivo.

L’altra metà dell’amore, Malinda Lo, La notte scorsa al Telegraph Club

Immaginate di avere tredici anni nell’America del 1950, di essere a un concorso di bellezza per Miss Chinatown e di ritrovarvi con il cuore in gola per motivi che non sapete spiegare bene nemmeno voi, né tantomeno sentite di poter confidare alla vostra migliore amica. Per avere una risposta Lucy Hu dovrà attendere ancora qualche anno, finché non sarà abbastanza grande da innamorarsi per davvero, sotto l’insegna al neon del Telegraph Club. Sono però gli anni del Maccartismo, difficili sotto tutti i punti di vista: per due ragazze che si amano e anche per il padre di Lucy, a rischio di deportazione come tanti altri cittadini cinesi americani. Vincitore di numerosi premi, tra cui il prestigioso National Book Award for Young People’s Literature, La scorsa notte al Telegraph Club è in libreria dal 21 giugno, pubblicata da Mondadori.

Libri da leggere questa Estate: TJ Klune, La casa sul mare celeste e la saga di Green Creek

TJ Klune è un autore molto prolifico: ex-liquidatore di una compagnia di assicurazioni, dopo dieci anni ha lasciato il suo triste cubicolo (parole sue) per dedicarsi a tempo pieno alla scrittura. E il talento non gli manca, come testimonia la sua grande popolarità tra gli appassionati di romance a tema LGBT+. Il suo romanzo migliore è probabilmente La casa sul mare celeste, pubblicato da Mondadori. Se vi piacciono le storie sulle famiglie che si scelgono, sul potere dell’amore e della gentilezza e sulle rivoluzioni dal basso, potrebbe conquistare anche voi.

Linus Baker è un assistente sociale che vigila sugli Istituti che accolgono i bambini magici, troppo strani e pericolosi per vivere con le persone normali. La sua è una vita ordinata e monotona, almeno finché non viene convocato per una missione segreta: recarsi sulla remota isola di Marsyas e indagare sull’orfanotrofio di un certo Arthur Parnassus, bello ed enigmatico. E dopo aver conosciuto Arthur e i suoi bambini – tra cui una gnoma armata di badile, una viverna avida di bottoni e un blob che sogna di diventare concierge – finirà per mettere in discussione tutto quello in cui crede.

Il merito di averlo fatto scoprire al pubblico italiano va però alla piccola casa editrice Triskell Edizioni: a questo proposito, se amate il paranormal romance dai tempi di Twilight vi consigliamo di dare una sbirciatina anche alla serie di Green Creek, composta da Wolfsong – Il Canto del Lupo, Ravensong – Il Canto del Corvo, Heartsong – Il Canto del Cuore e Brothersong – Il canto dei fratelli. Una serie di romanzi autoconclusivi ma interconnessi, ognuno con personaggi diversi: adatto alle lettrici sopra i 18 anni. Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

L'articolo Libri romantici e saghe meravigliose da leggere sotto l’ombrellone. Da non perdere. Il top per l’Estate proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Muore piccola di 2 anni a casa dei nonni, la tragedia per colpa di un caricabatterie. Cos’è successo https://www.piuviaggiare.it/muore-piccola-di-2-anni-a-casa-dei-nonni-la-tragedia-per-colpa-di-un-caricabatterie-cose-successo/ Mon, 13 Jun 2022 05:33:45 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2578 Tragedia a casa dei nonni: Muore piccola di 2 anni per un caricabatterie. “Non fatelo mai”. Tragedia a casa dei nonni. Un tranquillo pomeriggio come tanti si è trasformato in…

L'articolo Muore piccola di 2 anni a casa dei nonni, la tragedia per colpa di un caricabatterie. Cos’è successo proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Tragedia a casa dei nonni: Muore piccola di 2 anni per un caricabatterie. “Non fatelo mai”. Tragedia a casa dei nonni. Un tranquillo pomeriggio come tanti si è trasformato in un dramma senza pari per una famiglia indiana originaria di Mustafabad, nello territorio federato di Delhi. E tutto per un’abitudine diffusissima, quella di lasciare il caricabatterie del telefono attaccato alla presa di corrente.

Così è morta la piccola Shehvar, due anni e mezzo. La bimba è sfuggita al controllo dei  nonni e ha messo in bocca un caricabatterie che era ancora attaccato alla presa di corrente: una scarica elettrica non le ha lasciato scampo ed è morta.

È successo lo scorso fine settimana. La mamma aveva deciso di trascorrere qualche giorno a casa dei genitori, nonni della bimba, a Jahangirabad, nel distretto di Bulandshahr nello stato federato dell’Uttar Pradesh. Mamma e figlia erano arrivate in città venerdì sera e il giorno successivo era uscita per alcune commissioni lasciando la piccola coi nonni.

Muore a casa dei nonni, la tragedia per un caricabatterie

Mai avrebbe immaginato che in quel frangente avvenisse la tragedia. Sabato mattina qualcuno della famiglia, dopo aver messo in carica il suo cellulare, ha dimenticato di spegnere il caricabatterie lasciandolo attaccato alla presa elettrica. La bimba deve aver creduto che fosse un gioco e lo ha messo in bocca facendo partire la scarica che si è rivelata fatale.

I nonni hanno subito trasportato la bimba in ospedale, ma è servito a poco: lì i medici hanno solo potuto constatare il decesso della bimba che, come detto, aveva solo due anni e mezzo. La polizia locale, informata dell’accaduto dai media, ha spiegato che nessuno ha denunciato l’episodio e quindi non c’è alcuna inchiesta in corso.

Appena un paio di mesi fa una ragazzina di soli 12 anni è rimasta uccisa fulminata dal suo smartphone mentre stava facendo il bagno. La tragedia è avvenuta a Bolshoe Gryzlovo nei sobborghi di Mosca. Si stava rilassando nella vasca ascoltando la musica. Il telefono era attaccato alla corrente attraverso il caricabatterie quando le è scivolato in acqua. La ragazzina sarebbe morta all’istante. Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

L'articolo Muore piccola di 2 anni a casa dei nonni, la tragedia per colpa di un caricabatterie. Cos’è successo proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Lutto Uomini e Donne, Addio al cavaliere del trono over all’improvviso. Maria in lacrime: “Ciao Riccardo” https://www.piuviaggiare.it/lutto-uomini-e-donne-addio-al-cavaliere-del-trono-over-allimprovviso-maria-in-lacrime-ciao-riccardo/ Sun, 12 Jun 2022 19:02:22 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2574 E’ morto a 39 anni Riccardo Ravalli, cavaliere di 39 anni del trono over di Uomini e Donne. Originario di Catania, viveva a Pistoia, dove gestiva l’Hotel Casa Rossa di…

L'articolo Lutto Uomini e Donne, Addio al cavaliere del trono over all’improvviso. Maria in lacrime: “Ciao Riccardo” proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
E’ morto a 39 anni Riccardo Ravalli, cavaliere di 39 anni del trono over di Uomini e Donne. Originario di Catania, viveva a Pistoia, dove gestiva l’Hotel Casa Rossa di Montecatini. L’anno scorso ha partecipato alla trasmissione di Maria De Filippi alla ricerca dell’amore: ha corteggiato la dama over Daniela Di Napoli. La relazione non ha mai spiccato il volo e lui, fallito il tentativo di trovare l’anima gemella, ha deciso di abbandonare la trasmissione.

Ravalli ha perso la vita ieri in un tragico incidente stradale sull’Autobrennero, vicino al casello di Reggiolo-Rolo. Il 39enne era alla guida di un furgone e si è scontrato con violenza contro un tir che era davanti a lui, per via di rallentamenti dovuti al traffico. Un impatto violentissimo che non gli ha lasciato scampo, da subito le sue condizioni sono apparse critiche. Sono intervenuti i Vigili del fuoco per estrarre il corpo rimasto incastrato tra le lamiere.

Un fulmine a ciel sereno per la grande famiglia che è “Uomini e Donne”. Luisa Anna Monti, ex dama del trono over, ricorda Ravalli sui social: “Eri una persona splendida, ti sei subito interessato al mio stato di salute e parlavamo spesso dei nostri amici a quattro zampe. Senza parole, ciao Riccardo”.

Tragedia a Uomini e Donne, Maria De Filippi: “Una notizia davvero triste”

Maria De Filippi è intervenuta sui social per esprimere il suo dolore dopo la scomparsa di Francesco Riccardo Ravalli: “Una notizia davvero triste che colpisce il mondo di Uomini e Donne. Il nostro pensiero va alla famiglia del ragazzo. Ciao Riccardo”.

L’ex dama Luisa Anna Monti: “Una stella in più nel cielo”

Anche l’ex dama Luisa Anna Monti, con cui il 39enne era rimasto in contatto,  ha voluto dedicare a Riccardo Ravalli un pensiero nelle sue stories di Instagram: “Eri una persona splendida. Ti sei interessato del mio stato di salute e parlavamo spesso dei nostri amici a quattro zampe. Senza parole, ciao, Riccardo”. Poi continua ancora: “Una stella in più nel cielo: ci mancherai”. Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

lutto uomini e donne Mari

L'articolo Lutto Uomini e Donne, Addio al cavaliere del trono over all’improvviso. Maria in lacrime: “Ciao Riccardo” proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Oroscopo: Ecco quali segni diventeranno ricchi. Pioggia di soldi in arrivo https://www.piuviaggiare.it/oroscopo-ecco-quali-segni-diventeranno-ricchi-pioggia-di-soldi-in-arrivo/ Sun, 12 Jun 2022 17:02:11 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2571 Quali segni sono destinati a diventare ricchi? Sono quattro ì, controlla se ci sei anche tu tra loro. Aspirare alla ricchezza (o comunque a condizioni economiche agiate) è sicuramente un…

L'articolo Oroscopo: Ecco quali segni diventeranno ricchi. Pioggia di soldi in arrivo proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Quali segni sono destinati a diventare ricchi? Sono quattro ì, controlla se ci sei anche tu tra loro. Aspirare alla ricchezza (o comunque a condizioni economiche agiate) è sicuramente un obiettivo che accomuna tante persone. Al di là dello sforzo per riuscire ad ottenere il giusto compenso sul lavoro oppure per riuscire a fare i giusti investimenti, cosa indicano le stelle? Ci sono alcuni segni zodiacali che hanno maggiori possibilità di diventare ricchi…

Nella vita la ricchezza può essere uno degli obiettivi da raggiungere. Per questo, sia sul lavoro sia con altre attività (come investimenti ecc…), si cerca di arrivare ad una condizione economica che possa permettere una vita agiata. Al di là della determinazione e della lungimiranza per cercare di diventare finalmente ricchi, cosa prevedono le stelle? Seguendo l’oroscopo, infatti, si può vedere che ci sono alcuni segni zodiacali che sono destinati alla ricchezza. Avete la fortuna di trovare anche il vostro tra questi? Scopriamolo insieme!

Ecco i segni che diventeranno ricchi

Capricorno: Il Capricorno è uno dei segni che lavora più duramente. Questo gli consente di scalare rapidamente le posizioni che contano, arrivando a guadagnare uno stipendio considerevole, ma anche di essere in grado di cogliere opportunità professionali che sicuramente contribuiscono a renderlo più ricco di tanti altri!

Toro: I nati sotto il segno del Toro hanno la capacità di impiegare il loro talento in attività che riescono a rendere parecchio anche in termini economici. Un lavoro che corrisponda anche ad una passione è una grande fortuna, e per questo il Toro figura tra i segni più ricchi dello zodiaco!

Sagittario: Il Sagittario è sempre pronto a lanciarsi in qualche nuova avventura. Per lui non ci sono occasioni perse ma solo situazioni in cui si può ottenere un guadagno, a volte in termini di esperienza e di emozioni, altre volte in termini di denaro e soldi. Ecco perché, prima o poi, per il Sagittario arriva il momento di incassare e sarà una vera fortuna per lui!

Scorpione: Anche il segno dello Scorpione è tra coloro che sono più ricchi di tutto lo zodiaco. Questo accade perché di solito lo Scorpione riveste delle posizioni di primo piano in ambito lavorativo: questo gli consente ovviamente di avere uno stipendio più consistente e di accumulare nel tempo una ricchezza che lo porta sicuramente tra le prime posizioni di questa particolare classifica.

Entra anche tu nel mio nuovo gruppo Facebook delle stelle di Paolo Fox .

Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

paolo-fox-oroscopo segni zodiacali

L'articolo Oroscopo: Ecco quali segni diventeranno ricchi. Pioggia di soldi in arrivo proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Morta la piccola Angela, 3 anni, chiedeva da mangiare ma i genitori le facevano vedere il cibo senza darglielo https://www.piuviaggiare.it/morta-la-piccola-angela-3-anni-chiedeva-da-mangiare-ma-i-genitori-le-facevano-vedere-il-cibo-senza-darglielo/ Sun, 12 Jun 2022 15:19:25 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2567 Morta la piccola Angela, 3 anni, chiedeva da mangiare ma i genitori le facevano vedere il cibo senza darglielo. Si sarebbero divertiti a umiliare continuamente la loro figlioletta di 3…

L'articolo Morta la piccola Angela, 3 anni, chiedeva da mangiare ma i genitori le facevano vedere il cibo senza darglielo proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Morta la piccola Angela, 3 anni, chiedeva da mangiare ma i genitori le facevano vedere il cibo senza darglielo. Si sarebbero divertiti a umiliare continuamente la loro figlioletta di 3 anni che chiedeva cibo affamata, filmandola anche in alcuni video ripresi col cellulare, Infine al culmine del loro sadismo l’hanno uccisa a sangue freddo per liberarsene.

Queste le pesantissime accuse a cui devono rispondere due giovani genitori statunitensi, il 25enne Miller Costello e la 23enne Brenda Emilie. Secondo l’accusa, prima di essere uccisa alla fine del 2017 la piccola Angela era completamente denutrita e malata a causa delle condizioni in cui era costretta a vivere. In un video finito agli atti del processo si vede la piccola mangiare una fetta di cipolla mentre il sangue le scorre lungo il naso.

I filmati della piccola Angela

Un altro filmato mostra Angela in lacrime che chiede cibo e la mamma che la prende in giro offrendole  una forchettata solo per tirarla via prima che la piccola potesse addentare il boccone. Un comportamento sadico che ha spinto i pubblici ministeri a chiedere la pena di morte per la coppia originaria di Ogden, nello stato dell’ Utah.

“È il peggior caso di abuso sui minori che abbia mai visto” ha raccontato un investigatore della polizia, affermando: “Hanno lasciato Angela come una vittima dell’Olocausto uccidendola dopo una vita di torture”. Sul corpicino inoltre sono stati riscontrati decine di ferite e contusioni come se fosse stata più volte picchiata selvaggiamente. Ferite che la madre avrebbe cercato di nascondere con prodotti cosmetici

Come riferito dall’”Independent”, durante l’ultima udienza sono state mostrate alla giuria delle immagini registrate in video che svelano la vera natura dei due mostri. In un filmato Angela, in lacrime ed in evidente stato di denutrizione, mangia un pezzetto di cipolla, mentre intanto perde sangue dal naso a seguito delle percosse. In molti altri video, inoltre, la si vede implorare i genitori seduti a tavola affinché le diano qualche cosa da mangiare: la madre la illude, dicendole di avvicinarsi, e poi la caccia con un calcio.

All’orrore, tuttavia, non sembra esserci fine, se pensiamo che i filmati mostrati si trovavano sui cellulari dei genitori che, evidentemente, trovavano così divertenti le torture inflitte alla loro bambina da desiderare addirittura di registrarle. Per loro, che negano imperterriti ogni accusa, i pubblici ministeri hanno chiesto la pena di morte. Niente, però, potrà mai ridare ad Angela la vita e tutto quell’amore che le sarebbe spettato e che invece non ha mai avuto. “L’hanno uccisa dopo una vita di torture” , ha commentato sul quotidiano uno degli investigatori. “Il corpo della bimba sembrava quello di una vittima dell’Olocausto”. Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

morta angela

L'articolo Morta la piccola Angela, 3 anni, chiedeva da mangiare ma i genitori le facevano vedere il cibo senza darglielo proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Scuola, Ecco il calendario Regione per Regione. Aumentano i giorni in presenza, Inizia prima e finisce dopo https://www.piuviaggiare.it/scuola-ecco-il-calendario-regione-per-regione-aumentano-i-giorni-in-presenza-inizia-prima-e-finisce-dopo/ Sun, 12 Jun 2022 14:35:25 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2562 Le singole Regioni hanno iniziato a deliberare in merito al calendario del prossimo anno scolastico 2022/23, stabilendo dunque l’inizio e la conclusione delle lezioni, oltre ai periodi di sospensione delle…

L'articolo Scuola, Ecco il calendario Regione per Regione. Aumentano i giorni in presenza, Inizia prima e finisce dopo proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Le singole Regioni hanno iniziato a deliberare in merito al calendario del prossimo anno scolastico 2022/23, stabilendo dunque l’inizio e la conclusione delle lezioni, oltre ai periodi di sospensione delle attività didattiche che si aggiungono ai giorni di festività stabiliti a livello nazionale.

Calendario Festività nazionali: Le festività nazionali sono:

tutte le domeniche;
1° novembre: festa di tutti i Santi;
8 dicembre: festa dell’Immacolata Concezione;
25 dicembre: Natale;
26 dicembre: Santo Stefano;
1° gennaio: Capodanno;
6 gennaio: Epifania;
9 aprile 2023: Pasqua
10 aprile 2023: lunedì dell’Angelo;
25 aprile: Anniversario della Liberazione;
1° maggio: Festa del lavoro;
2 giugno: Festa nazionale della Repubblica.
Calendari scolastici regionali
Riepiloghiamo di seguito i calendari regionali finora approvati.

Calendario Basilicata

Inizio delle lezioni: 12 settembre 2022
Ponte di Ognissanti: 31 ottobre, 1 e 2 novembre 2022
Vacanze natalizie: dal 24 dicembre 2022 all’8 gennaio 2023
Vacanze di Carnevale: 20 e 21 febbraio 2023
Vacanza pasquali: dal 6 all’11 aprile 2023
Ponte festa della Liberazione: 24 aprile 2023
Ponte festa della Repubblica: 3 giugno 2023
Termine delle lezioni: 10 giugno 2023.

Bolzano

Gli studenti della provincia di Bolzano sono i primi a rientrare in classe il 5 settembre 2022, mentre il termine delle lezioni è fissato al 16 giugno 2023. Le sospensioni delle attività didattiche deliberate sono:

Dal 29 ottobre al 6 novembre 2022 (Ognissanti)
9 e 10 dicembre 2022 (Immacolata)
Dal 24 dicembre 2022 all’8 gennaio 2023 (Natale)
Dal 18 al 26 febbraio 2023 (Carnevale)
Dal 6 all’11 aprile 2023 (Pasqua)
Dal 27 al 29 maggio 2023 (Pentecoste)

Calabria

Inizio delle lezioni: 14 settembre 2022
Ponte di Ognissanti: 31 ottobre 2022
Ponte dell’Immacolata: 9 e 10 dicembre 2022
Vacanze natalizie: dal 23 dicembre 2022 al 7 gennaio 2023
Vacanza pasquali: dal 6 all’11 aprile 2023
Ponte festa della repubblica: 3 giugno 2023
Termine delle lezioni: 10 giugno 2023.

Emilia-Romagna

Inizio lezioni: 15 settembre 2022
Ponte Ognissanti: 2 novembre 2022
Vacanze natalizie: dal 24 dicembre 2022 al 6 gennaio 2023
Vacanze pasquali: dal 6 all’11 aprile 2023
Fine lezioni: 7 giugno 2023.

Calendario Campania

Inizio lezioni: 13 settembre 2022
Ponte Ognissanti: 31 ottobre, 1 e 2 novembre
Vacanze natalizie: dal 23 dicembre 2022 al 6 gennaio 2023
Vacanze di Carnevale: 20 e 21 febbraio 2023
Vacanze pasquali: dal 6 all’11 aprile 2023
Ponte Festa della Liberazione: 24 aprile 2023
Fine lezioni: 10 giugno 2023.

Friuli Venezia Giulia

La Delibera n. 381 del 18 marzo 2022 prevede che:

a. nelle scuole dell’infanzia, statali e paritarie, funzionanti nella Regione, le lezioni hanno inizio il 12 settembre 2022 e terminano il 30 giugno 2023, per un totale, tenuto conto dei giorni di festività e di sospensione regionale delle lezioni, di 223 giorni utili per lo svolgimento delle lezioni medesime, ai quali andrà sottratta la festa del Santo Patrono qualora ricadente in un giorno coincidente con le lezioni;

b. nelle scuole primarie, nelle scuole secondarie di primo grado e nelle scuole secondarie di secondo grado, statali e paritarie, funzionanti nella Regione Friuli Venezia Giulia, le lezioni hanno inizio il 12 settembre 2022 e terminano il 10 giugno 2023, per un totale, tenuto conto dei giorni di festività nazionale e di sospensione regionale delle lezioni, di 206 giorni utili per lo svolgimento delle lezioni, ai quali andrà sottratta la festa del Santo Patrono qualora ricadente in un giorno coincidente con le lezioni.

Le sospensioni regionali delle lezioni e delle attività didattiche sono stabilite nei seguenti periodi:

lunedì 31 ottobre 2022;
sabato 24 dicembre 2022, da martedì 27 a sabato 31 dicembre 2022, da lunedì 2 a giovedì 5 gennaio 2023 e sabato 7 gennaio 2023, compresi (vacanze natalizie);
da lunedì 20 a mercoledì 22 febbraio 2023, compresi (carnevale e mercoledì delle Ceneri);
da giovedì 6 a sabato 8 aprile 2023 e martedì 11 aprile 2023, compresi (vacanze pasquali);
lunedì 24 aprile 2023.

Calendario Lombardia

La Regione Lombardia e l’Ufficio Scolastico Regionale hanno confermato l’inizio dell’anno scolastico 2022/23 per il giorno 12 settembre 2022 e la sua conclusione l’8 giugno 2023. Si resta in attesa dlla delibera con tutte le date di sospensione delle lezioni.

Marche

Inizieranno il 14 settembre 2022 e termineranno il 10 giugno 2023 le lezioni nelle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado della Regione Marche: lo prevede il calendario scolastico 2022/2023 approvato il 16 maggio dalla giunta regionale.   Saranno 208 i giorni di lezione nella scuola primaria e in quella secondaria di primo e secondo grado, 228 per la scuola dell’infanzia. Le lezioni vengono sospese, oltre che per le festività nazionali, anche nelle seguenti date:

commemorazione dei defunti: 2 novembre 2022;
vacanze natalizie: dal 24 dicembre 2022 all’8 gennaio 2023;
vacanze pasquali: dal 6 all’11 aprile 2023.

Le Istituzioni scolastiche hanno a disposizione un giorno di ulteriore sospensione dell’attività didattica, qualora la festività del Santo Patrono ricorra in un giorno in cui siano previste lezioni; nel caso in cui la festività del Santo Patrono non ricorra in un giorno in cui siano previste lezioni o ricorra in un giorno festivo, le istituzioni scolastiche possono decidere discrezionalmente di sospendere le lezioni per un giorno liberamente stabilito.

Ci sono poi tre giorni che ricadono nei ‘ponti’ previsti nelle date del: 31/10/22 – 24/04/23 – 03/06/23. In tali giorni le scuole possono discrezionalmente decidere se sospendere o continuare l’attività scolastica.

Molise

La Giunta regionale ha approvato il calendario delle lezioni per l’anno scolastico 2022-2023. Le attività educative nelle scuole di ogni ordine e grado inizieranno il 14 settembre 2022; termineranno il 10 giugno 2023 nelle scuole primarie e nelle scuole secondarie di primo e secondo grado, il 30 giugno 2023 nelle scuole dell’infanzia.

Queste le interruzioni delle lezioni in aggiunta alle festività nazionali:

2 novembre 2022 (commemorazione dei defunti); 9 e 10 dicembre 2022 (ponte);
dal 23 dicembre 2022 al 7 gennaio 2023 (vacanze di Natale);
22 febbraio 2023 (mercoledì delle Ceneri);
dal 6 aprile all’11 aprile 2023 (vacanze di Pasqua);
24 aprile 2023 (ponte);
3 giugno 2023 (ponte).

Puglia

Studentesse e studenti pugliesi torneranno sui banchi mercoledì 14 settembre. La Giunta Regionale ha infatti approvato il calendario scolastico per il 2022/23. Queste le festività deliberate:

31 ottobre-1 novembre per Ognissanti
8-10 dicembre per la festa dell’Immacolata
23 dicembre-8 gennaio per le vacanze di Natale
6-11 aprile per le vacanze di Pasqua
24-25 aprile per la Festa della Liberazione
1 maggio per la Festa dei Lavoratori
2-3 giugno per la Festa della Repubblica.
Ultimo giorno in classe in programma sabato 10 giugno.

Per la scuola dell’infanzia le attività si chiuderanno invece giovedì 30 giugno.

Sicilia

Le lezioni avranno inizio lunedì 19 settembre 2022 e termineranno sabato 10 giugno 2023, per un totale di 204 giorni di scuola o 203 (se la festa del Santo Patrono locale ricade durante l’anno scolastico). Per quanto riguarda le scuole dell’infanzia, il termine delle attività educative è fissato al 30 giugno 2023. Nel periodo compreso tra l’11 ed il 30 giugno 2023 può essere previsto il funzionamento delle sole sezioni necessarie a garantire il servizio. A decorrere dal 1° settembre 2022, il collegio degli insegnanti delle scuole materne curerà gli adempimenti previsti dall’art. 46 del D. Leg.vo 297/94.

L’attività scolastica, nelle scuole di ogni ordine e grado, è sospesa nei seguenti periodi:

– vacanze di Natale : dal 23 dicembre 2022 al 07 gennaio 2023;
– vacanze di Pasqua : dal 6 aprile 2023 al 11 aprile 2023.

Calendario Toscana

L’Ufficio scolastico regionale e la Regione Toscana hanno comunicato alle istituzioni scolastiche i punti fermi del calendario per il prossimo anno scolastico 2022-2023, chiedendo loro di trasmettere in tempo utile gli adattamenti che approveranno.

Queste le date previste:

Inizio lezioni: giovedì 15 settembre 2022
Vacanze natalizie: da sabato 24 dicembre 2022 a venerdì 6 gennaio 2023 compresi
Vacanze pasquali: da giovedì 6 a martedì 11 aprile 2023 compresi
Termine delle lezioni: sabato 10 giugno 2023; per la scuola dell’infanzia il 30 giugno 2023.
La festa della Toscana, nella data del 30 novembre di ogni anno, non costituisce data di sospensione delle attività didattiche, né di chiusura delle scuole.

Tutti gli adattamenti che le istituzioni scolastiche riterranno opportuno apportare al calendario dovranno essere assunti entro il 10 giugno 2022.

Trento

Nelle istituzioni scolastiche trentine le lezioni avranno inizio lunedì 12 settembre 2022 e si concluderanno venerdì 9 giugno 2023, mentre per le scuole dell’infanzia le attività didattiche inizieranno lunedì 5 settembre 2022 e termineranno giovedì 30 giugno 2023. I periodi di sospensione dell’attività didattica sono i seguenti:

tutte le domeniche;
lunedì 31 ottobre e martedì 1 novembre 2022 (Ponte delle festività di Ognissanti);
giovedì 8 dicembre 2022 (Immacolata);
da venerdì 23 dicembre 2022 a venerdì 6 gennaio 2023 (vacanze di Natale);
lunedì 20 febbraio e martedì 21 febbraio 2023 (vacanze di Carnevale);
da giovedì 6 aprile a martedì 11 aprile 2023 (vacanze di Pasqua);
martedì 25 aprile 2023 (Anniversario della Liberazione);
lunedì 1 maggio 2023 (Festa dei lavoratori);
venerdì 2 giugno 2023 (Festa della Repubblica).

Calendario Valle d’Aosta

Inizio lezioni: 19 settembre 2022
Ponte Ognissanti: 31 ottobre 2022
Vacanze di Natale: dal 24 dicembre 2022 al 7 gennaio 2023.
Festa di Sant’Orso: 30 e 31 gennaio 2023
Vacanze di Carnevale: dal 20 al 22 febbraio 2023
Vacanze pasquali: dal 6 al 10 aprile 2023
Ponte festa della Liberazione: 24 aprile
Fine lezioni: 15 giugno 2023.

Veneto

Queste le date deliberate dalla Regione Veneto per l’a.s. 2022/23: Inizio attività didattica: lunedì 12 settembre 2022. Oltre alle festività nazionali, sospensione obbligatoria delle lezioni:

31 ottobre 2022 (ponte solennità di tutti i Santi);
dall’8 dicembre al 10 dicembre 2022 (ponte dell’Immacolata);
dal 24 dicembre 2022 al 7 gennaio 2023 (vacanze natalizie);
dal 20 febbraio al 22 febbraio 2023 (Carnevale e Mercoledì delle Ceneri);
dal 6 aprile all’11 aprile 2023 (vacanze pasquali);
24 aprile 2023 (ponte anniversario della Liberazione);
3 giugno 2023 (ponte festa nazionale della Repubblica).
Fine attività didattica: 10 giugno 2023.

Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

calendario-scolastico-2022-2023-orig

L'articolo Scuola, Ecco il calendario Regione per Regione. Aumentano i giorni in presenza, Inizia prima e finisce dopo proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Modena, bimbo volato dalla finestra. Un vicino confessa tutto: “E’ stato straziante, ecco cos’è successo” https://www.piuviaggiare.it/modena-bimbo-volato-dalla-finestra-un-vicino-confessa-tutto-e-stato-straziante-ecco-cose-successo/ Sun, 12 Jun 2022 09:33:29 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2559 Un episodio davvero straziante è quello avvenuto nella mattinata di lunedì 31 maggio, in provincia di Modena. In tanti hanno assistito i genitori del bimbo di 13 mesi in attesa…

L'articolo Modena, bimbo volato dalla finestra. Un vicino confessa tutto: “E’ stato straziante, ecco cos’è successo” proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Un episodio davvero straziante è quello avvenuto nella mattinata di lunedì 31 maggio, in provincia di Modena. In tanti hanno assistito i genitori del bimbo di 13 mesi in attesa dell’ambulanza. Per tutti però poter dimenticare quei secondi è davvero impossibile. Uno dei vicini non ha saputo spiegare cosa sia accaduto davvero. L’unica cosa che ha visto è il piccolo esanime a terra. Infatti è stato il primo a lanciare l’allarme.

Ho visto il trambusto, delle donne che urlavano, una di loro aveva in braccio il bambino, era riverso, me sembrava un bambolotto. Queste sono le parole di uno dei testimoni. Un’altra persone invece, su quanto successo, ha raccontato: Hanno trovato il bambino per terra, sulla palladina nel retro della casa. Era per terra, ma non piangeva. Era esanime. La mamma urlava, una scena indescrivibile. L’ambulanza non arrivava, ma poi l’abbiamo vista arrivare.

Queste sono le ricostruzioni fornite dai vicini di casa a diversi media locali. Il piccolo al momento si trova ricoverato all’ospedale Maggiore di Bologna, ma le sue condizioni risultano essere molto gravi. I nonni si sono presentati al nosocomio insieme a tutti i parenti. Sulla vicenda hanno dichiarato: “Nostro nipote è in rianimazione. Non ci sentiamo di dire nulla ora, la sola cosa adesso è di sperare per lui e per la sua vita!”

Bimbo di 13 mesi caduto dalla finestra: la posizione della baby sitter

L’unica indagata per il reato di tentato omicidio è la baby sitter, Monica Santi. Quest’ultima lavorava per la famiglia da gennaio, ma non aveva mai dato problemi. In quella giornata non era da sola in casa, con lei c’era anche la colf. L’ipotesi degli inquirenti è che abbia gettato il piccolo volontariamente dalla finestra al secondo piano.

L’unica che può dare delle risposte agli agenti è la cameriera che era nell’abitazione. Al momento la ragazza è nel carcere Sant’Anna di Modena, ma è ancora sotto shock. Il suo avvocato Francesca Neri, sulle sue condizioni ha detto: L’ho vista stamattina, è ancora emotivamente provata, ma mi sembra un po’ più tranquilla. Si è anche informata sullo stato di salute del piccolo. Per il resto è sempre molto assente e non ha detto nulla sulla dinamica della caduta. Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

vicini-bimbo-

L'articolo Modena, bimbo volato dalla finestra. Un vicino confessa tutto: “E’ stato straziante, ecco cos’è successo” proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Tragedia in Spiaggia, la piccola Vittoria scompare e viene ritrovata in mare senza vita https://www.piuviaggiare.it/tragedia-in-spiaggia-la-piccola-vittoria-scompare-e-viene-ritrovata-in-mare-senza-vita/ Sat, 11 Jun 2022 15:18:15 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2556 Tragedia in spiaggia a Torre Annunziata. La piccola Vittoria scompare e viene ritrovata senza vita in mare dopo poche ore. E’ accaduto questa mattina, nella provincia di Napoli, sul litorale…

L'articolo Tragedia in Spiaggia, la piccola Vittoria scompare e viene ritrovata in mare senza vita proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Tragedia in spiaggia a Torre Annunziata. La piccola Vittoria scompare e viene ritrovata senza vita in mare dopo poche ore. E’ accaduto questa mattina, nella provincia di Napoli, sul litorale a sud della città. Questa mattina la bimba si trovava sulla spiaggia per trascorrere la giornata con la mamma, il papà e la sorellina. Ad un tratto la piccola è scomparsa mentre era accanto alla mamma.

Disperazione e ore di apprensione per i familiari che hanno avvertito subito tutte le autorità. Immediatamente è scattata la ricerca della piccola, la notizia è arrivata sia alla Capitaneria di porto che ai giornali per denunciarne la scomparsa. Secondo quanto appreso nessuno si è accorto che Vittoria si stesse piano piano allontanando.

Verso le 15 il triste epilogo. La piccola, 4 anni, è stata ritrovata in acqua esanime. E’ stata quindi subito portata al Pronto Soccorso di Castellammare di Stabia per i primi soccorsi, ma non sono serviti a nulla. Il personale del 118 ha provato a rianimarla in tutti i modi prima ancora del personale dell’Ospedale San Leonardo. Disperazione da parte dei familiari all’esterno del pronto soccorso, per l’ennesima tragedia in mare.

 

 

L'articolo Tragedia in Spiaggia, la piccola Vittoria scompare e viene ritrovata in mare senza vita proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Terremoto Mediaset, Arriva Target al posto dell’Isola dei Famosi. Ecco il nuovo super reality vip https://www.piuviaggiare.it/terremoto-mediaset-arriva-target-al-posto-dellisola-dei-famosi-ecco-il-nuovo-super-reality-vip/ Sat, 11 Jun 2022 11:55:58 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2552 Target è il nuovo reality show in arrivo sulle reti Mediaset. La notizia è arrivata dalla Francia ed è stata ripresa da Bubino Blog in queste ore. La società di produzione francese…

L'articolo Terremoto Mediaset, Arriva Target al posto dell’Isola dei Famosi. Ecco il nuovo super reality vip proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Target è il nuovo reality show in arrivo sulle reti Mediaset. La notizia è arrivata dalla Francia ed è stata ripresa da Bubino Blog in queste ore. La società di produzione francese WeMake ha reso noto di aver stretto una collaborazione con Mediaset per il nuovo reality Target. Non si sa al momento quando andrà in onda e su che canale, se sulla rete ammiraglia Canale 5 oppure su Italia 1. Di certo al momento c’è solo che Target è un format in arrivo su Mediaset, né più né meno. Si conosce però il meccanismo di questo programma e dunque il pubblico italiano potrà farsi un’idea sulla nuova proposta Mediaset.

Dalle prime anticipazioni su Target si sa che è un comedy reality che ha come protagonisti i Vip. Con loro ci sono in ballo anche segreti, missioni divertenti che porteranno a delle vittorie oppure a delle sconfitte. Un responsabile Mediaset ha spiegato che in azienda hanno subito colto il potenziale di questo nuovo reality e sono entusiasti di lavorare con WeMake. La fondatrice della società francese si è detta altrettanto contenta di lavorare con Mediaset.

Target, ecco cosa si sa del nuovo reality Mediaset

Tutto il resto al momento resta avvolto nel mistero. Anche in Target ci saranno i Vip come concorrenti, però. Ancora una volta si darà ampio spazio ai personaggi famosi nei reality show, accantonando sempre di più la possibilità di avere sconosciuti come concorrenti. Come succedeva con il Grande Fratello, che pare essere sparito del tutto a favore del cugino GF Vip. Anche all’Isola dei Famosi ci sono i Vip, così come ci sono a Back To School (che avrà un nuovo conduttore) e così come ci sarebbero nel tanto desiderato La Talpa, tenuto ancora fermo ai box.

Resta al momento un unico dubbio: Target affiancherà GF Vip e Isola dei Famosi oppure sostituirà uno dei due? Il Grande Fratello Vip non finirà in panchina, non per il momento almeno, quindi Target potrebbe sostituire l’Isola. Non è ancora detta l’ultima parola, però. Nulla esclude che i tre reality possano andare in onda tutti insieme nella prossima stagione Mediaset, uno dietro l’altro.

Un’ipotesi potrebbe essere un ritorno alla durata normale del GF Vip, dunque tre mesi o massimo quattro, poi sperimentare Target e infine andare in onda con l’Isola come sempre. O fare prima Isola e poi Target. Insomma, con tre reality si garantirebbe una continuità agli appassionati e permetterebbe ai Vipponi di trascorrere il Natale a casa. Oppure sarà il sostituto de La Pupa e il Secchione su Italia 1? Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

L'articolo Terremoto Mediaset, Arriva Target al posto dell’Isola dei Famosi. Ecco il nuovo super reality vip proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Viaggio in Sicilia, timballo cremoso con le melanzane. Il profumo d’estate https://www.piuviaggiare.it/viaggio-in-sicilia-timballo-cremoso-con-le-melanzane-il-profumo-destate/ Sat, 11 Jun 2022 07:55:13 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2548 Una domenica come un’altra se non fai il timballo di melanzane. Un timballo buono, saporito, elaborato, ma dal risultato fenomenale. Elaborato fino ad un certo punto, per la preparazione bisogna…

L'articolo Viaggio in Sicilia, timballo cremoso con le melanzane. Il profumo d’estate proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Una domenica come un’altra se non fai il timballo di melanzane. Un timballo buono, saporito, elaborato, ma dal risultato fenomenale. Elaborato fino ad un certo punto, per la preparazione bisogna sporcare un po’ di pentole, ma con l’organizzazione è facile fare tutto senza avere troppi problemi. E’ pur vero che, come dicono in tv, a Masterchef la pulizia è tutto in cucina, ma c’è anche chi a casa non può godere di grandi spazi e deve adattarsi mettendo un pò di cose qua e là: uno dei nostri trucchi è quello di cucinare e lavare per avere tutto sotto controllo e dimezzare la fatica alla fine, ma andiamo al dunque. Oggi prepariamo timballo di gnocchetti e melanzane con besciamella.

Ingredienti ( per un timballo da 8 fette, poi se avete fame potete raddoppiare le dosi)

  • 4 melanzane tonde ( belle grandi, dovrete ricavarne 12/14 fette)
  • 500 gr gnocchetti sardi
  • 1 litro di passata di pomodoro
  • 500 gr di carne macinata di bovino
  • 250 gr di parmigiano
  • cipolla
  • sale
  • olio evo

Per la besciamella

  • 500 ml di latte intero
  • 50 gr di burro
  • 50 gr di farina
  • noce moscata

Per prima cosa il ragù

Facciamo il ragù: soffrittino di cipolla e olio, poi il nostro macinato. Rosoliamo e inseriamo il pomodoro; tutto dovrà cuocere circa due ore. Il motivo sta nel fatto che deve essere un composto denso, non fluido altrimenti nel forno scaricherà troppa acqua. Consigliamo di cuocerlo il giorno prima per dargli la possibilità di asciugarsi e insaporirsi.

Prepariamo la besciamella

In un pentolino aggiungete il burro e fate sciogliere. Aggiungete la farina e con un frustino mescolate tanto da non creare grumi, inserite il latte e portate ad ebollizione. Aggiungete il sale e poi la noce moscata e mettete da parte.

 

Friggete le melanzane

Tagliate le melanzane, lasciate asciugare e poi friggetele. Dopo le ponete su della carta assorbente per farle asciugare. Anche in questo caso, come per il ragù, consigliamo di cuocerlo il giorno prima per dare la possibilità alle stesse melanzane di asciugare e scaricare tutto l’olio.

Cottura della pasta per il Timballo di gnocchetti e melanzane

Ora fate cuocere la pasta in acqua calda fino a metà cottura ( se il tempo di cottura è 10 minuti, scolatela a 5).

Composto per Timballo di gnocchetti e melanzane

A questo punto assemblate tutto: pasta, ragù, besciamella e tanto parmigiano. Mescolate bene il composto: la tentazione è tanta, ma non mangiatela.

 

 

La preparazione del timballo di gnocchetti e melanzane

Le melanzane dovranno essere distese in un ruoto da forno ( formate un letto e coprite anche i lati. Il numero di melanzane dipende comunque dal ruoto) e poi ponete la pasta. A questo punto mettete nel forno preriscaldato a 180° per 25 minuti. Una volta cotto fate raffreddare e poi girate il ruoto per impiattare in maniera tale che le melanzane saranno il cappello del timballo. Buon appetito.

 

Continua a leggere Piuricette.it e iscriviti al gruppo Facebook Masterchef ricette e trucchi degli chef e mette un like alla pagina Facebook    di PiuRicette.it

L'articolo Viaggio in Sicilia, timballo cremoso con le melanzane. Il profumo d’estate proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Bimba va sulla tomba della sua amichetta e cade a terra in fin di vita: quel che è successo è orrendo https://www.piuviaggiare.it/bimba-va-sulla-tomba-della-sua-amichetta-e-cade-a-terra-in-fin-di-vita-quel-che-e-successo-e-orrendo/ Sat, 11 Jun 2022 06:37:39 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2545 Illiana Treviño è una bimba di quasi 11 anni che è finita in ospedale dopo aver avuto quasi un attacco di cuore in seguito alla visita alla tomba della sua…

L'articolo Bimba va sulla tomba della sua amichetta e cade a terra in fin di vita: quel che è successo è orrendo proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Illiana Treviño è una bimba di quasi 11 anni che è finita in ospedale dopo aver avuto quasi un attacco di cuore in seguito alla visita alla tomba della sua amica Amerie, tra le vittime della strage di Uvalde. “Il suo cuore non può sopportare lo stress e il trauma dei giorni passati”. Ha portato un orsacchiotto sulla tomba di un’amichetta uccisa nella strage di Uvalde, in Texas, la scorsa settimana, quando ha avuto quasi un attacco di cuore ed è svenuta a terra proprio davanti alla tomba.

È viva per miracolo Illiana Treviño, 11 anni, finita in ospedale quando la sua frequenza cardiaca è schizzata alle stelle dopo aver visitato il memoriale di Amerie Jo Garza, 10 anni. “Amerie proteggeva Illiana dai bulli e veniva sempre in suo aiuto”, ha scritto la madre della bambina, Jessica Treviño, 40 anni, su una pagina aperta sulla piattaforma GoFundMe per raccogliere fondi per le spese mediche per la bambina. “Il suo cuore non può sopportare lo stress e il trauma dei giorni passati”, ha aggiunto.

La bimba versa in cattive condizioni, la mamma: “Lunga strada per la guarigione”

Da giovedì, quando ha avuto il malore, Illiana si trova ricoverata al Children’s Methodist Hospital di San Antonio, a un’ora e mezza in auto da Uvalde. Sua madre ha detto che l’11enne non ha mai avuto problemi di cuore prima dell’incidente, secondo quanto riporta People. Jessica ha fatto sapere che i medici hanno paura che l’evento si verifichi di nuovo.

Secondo gli specialisti che la stanno curando Illiana sta mostrando sintomi di disturbo da stress post-traumatico e stress acuto dovuto al trauma che ha subito. “Il suo corpo si stava praticamente spegnendo completamente. Non ce la faceva. Il suo corpo stava fondamentalmente reagendo allo shock”, ha sottolineato la madre. Illiana è uscita illesa dalla sparatoria del 24 maggio alla scuola elementare di Uvalde messa in atto dal 18enne Salvador Ramos.

Ha scoperto però la morte di Amerie dopo aver visto la foto della sua migliore amica al telegiornale, elencata come una delle 21 vittime della strage. “Ha iniziato a urlare e piangere dopo aver visto quelle immagini”, ha detto la madre della ragazza dal cuore spezzato a People. “Ci sono solo delle persone brutte nel mondo”, le ha detto. La donna ha aggiunto che Illiana ha ora davanti a sé una “lunga strada per la guarigione” e che dovrà essere seguita da vicino. Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

tomba bimba

L'articolo Bimba va sulla tomba della sua amichetta e cade a terra in fin di vita: quel che è successo è orrendo proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Allarme fuori scuola materna: “Cercano di rapire i bambini dalle braccia delle madri”. Fate attenzione https://www.piuviaggiare.it/allarme-fuori-scuola-materna-cercano-di-rapire-i-bambini-dalle-bracci-delle-madri-fate-attenzione/ Fri, 10 Jun 2022 15:13:20 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2539 Attimi di paura quelli vissuti da una mamma e dal suo bambino che era appena uscito da una struttura scolastica romana. Un uomo ha tentato di rapire il piccolo di…

L'articolo Allarme fuori scuola materna: “Cercano di rapire i bambini dalle braccia delle madri”. Fate attenzione proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Attimi di paura quelli vissuti da una mamma e dal suo bambino che era appena uscito da una struttura scolastica romana. Un uomo ha tentato di rapire il piccolo di 4 anni a Roma, davanti a una scuola materna dell’Eur. Secondo quanto reso noto dai carabinieri della compagnia Eur, intervenuti dopo essere stati chiamati dai tanti testimoni presenti, il fatto è avvenuto nella mattinata dello scorso lunedì, 6 giugno, fuori da un asilo della Capitale, nella zona di viale dell’Umanesimo.

In quel momento erano molti i genitori presenti, ma l’unica che si è resa conto di cosa stava accadendo è stata la mamma del bimbo, che ha lottato per proteggere il figlio e ha urlato dando l’allarme. A quel punto sono intervenuti in suo soccorso gli altri padri e madri che si trovavano fuori dall’istituto Maisonnette. “Se la madre non fosse stata attenta, l’uomo le avrebbe strappato il bambino dalle mani e portato via” raccontano i testimoni

Ha cercato di strappare il bambino alla madre davanti a scuola

Da quanto emerso, lo sconosciuto avrebbe aspettato che il piccolo uscisse dalla scuola per tentare di rapirlo strappandolo dalle braccia della sua mamma. I due erano infatti usciti dalla struttura scolastica mano nella mano. Improvvisamente un uomo si sarebbe parato davanti a loro, puntandoli e pronunciando qualche parola poco comprensibile: “È mio figlio quello, dammelo”, avrebbe detto. Secondo i riscontri questa frase non corrisponderebbe a verità. Dopo aver pronunciato quelle parole l’uomo, che poi è stato identificato, è passato ai fatti e ha strattonato più volte il bambino cercando di portarlo via con sé e strappandolo alle mani della mamma.

Chi è il rapitore

L’uomo in questione sarebbe un 40enne di origini romene senza fissa dimora. Al tentativo di rapimento del figlio, la donna ha reagito urlando e difendendo la sua prole con tutta se stessa, anche facendo scudo al bimbo con il suo corpo. Infine la donna è riuscita a liberarsi dalla stretta dell’uomo e a trascinare via il pargolo. Le sue grida hanno fortunatamente attirato l’attenzione di altri genitori che sono subito accorsi in suo aiuto riuscendo a mettere in fuga il rapitore.

I militari sono riusciti a individuare il malvivente nei pressi di viale dell’Umanesimo, a poca distanza dal luogo del tentato rapimento. Il 40enne è stato arrestato e portato in caserma, e dovrà adesso rispondere dell’accusa di tentato sequestro di persona aggravato. La sua posizione è al momento al vaglio dell’autorità giudiziaria con la procura che ha ricevuto una informativa in merito al fatto. Pare che l’uomo abbia rivelato che altri come lui proveranno. fare lo stesso. Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

mamma bambino scuola

L'articolo Allarme fuori scuola materna: “Cercano di rapire i bambini dalle braccia delle madri”. Fate attenzione proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Al Via Bonus Vacanze da 500 euro ma solo per categorie: Insegnati presidi e studenti https://www.piuviaggiare.it/al-via-bonus-vacanze-da-500-euro-ma-solo-per-categorie-insegnati-presidi-e-studenti/ Fri, 10 Jun 2022 11:10:45 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2535 Bonus vacanze 2022: tutte le agevolazioni Inps. Anche quest’anno è possibile usufruire di alcuni bonus erogati dall’Inps per le vacanze estive. Non si tratta delle stesse agevolazioni previste dal bonus…

L'articolo Al Via Bonus Vacanze da 500 euro ma solo per categorie: Insegnati presidi e studenti proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Bonus vacanze 2022: tutte le agevolazioni Inps. Anche quest’anno è possibile usufruire di alcuni bonus erogati dall’Inps per le vacanze estive. Non si tratta delle stesse agevolazioni previste dal bonus vacanze da 500 euro, istituito dal Decreto Rilancio nel 2020, ma di contributi per soggiorni di relax e studio per diverse categorie di cittadini. Si tratta di quattro bandi:

“Estate INPSieme Senior 2022”, “Estate Inpsieme Italia 2022”, Estate INPSieme estero e vacanze tematiche in Italia 2022” e “Soggiorni Estivi 2022 presso le Case del Maestro“. Il primo è scaduto lo scorso 15 aprile, quindi non è più possibile partecipare, mentre gli altri due sono ancora attivi. Vediamo nel dettaglio in cosa consistono, a chi spettano, come chiederli ed entro quando.

Estate Inpsieme Italia 2022, a chi spetta e come fare domanda

Il secondo bando è “Estate Inpsieme Italia 2022” ed è dedicato a studenti e studentesse che sono figli (o orfani) di dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione. Riguarda gli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado, nonché secondaria di secondo grado se disabili, o invalidi civili al 100%. Si offre un contributo per soggiorni in Italia, durante la stagione estiva, nei mesi di giugno, luglio ed agosto, con rientro entro il 4 settembre 2022.

L’Istituto riconosce in tutto 12.020 contributi, con importo massimo di 600 euro per il soggiorno di otto giorni (sette notti) o 1000 euro per una vacanza di 15 giorni (14 notti). Anche in questo caso sarà stilata una graduatoria in base all’Isee. Sarà pubblicata entro il 20 giugno e gli importi avranno le stesse percentuali del bando dedicato ai pensionati.

La domanda può essere inviata entro le ore 12,00 del 22 giugno. Prima di procedere alla compilazione della domanda tramite la piattaforma web dell’Istituto, occorre essere iscritti in banca dati, ossia essere riconosciuti dall’Istituto come “richiedenti” della prestazione. Se non si è iscritti bisogna compilare ed inviare l’apposito modulo presente sul sito dell’Inps. Si può fare domanda anche: tramite contact center al 803 164 (gratuito da telefono fisso) o allo 06 164 164 da cellulare; rivolgendosi agli enti di patronato e intermediari dell’Istituto. L’Inps procederà all’eventuale scorrimento delle graduatorie una sola volta, entro giugno.

Il contributo dell’Inps per bonus vacanze all’estero

C’è poi “Estate INPSieme estero e vacanze tematiche in Italia 2022”, che è rivolto agli studenti della scuola secondaria di secondo grado. In palio dei contributi per soggiorni di studio all’estero e vacanze tematiche in Italia, durante la stagione estiva 2022, nei mesi di giugno, luglio e agosto, con rientro entro il 4 settembre 2022. L’Inps riconosce 20.348 contributi, con importo massimo di 2.000 euro. Le domande possono essere inviate fino alle 12 del 22 giugno, con la graduatoria che verrà pubblicata entro il 20 maggio. Per inviare la richiesta valgono le stesse indicazioni di Estate Inpsieme.

Il bonus vacanze per insegnanti e dirigenti scolastici

Infine c’è il bando di concorso per i “Soggiorni estivi 2022 presso le Case del Maestro“, rivolto a insegnanti e presidi. Possono partecipare: gli iscritti alla Gestione Assistenza Magistrale in servizio o in pensione; i loro coniugi e familiari conviventi, i vedovi e gli orfani minorenni di un iscritto deceduto. Le vacanze si possono svolgere dal 25 giugno al 17 settembre 2022 e la domanda va trasmessa entro le 12 del 12 giugno 2022.

Si può fare richiesta sul sito dell’Inps oppure: tramite contact center al 803 164 (gratuito da telefono fisso) o al 06 164 164 da cellulare oppure rivolgendosi agli enti di patronato e intermediari dell’Istituto. Bisogna presentare l’Isee, da cui dipende la somma versata come contributo. Ci potranno essere eventuali scorrimenti nella graduatoria, ma in questo caso senza una data di scadenza specifica. Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

L'articolo Al Via Bonus Vacanze da 500 euro ma solo per categorie: Insegnati presidi e studenti proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Colpaccio Uomini e Donne, arriva sul trono la nipote di Gemma Galgani. Bellissima e uguale a lei, guarda https://www.piuviaggiare.it/colpaccio-uomini-e-donne-arriva-sul-trono-la-nipote-di-gemma-galgani-bellissime-e-uguale-a-lei-guarda/ Fri, 10 Jun 2022 09:55:03 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2531 Nelle ultime ore si parla molto di Gemma Galgani, protagonista indiscussa del trono over di Uomini e Donne. Stavolta, però, non è lei il fulcro delle voci che girano sul…

L'articolo Colpaccio Uomini e Donne, arriva sul trono la nipote di Gemma Galgani. Bellissima e uguale a lei, guarda proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Nelle ultime ore si parla molto di Gemma Galgani, protagonista indiscussa del trono over di Uomini e Donne. Stavolta, però, non è lei il fulcro delle voci che girano sul web, bensì sua nipote la quale ha attirato l’attenzione di molti utenti tanto da fare un appello a Maria De Filippi. Scopriamo cosa sta accadendo. Gemma Galgani è uno dei personaggi più longevi del trono over di Uomini e Donne.

Corteggiatrice di molti cavalieri, tra cui, in particolare, Giorgio Mainetti con il quale ha avuto una frequentazione anche fuori dal programma. La sua fama è dettata anche dagli innumerevoli scontri con Tina Cipollari. Le due, quasi in ogni puntata, sono protagoniste di accese discussioni che, talvolta, hanno portato la dama  ad uscire dallo studio piangendo. Nonostante alcune disavventure, Gemma, però, non ha mai pensato di abbandonare il programma vivendosi, sempre a pieno, i suoi corteggiatori. ( continua dopo la foto)

gemma-galgani- uomini e donne

gemma galgani uomini e donneNelle ultime ore, ad attirare l’attenzione del popolo del web non è stata la dama di Uomini Donne bensì una persona a lei cara che ha conquistato alcuni cuori dei fan di Gemma. Si tratta della nipote, Carola, la quale ha ricevuto tantissimi complimenti ed apprezzamenti sia per la sua bellezza che per la sua eleganza e raffinatezza. Carola è la figlia di una delle sorelle della protagonista del trono over ed è molto affezionata a sua zia. Lo scatto che circola sul web, infatti, ritrae le due molto vicine e affiatate.

La foto è stata pubblicata dalla stessa Gemma in un momento molto importante per sua nipote: il giorno della laurea. Dai loro sguardi emerge molta felicità e soprattutto tanta fierezza sul volto della Galgani. La bellezza di Carola, però, è imbattibile tanto che il pubblico del web ha fatto un vero e proprio appello a Maria De Filippi per farla partecipare a Uomini e Donne. “Maria, mettila sul trono!” così ha esortato un utente con un tweet il quale ha condiviso la foto di Gemma facendo un esplicito complimento alla ragazza. “Ma quanto è bella la nipote di Gemma?” queste le parole che circolano sui social.

A quanto pare, quindi, la dama potrebbe avere una degna erede al trono cosicché, anche se un giorno non facesse più parte di Uomini e Donne, si sentirà sempre parlare di lei e sicuramente in meglio! E Maria De Filippi? Risponderà alle esortazioni fattele dal web? Potrebbe essere siccome Maria ha sempre uno sguardo particolare verso i giovani e sicuramente non si lascerebbe scappare una ragazza simile. Non ci resta che aspettare la sua risposta! Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

 

gemma galgani con la nipote

L'articolo Colpaccio Uomini e Donne, arriva sul trono la nipote di Gemma Galgani. Bellissima e uguale a lei, guarda proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Matano mostra le foto del suo futuro marito: Ecco Riccardo. Guarda https://www.piuviaggiare.it/matano-mostra-le-foto-del-suo-futuro-marito-ecco-riccardo-guarda/ Thu, 09 Jun 2022 14:06:25 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2527 Il nome, Riccardo, lo aveva rivelato giorni fa, dopo anni vissuti in riservatezza. Ma le foto del compagno di Alberto Matano non erano mai uscite pubblicamente su un giornale: il…

L'articolo Matano mostra le foto del suo futuro marito: Ecco Riccardo. Guarda proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Il nome, Riccardo, lo aveva rivelato giorni fa, dopo anni vissuti in riservatezza. Ma le foto del compagno di Alberto Matano non erano mai uscite pubblicamente su un giornale: il motivo è da ricercare nella riservatezza che il giornalista ha sempre tenuto sul suo privato. Riservatezza che viene sciolta oggi, ad un passo dalle nozze, con il conduttore che, evidentemente, acconsente alla pubblicazione di alcuni scatti col fidanzato. E’ il loro ultimo weekend da “non sposati”: le nozze saranno celebrate a fine giugno.

Eccoli Alberto e Riccardo, finalmente alla luce del sole, mentre passeggiano sotto il caldo cocente della Capitale per raggiungere alcuni amici. I due escono da una Mini Cooper chiacchierando. Elegantissimo Riccardo in camicia azzurra e pantaloncini di tela bianca, che sorride ai flash dei paparazzi, forse perché solo ora riesce a sentirsi a proprio agio con i riflettori puntati. Al suo fianco Alberto indossa un cappellino con visiera e un paio di occhiali da sole, con l’evidente obiettivo di camuffarsi tra la folla, scopo principe di ogni personaggio dello spettacolo che vuole godersi un po’ di intimità.

Matano: “Un anno importante per la mia vita”

“Vi voglio dire grazie perché non ci avete mai lasciato soli, vi ho sentiti al mio fianco anche in questo anno così importante per la mia vita. L’amore vince sempre”, ha detto Matano venerdì, nel salutare il pubblico della Vita in Diretta nel corso dell’ultima puntata. Un anno importante, sì, perché è stato quello del coming out. E perché sarà quello delle nozze.

Come sarà il matrimonio

Tutto pronto per il matrimonio, di cui appunto cominciano a trapelare alcuni dettagli. Il rito sarà celebrato a Labico, nella tenuta Colonna (dove si sposarono anche Eva Grimaldi ed Imma Battaglia, ndr), locale che si trova alle porte di Roma, in campagna. Ad officiare sarà Mara Venier, collega ed amica storia di Alberto, a cui per la prima volta il 49enne confidò di essere innamorato, senza però rivelare l’identità della sua “dolce metà”. Oggi le prime foto di coppia. Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

Le foto

(Crediti: settimanale Chi)

alberto matano fidanzato-2-3

matano fidaznato 1-2

matano fidanzato-2-2

L'articolo Matano mostra le foto del suo futuro marito: Ecco Riccardo. Guarda proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Bufera a Cellino, Albano confessa il tradimento a Loredana: “E’ vero, Ecco con chi”. Lei lascia casa https://www.piuviaggiare.it/bufera-a-cellino-albano-confessa-il-tradimento-a-loredana-e-vero-ecco-con-chi-lei-lascia-casa/ Thu, 09 Jun 2022 11:23:49 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2523 Albano ha tradito Loredana?  pare proprio di si almeno quanto trapelato dall’ultima voce riguardo la famosa coppia di Cellino. Una indiscrezione che potrebbe svelare anche il motivo per cui Romina…

L'articolo Bufera a Cellino, Albano confessa il tradimento a Loredana: “E’ vero, Ecco con chi”. Lei lascia casa proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Albano ha tradito Loredana?  pare proprio di si almeno quanto trapelato dall’ultima voce riguardo la famosa coppia di Cellino. Una indiscrezione che potrebbe svelare anche il motivo per cui Romina Power ha dovuto abbandonare Cellino San Marco dopo una lite con Loredana Lecciso, e soprattutto perché il rapporto tra la show girl e il suo compagno stia naufragando. A quanto pare la cantante avrebbe passato una notte di passione con l’ex marito.

La cosa non è recente bensì risale al Festival di Sanremo di due edizioni fa che li ha visti insieme come ospiti. Gia al tempo i due erano stati avvistati nello stesso hotel e qualcuno aveva ipotizzato che avessero condiviso anche la stessa camera. Ma le illazioni erano morte sul nascere e nessuno ne aveva più parlato .Fino al punto in cui Romina avrebbe lasciato troppo intendere che tra lei e Albano non ci sia solo un rapporto tra ex ma anche qualcosa di più.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso? La lettera che la Power ha scritto all’ex marito per il suo compleanno e che il cantante non ha voluto leggere a Domenica In. Insomma la notte di passione c’è stata oppure no? A quanto pare la Power l’avrebbe fatta intendere anche alla stessa Loredana mentre Albano avrebbe sempre negato un riavvicinamento che non sia solo professionale. Proprio per dissipare i dubbi, il cantante di Cellino ha spiegato in una intervista che vede Romina solo come una sorella.

Leggi anche: Romina Power confessione choc: “Non solo Crespi, Ho tradito Albano anche con lui”. E’ un famosissimo

Insomma una dichiarazione fatta proprio per placare la Lecciso? In molti l’hanno vista proprio così. Anche perchè in una precedente intervista, che risale proprio a poco prima di Sanremo, Albano aveva dichiarato che l’amore verso Romina non sarebbe mai finito per poi dire “Adesso devo andare solo in America”. Insomma una frase molto distante dalla seconda dichiarazione. Perchè quindi tutto questo? e perchè proprio dopo Sanremo Loredana sarebbe andata su tutte le furie? Fatto sta che la Lecciso avrebbe posto un ultimatum, a Cellino o lei o la Power e la scelta sarebbe stata quindi scontata.

Non solo, Romina a questo punto avrebbe chiamato Albano proprio per dirgli di placare la compagna. Insomma un litigio senza più punto di ritorno. A dimostrazione di ciò c’è anche il fatto che la Power ha trascorso il suo compleanno da sola insieme ai figli e senza alcuna visita da parte dell’ex consorte con cui si scambierebbe a malapena qualche parola. Nonostante l’allontanamento della cantante, si dice che il rapporto tra il Carrisi e Loredana Lecciso da quel momento sia peggiorato sempre più. La show girl nutrirebbe ancora dei dubbi riguardo quello che è accaduto quella famosa notte. La verità probabilmente non verrà mai a galla.

LEGGI ANCHE—> Vacanze a 1 euro a notte in bellissime località italiane: Ecco gli Hotel e come fare subito richiesta

albano-carrisi-

L'articolo Bufera a Cellino, Albano confessa il tradimento a Loredana: “E’ vero, Ecco con chi”. Lei lascia casa proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Tragedia Masterchef Italia: il giudice è in coma dopo un grave incidente. Fan distrutti https://www.piuviaggiare.it/tragedia-masterchef-il-giudice-e-in-coma-dopo-un-grave-incidente-fan-distrutti/ Thu, 09 Jun 2022 10:33:29 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2519 È tanta la preoccupazione per Christian Milone, lo chef stellato, e giudice di Masterchef per una puntata, della Trattoria Zappatori di Pinerolo. Dopo un grave incidente stradale avvenuto lunedì mattina,…

L'articolo Tragedia Masterchef Italia: il giudice è in coma dopo un grave incidente. Fan distrutti proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
È tanta la preoccupazione per Christian Milone, lo chef stellato, e giudice di Masterchef per una puntata, della Trattoria Zappatori di Pinerolo. Dopo un grave incidente stradale avvenuto lunedì mattina, adesso Milone è ricoverato nel reparto di rianimazione dell’ospedale Cto di Torino. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il cuoco si sarebbe scontrato con un’auto mentre era in bicicletta sulla provinciale 129 per Buriasco.

Operato immediatamente dai neurochirurghi dell’ospedale di Torino, ora è in coma farmacologico ma la prognosi rimane riservata. Milone ha 43 anni e una stella Michelin. Ha partecipato come chef anche a Masterchef Italia invitato dai giudici Cannavacciuolo e Barbieri a giudicare i giovani cuochi in erba in gara. Christian Milone è cuoco dell’insegna pinerolese dal 2006.

Masterchef, colleghi preoccupati per il giudice

La famiglia di ristoratori da cui proviene l’ha sicuramente aiutato ad avvicinarsi al mondo dell’alta cucina ma è grazie al suo talento che ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti internazionali. Con un passato da ciclista professionista alle spalle, lo chef si è fatto notare per la sua creatività e ha perfezionato le sue capacità a fianco di Enrico Crippa, chef del Ristorante Piazza Duomo ad Alba.

Nella biografia presente sul sito del ristorante Trattoria Zappatori è possibile leggere “Nel 1993 il Giro d’Italia è passato da Pinerolo. Quelle biciclette sfrecciavano davanti alla trattoria più veloci delle auto e delle motociclette che le seguivano. Ho chiesto a un amico di famiglia di prestarmi la sua e non sono più sceso. Per otto anni la bicicletta è stata la mia vita.

Tra vittorie e delusioni sono riuscito ad approdare al Giro d’Italia” e ancora “Ho trasportato la dedizione, il sacrificio e il metodo dello sport nella mia cucina”. Insieme al cibo, la bicicletta è quindi una delle sue più grandi passioni. Sperando di potervi dare presto notizie positive sulla sua condizione di salute, ci auguriamo di rivederlo presto in pista e, soprattutto, in cucina e magari che possa tornare a Masterchef come giudice.

LEGGI ANCHE: Vacanze a 1 euro a notte in bellissime località italiane: Ecco gli Hotel e come fare subito richiesta

Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

masterchef-

L'articolo Tragedia Masterchef Italia: il giudice è in coma dopo un grave incidente. Fan distrutti proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Al Via Bonus Vacanze 2022: fino a 1400 euro a famiglia ma scade prima. Come fare richiesta subito https://www.piuviaggiare.it/al-via-bonus-vacanze-2022-fino-a-1400-euro-a-famiglia-ma-scade-prima-come-fare-richiesta-subito/ Mon, 06 Jun 2022 18:33:11 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2516 L’estate è il periodo delle vacanze, che siano a a mare o in montagna o al lago. Anche quest’anno ci sarà un bonus, come era già successo nel 2020. Saranno…

L'articolo Al Via Bonus Vacanze 2022: fino a 1400 euro a famiglia ma scade prima. Come fare richiesta subito proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
L’estate è il periodo delle vacanze, che siano a a mare o in montagna o al lago. Anche quest’anno ci sarà un bonus, come era già successo nel 2020. Saranno stanziati dei fondi affinché gli italiani li potranno sfruttare per le vacanze estive. Ecco tutti i dettagli. Nel 2020, a seguito della diffusione del covid-19 il governo Conte aveva istituito un bonus vacanze, il cui budget cambiava in base ai componenti di una famiglia.

Il prezzo di partenza, per un unico beneficiario, era di 150 euro. Fino ad arrivare ad un massimo di 500.  E molte sono state le strutture vacanze che hanno aderito all’iniziativa. Ma altrettanto grande è stato il numero di coloro che ne hanno fatto uso. La pandemia ha sicuramente comportato forte crisi in ambito economico e nel campo del turismo. Molti stabilimenti e molte strutture hanno chiuse per sempre le loro porte, altre si sono riprese con fatica.

LEGGI ANCHE—> Vacanze a 1 euro a notte in bellissime località italiane: Ecco gli Hotel e come fare subito richiesta

Il bonus quindi è, naturalmente, un modo per incentivare il turismo in ambito italiano, considerando che una grande fetta di italiani prediligono sempre le vacanze all’estero. Era possibile accedere al bonus 2020 attraverso SPID o carta di identità elettronica. Era valido l’utilizzo presso un’unica struttura, senza possibilitá di dislocare i beni in più campeggi o resort o hotel o case vacanza. Chi non ne ha usufruito nel 2020, aveva diritto ad una proroga, che attualmente è ovviamente scaduta.

Per il 2022 e la questione bonus, sono state varate nuove modalità e direttive. Il cerchio dei beneficiari si restringe, ed è possibile rivolgersi all’INPS, che è l’ente gestore dell’iniziativa. Il primo gruppo di persone a cui puó spettare il bonus è quello dei pensionati, insieme ai coniugi e ad eventuali figli invalidi conviventi. Il requisito fondamentale è che rientrino nella Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, nella Gestione Dipendenti Pubblici e in quella Gestione Fondo IPOST.

LEGGI ANCHE—> Al via il Bonus Terme, ecco l’elenco completo Regione per Regione dove spendere 200 euro

Bisogna peró affrettarsi con l’adesione ai bandi, che stanno per scadere. Il tutto avrà una validità dal mese di giugno a quello di ottobre, in molte località marittime, montane e culturali. Un’altra categoria che potrà richiedere il bonus è quella degli insegnanti. Anche in questo caso la cifra varia a seconda dell’ISEE. Se è inferiore agli 8 mila euro, l’importo massimo previsto è di 1.400 euro.

Se è superiore a tale cifra, gli importi si riducono fino a coprire il 60% del valore complessivo. E ancora, gli studenti figli di pensionati o di dipendenti pubblici, potranno a loro volta avere accesso al bando ma questa volta per vacanze-studio, sia sul territorio nazionale che all’estero. Si tratta di Estate INPSieme Italia ed Estate INPSieme Estero. I bandi sono tutti consultabili online. Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

bonus Vacanze-con-i-bambini-consigli-utili
bonus Vacanze-con-i-bambini-consigli-utili

L'articolo Al Via Bonus Vacanze 2022: fino a 1400 euro a famiglia ma scade prima. Come fare richiesta subito proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Vacanze a 1 euro a notte in bellissime località italiane: Ecco gli Hotel e come fare subito richiesta https://www.piuviaggiare.it/vacanze-a-1-euro-in-bellissime-localita-italiane-ecco-gli-hotel-e-come-fare-subito-domanda/ Mon, 06 Jun 2022 16:24:50 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2513 Barattereste la vostra privacy in cambio di una vacanza di cinque giorni in hotel a un euro a notte? In molti lo farebbero, a giudicare dal numero di richieste e prenotazioni…

L'articolo Vacanze a 1 euro a notte in bellissime località italiane: Ecco gli Hotel e come fare subito richiesta proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Barattereste la vostra privacy in cambio di una vacanza di cinque giorni in hotel a un euro a notte? In molti lo farebbero, a giudicare dal numero di richieste e prenotazioni che ha già ricevuto lo Stupido Hotel di Rimini da quando –  pochi giorni fa – ha lanciato la proposta: cinque notti in albergo a un prezzo simbolico a patto di essere filmati 24 ore su 24 come in un reality show.

Vacanze in hotel a un euro a notte solo se filmati h24

L’idea è stata lanciata dal titolare dell’albergo di Rimini Fabio Siva, e ha già fatto registrare un vero e proprio boom. Ma come è nata l’iniziativa? A spiegarcelo è lo stesso ideatore: “Durante il lockdown siamo stati tutti connessi per tutto il giorno, e anche andando in giro si vedono tantissime persone rapite dai propri smartphone. Per non parlare di quello che si vede sui social, dove c’è davvero di tutti. Ora voglio vedere se gli italiani ancora tutta questa voglia di mettersi in mostra, e così è nata l’idea”.

Un reality “a rotazione”

L’iniziativa – ha spiegato Fabio – partirà dal 15 aprile e durerà sino all’1 settembre. Sarà rivolta per cinque giorni per volta a delle coppie, cui sarà riservato un piano dell’hotel con tre stanze. Ci sarà poi un terrazzo comune con vista mare con tanto di Jacuzzi (“Ma solo a quattro posti, per vedere un po’ le dinamiche che avverranno”, ha specificato). L’ingresso delle coppie sarà scaglionato, di modo da cambiarne una soltanto ogni cinque giorni, per movimentare ulteriormente la situazione.

Un’iniziativa simile era stata fatta qualche tempo fa in Giappone, ma si trattava di una sola stanza messa a disposizione a 100 yen a notte (al cambio attuale 0,77 euro). Qui invece entrano in gioco dinamiche di gruppo che possono regalare momenti davvero imprevedibili. “Credo che sarà divertente vedere persone che non si conoscono e che magari sono molto diverse tra loro condividere una situazione del genere in vacanza”, ha aggiunto Siva.

Verranno organizzati anche momenti da vivere in comune, di modo da favorire l’interazione tra le coppie. E ci sarà anche una stanza dedicata alla regia con tanto di “voce guida”. L’intero soggiorno sarà filmato e trasmesso in streaming 24 ore al giorno su Twitch, 12 su YouTube e due su Facebook, ma allo studio c’è anche la trasmissione su altri social network.

 Vacanze a 1 euro, E la privacy?

Ovviamente qui entra in gioco tutto il discorso sulla privacy. Il titolare dello Stupido Hotel ha già spiegato che sarà fatto tutto a norma di legge, con autorizzazioni e quant’altro. Ma è evidente che chi vorrà mettersi in gioco in una situazione del genere rinuncerà già di per sé al proprio desiderio di riservatezza. “Si fa un gran parlare di privacy, ma poi passiamo la giornata – soprattutto in vacanza – a pubblicare foto sui social network.

Da quello che abbiamo mangiato a colazione al bagno in piscina, dalla discoteca alla gita fuori porta. Secondo me la privacy non interessa più di tanto alla gente. E lo dimostra il fatto che già siamo stati sommersi di telefonate e richieste”. Per chi si volesse cadidare puù farlo sulla pagina Facebook dello Stupido Hotel. Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

LEGGI ANCHE—> Arriva il bonus Terme: cure termali senza limite di Isee. Ecco come averlo

vacanze 1 euro
vacanze 1 euro

L'articolo Vacanze a 1 euro a notte in bellissime località italiane: Ecco gli Hotel e come fare subito richiesta proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Al via il Bonus Terme, ecco l’elenco completo Regione per Regione dove spendere 200 euro https://www.piuviaggiare.it/al-via-il-bonus-terme-ecco-lelenco-completo-regione-per-regione-dove-spendere-200-euro/ Thu, 04 Nov 2021 10:27:55 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2473 È online sul sito di Invitalia la lista degli stabilimenti a cui i cittadini potranno rivolgersi per ricevere l’agevolazione, che copre fino al 100% della spesa con un tetto massimo…

L'articolo Al via il Bonus Terme, ecco l’elenco completo Regione per Regione dove spendere 200 euro proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
È online sul sito di Invitalia la lista degli stabilimenti a cui i cittadini potranno rivolgersi per ricevere l’agevolazione, che copre fino al 100% della spesa con un tetto massimo di 200 euro

È stata pubblicata sul sito di Invitalia (QUI L’ELENCO IN AGGIORNAMENTO), la lista degli enti termali accreditati a cui i cittadini possono rivolgersi per richiedere il Bonus Terme (COS’È). L’incentivo – utilizzabile da tutti i maggiorenni – copre fino al 100% della spesa, con un tetto massimo di 200 euro e l’eventuale costo eccedente a carico del consumatore. Chiunque voglia ottenere il bonus, dall’8 novembre dovrà andare in uno degli stabilimenti accreditati, dove riceverà un attestato di prenotazione che ha validità di 60 giorni. Ecco l’elenco delle strutture regione per regione aggiornato al 3 novembre.

Val d’Aosta

QC Terme Pré-Saint-Didier
Piemonte
Fons Salutis – Terme di Agliano (Asti)
Lombardia
Qc Terme Bormio – Bagni Nuovi (Sondrio)
Qc Terme Bormio – Vecchi (Sondrio)
Bormio Terme (Sondrio)
Terme di Boario (Brescia)
Terme idroterapiche delle Saline di Miradolo (Pavia)
Terme di Rivanazzano (Pavia)
Terme di Trescore (Bergamo)

Veneto

Abano Grand Hotel  – (Abano Terme, Padova)
Abano Ritz – (Abano Terme, Padova)
Terme Harry’s – (Abano Terme, Padova)
Apollo Hotel Terme – (Montegrotto Terme, Padova)
Ariston Molino Buja – (Abano Terme, Padova)
Hotel Terme Belsoggiorno – (Abano Terme, Padova)
Aquardens – (Pescantina, Verona)
Hotel Plaza – (Abano Terme, Padova)
Hotel Terme Due Torri – (Abano Terme, Padova)
Ermitage Medical Hotel  – (Teolo, Padova)
Hotel Terme Europa – (Padova)
Hotel Terme Formentin – (Abano Terme, Padova)
Hotel Garden Terme – (Montegrotto Terme, Padova)
Hotel Terme Al Sole – (Abano Terme, Padova)
Hotel Terme Abano Verdi – (Padova)
Atlantic Terme – (Abano Terme, Padova)
Hotel Terme Bristol Buja – (Abano Terme, Padova)
Hotel Columbia Terme – (Abano Terme, Padova)
Columbus Thermal Pool  – (Abano Terme, Padova)
Hotel Terme Eliseo – (Montegrotto Terme, Padova)
Aqua Hotel – (Abano Terme, Padova)
Hotel Des Bains – (Montegrotto Terme, Padova)
Marco Polo Thermae Hotel – (Montegrotto Terme, Padova)
Hotel Terme Bologna – (Abano Terme, Padova)
Hotel Terme Milano – (Abano Terme, Padova)
Hotel Terme Olympia – (Montegrotto Terme, Padova)
Hotel Mioni Royal San – (Montegrotto Terme, Padova)
Park Hotel Terme – (Abano Terme, Padova)
Hotel Terme Principe – (Abano Terme, Padova)
Savoia Thermae & Spa Hotel – (Abano Terme, Padova)
Terme dei Colli Asolani – (Pieve del Grappa, Treviso)
Hotel Terme Helvetia – (Abano Terme, Padova)
Leonardo Terme Hotel – (Teolo, Padova)
Hotel Terme Risorta – (Abano Terme, Padova)
Hotel Terme Roma – (Abano Terme, Padova)
Hotel Terme San Lorenzo – (Abano Terme, Padova)
Hotel Terme Vena D’Oro – (Abano Terme, Padova)
Hotel La Residence – (Abano Terme, Padova)
Camping Hotel Terma Mamma Margherita – (Teolo, Padova)
Hotel Terme Metropole – (Abano Terme, Padova)
Hotel Terme delle Nazioni – (Montegrotto Terme, Padova)
Hotel Terme Neroniane – (Montegrotto Terme, Padova)
Hotel Terme Paradiso – (Abano Terme, Padova)
Hotel Terme Patria – (Abano Terme, Padova)
Hotel Terme & Beauty Farm Quisisana – (Padova)
Continental Terme Hotel – (Montegrotto Terme, Padova)
Grand Hotel Terme & Spa – (Montegrotto Terme, Padova)
Hotel Terme Salus – (Abano Terme, Padova)
Stabilimento Termale La Contea – (Battaglia Terme – Padova)
Grand Hotel Trieste & Victoria – (Abano Terme, Padova)
Tritone Luxury Hotel Terme & Spa – (Abano Terme, Padova)
Universal Terme  – (Abano Terme, Padova)
Hotel Spa Venezia – (Abano Terme, Padova)

Trentino Alto-Adige

QC Terme Dolomiti (Pozza di Fassa, Trento)
Terme Val Rendena (Candenzone, Trento)
Terme di Comano (Stenico, Trento)
Levicofin (Trento)
Terme Dolomia (Trento)
Pejo Terme Natura (Peio, Trento)
Terme Merano
Friuli Venezia Giulia
Terme di Arta –  (Arta Terme, Udine)
Terme Romane – (Monfalcone, Gorizia)

Liguria

La via delle Terme  –  (Genova)

Emilia Romagna

Terme Baistrocchi – (Salsomaggiore Terme, Parma)
Terme di Punta Marina –  (Ravenna)
Terme di Castrocaro –  (Castrocaro Terme e Terra del Sole, Forlì-Cesena)
Thermae Sant’Agnese – (Bagno di Romagna, Forlì-Cesena)
Ròseo Euroterme – (Bagno di Romagna, Forlì-Cesena)

Riccione Terme – (Riccione)
Rimini Terme – (Rimini)

Terme di Castel San Pietro – (Castel San Pietro Terme, Bologna)
Terme di Cervia – (Cervia)
Terme di Monticelli – (Montechiarugolo, Parma)
Terme di Porretta – (Alto Reno Terme, Bologna)
Terme di Riolo – (Riolo Terme, Ravenna)
Terme della Salvarola – (Modena)
Thermae di Salsomaggiore – (Salsomaggiore Terme, Parma)
Terme di Tabiano – (Salsomaggiore Terme, Parma)
Terme Acquabios – (Minerbio, Bologna)
Terme dell’Agriturismo – (Monterenzio, Bologna)
Terme Felsinee – (Bologna)
Terme San Luca – (Bologna)
Terme San Petronio – (Bologna)

Toscana

Terme di Casciana –  (Casciana Terme Lari, Pisa)
Terme di Saturnia – (Manciano, Grosseto)
Terme Marine Leopoldo II – (Grosseto)
Fonteverde – (San Casciano dei Bagni, Siena)
Grotta Giusti Thermal Spa – (Monsummano Terme, Pistoia)
Terme di Sorano – (Sorano, Grosseto)
Terme di Montecatini – (Montecatini Terme, Pistoia)
Terme di Montepulciano – (Montepulciano, Siena)
Terme San Giovanni – (Siena)
Terme Antica Querciolaia – (Rapolano Terme, Siena)
Terme di Chianciano – (Chianciano Terme, Siena)
Terme della Versilia Hotel Villa Undulna – (Montignoso, Massa-Carrara)
Bagni di Pisa – (San Giuliano Terme, Pisa)

Marche

Terme di Frasassi – (Genga, Ancona)
Terme di Sarnano – (Sarnano, Macerata)
Terme Santa Lucia – (Tolentino, Macerata)

Umbria

Bagni Triponzo – (Cerreto di Spoleto, Perugia)
Lazio
Terme Pompeo – (Ferentino, Frosinone)
Terme dei Papi – (Viterbo)
Terme di Roma – (Tivoli, Roma)
Terme Vescine – (Castelforte, Latina)
Abruzzo
Terme Alte – (Rivisondoli, L’Aquila)
Terme di Popoli – (Popoli, Pescara)

Puglia

Terme di Castelnuovo della Daunia – (Castelnuovo della Daunia, Foggia)
Terme Margherita – (Margherita di Savoia, Barletta-Andria-Trani)

Campania

Terme Rosapepe – (Contursi Terme, Salerno)
Terme Capasso – (Contursi Terme, Salerno)
Terme di Telese – (Telese Terme, Benevento)
Hotel Cristallo Ischia – (Casamicciola Terme, Ischia)
Hotel Felix – (Ischia)
Hotel Terme La Pergola – (Casamicciola Terme, Ischia)
Hotel Terme President – (Casamicciola Terme, Ischia)
Villa Sirena – (Casamicciola Terme, Ischia)
Regina Isabella – (Lacco Ameno, Ischia)
Scrajo Terme – (Vico Equense, Napoli)
Stufe di Nerone – (Bacoli, Napoli)
Terme Cappetta – (Contursi Terme, Salerno)
Terme del Tufaro – (Contursi Terme, Salerno)
Terme Forlenza (Contursi Terme, Salerno)
Terme di Ischia – (Ischia)
La Villa Rosa Terme – (Ischia)
Terme Vulpacchio – (Contursi Terme, Salerno)
Relax Spa (San Salvatore Telesino, Benevento)

Basilicata

Terme Lucane – (Latronico, Potenza)

Calabria

Terme Caronte – (Lamezia Terme, Catanzaro)

Sicilia

Terme Acqua Pia Wellness & SPA – (Montevago, Agrigento)
Terme Gorga – (Calatafimi-Segesta, Trapani)

Sardegna

Terme di Casteldoria – (Santa Maria Coghinas, Sassari)
Antiche Terme di Sardara – (Sardara, Provincia del Medio Campidano)
Grand Hotel Terme Sardegna – (Fordongianus, Oristano)

Il link INVITALIA

L'articolo Al via il Bonus Terme, ecco l’elenco completo Regione per Regione dove spendere 200 euro proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Pazza offerta Trenitalia: Viaggi in due e paga solo uno. Ecco come avere subito il biglietto gratis https://www.piuviaggiare.it/pazza-offerta-trenitalia-viaggi-in-due-e-paga-solo-uno-ecco-come-avere-il-biglietto-gratis/ Mon, 11 Oct 2021 05:37:29 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2450 Trenitalia lancia una nuova offerta. Si chiama Me&You e darà la possibilità di viaggiare in due ed ottenere uno sconto fino al 50%. Quest’offerta, però, non sarà valida per tutti ma soltanto per i soci cartaFreccia. Iscriversi al programma…

L'articolo Pazza offerta Trenitalia: Viaggi in due e paga solo uno. Ecco come avere subito il biglietto gratis proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Trenitalia lancia una nuova offerta. Si chiama Me&You e darà la possibilità di viaggiare in due ed ottenere uno sconto fino al 50%. Quest’offerta, però, non sarà valida per tutti ma soltanto per i soci cartaFreccia. Iscriversi al programma CartaFreccia non costa nulla. Anzi consente di accumulare dei punti viaggiando a bordo dei treni o acquistando dei servizi o dei prodotti dai partner di Trenitalia. Per l’iscrizione basta pochissimo, ci si dovrà registrare online e subito si otterrà il codice personale (che sarà subito attivo) per iniziare la raccolta punti e per accedere alle promozioni dedicate come questa. Ecco allora maggiori dettagli in merito.

La novità di Trenitalia: ecco la nuova super offerta

Me&You è l’offerta Trenitalia dedicata ai soci CartaFreccia. Grazie ad essa si potrà partire in 2 e risparmiare fino al 50%. Si potrà viaggiare sui treni Frecciarossa, Frecciabianca, Frecciargento, Ic ed Intercity Notte. Sia in prima che in seconda classe ed in più nei livelli di servizio standard, premium e business.

Il biglietto, poi, si potrà acquistare fino alle ore 24 di dieci giorni prima della partenza del treno. Come detto, gli sconti saranno fino al 50% (a partire dal 20%) rispetto al prezzo base del ticket di viaggio. L’acquisto di quest’ultimo potrà avvenire ovviamente preso le biglietterie di stazione, sul sito di Trenitalia o chiamando il call center dell’azienda (numero a pagamento). Inoltre presso le macchinette self-service o le agenzie di viaggio abilitate.

LEGGI ANCHE—-> Arriva il bonus Terme: cure termali senza limite di Isee. Ecco come averlo

Trenitalia ricorda che il numero di posti per quest’offerta sarà limitato e varierà a seconda del treno che si sceglierà, al livello di servizio e ovviamente alla classe. L’offerta Me&You non si potrà modificare e per essa non sarà possibile nemmeno chiedere il rimborso.

In più non si potrà cumulare con altre promozioni. Si comunica inoltre che a bordo dei treni, se il controllore lo richiederà, andrà mostrata la CartaFreccia in forma digitale o cartacea. Dovrà essere ovviamente quella utilizzata per l’acquisto del biglietto. Qualora la persona non la abbia, allora si dovrà pagare la differenza tra quanto pagato ed il prezzo del ticket a tariffa base più una penale di 10 euro.

trenitalia-nuove-fermate
trenitalia-nuove-fermate

L'articolo Pazza offerta Trenitalia: Viaggi in due e paga solo uno. Ecco come avere subito il biglietto gratis proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Pazza Offerta Easy Jet: Viaggi nel week end in tutta Italia a 10 euro. Prezzi assurdi anche per Parigi e Londra. Acquista Ora https://www.piuviaggiare.it/pazza-offerta-easy-jet-viaggi-nel-week-end-in-tutta-italia-a-10-euro-prezzi-assurdi-anche-per-parigi-e-londra-acquista-ora/ Tue, 05 Oct 2021 16:33:00 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2440 L’autunno è una stagione ideale per visitare una bella città d’arte, una metropoli ricca di eventi e iniziative o una capitale europea. Sono i viaggi citybreak, della durata di un weekend o di qualche giorno…

L'articolo Pazza Offerta Easy Jet: Viaggi nel week end in tutta Italia a 10 euro. Prezzi assurdi anche per Parigi e Londra. Acquista Ora proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
L’autunno è una stagione ideale per visitare una bella città d’arte, una metropoli ricca di eventi e iniziative o una capitale europea. Sono i viaggi citybreak, della durata di un weekend o di qualche giorno e possiamo tornare a programmarli in questa stagione grazie ai contagi sotto controllo, con vaccinazioni e Green pass. La situazione epidemica, infatti, è decisamente migliore rispetto allo scorso anno, in tutta Europa e soprattutto in Italia dove da settimane la curva dei contagi è in calo.

Solo il Regno Unito ha numero più elevato di casi, probabilmente per aver tolto tutte le restrizioni (anche la mascherina al chiuso), e magari se visitate Londra dovete prestare qualche attenzione in più. Nel resto d’Europa, tuttavia, possiamo viaggiare abbastanza tranquilli, naturalmente sempre osservando tutte le regole di sicurezza: Green pass, mascherina, distanziamento e igiene delle mani. Qui vi proponiamo le migliori offerte di voli low cost da easyJet per weekend nelle città europee in autunno. Ecco dove andare.

Voli low cost per i weekend d’autunno: le offerte di EasyJet da prendere subito per viaggi last minute

Se state programmando un citybreak o un weekend in una città italiana o europea per questo autunno, non dovete perdervi le ultime offerte di voli low cost dalla compagnia EasyJet.

Qui sotto vi segnaliamo i voli per viaggiare nel weekend, con partenza il venerdì e ritorno la domenica. EasyJet mantiene ancora l’opzione per il cambio di prenotazione del volo senza spese fino al 31 dicembre 2021. Il cambio di volo senza spese è consentito su tutti i voli attualmente in vendita e verso qualsiasi destinazione. Alle modifiche si applicano i termini e condizioni standard. Se la tariffa del nuovo volo è più alta, si dovrà pagare la differenza. Se invece la tariffa è più bassa non si avrà diritto ad alcun credito. Tutte le modifiche devono essere effettuate fino a 2 ore prima della partenza.

Viaggi last minute, I voli in offerta

Le migliori occasioni da EasyJet per viaggiare in un weekend d’autunno e fino a dicembre verso le città italiane ed europee. I voli in offerta in partenza dai principali aeroporti italiani.

Da Milano Malpensa segnaliamo i seguenti voli: per Brindisi da 29,98 euro (26-28 novembre); Catania da 29,98 euro (12-14 novembre); Palermo da 29,98 euro (12-14 novembre); Lamezia Terme da 29,98 euro (26-28 novembre); Barcellona da 30,48 euro (10-12 dicembre); Lussemburgo da 31,98 euro (26-28 novembre); Alghero da 33,98 euro (3-5 dicembre); Bari da 33,98 euro (12-14 novembre); Cagliari da 33,98 euro (26-28 novembre); Londra Luton da 34,54 euro (5-7 novembre); Napoli da 36,48 euro (17-19 dicembre); Olbia da 36,48 euro (17-19 dicembre); Marrakech da 36,98 euro (3-5 dicembre); Manchester da 38,54 euro (15-17 ottobre); Atene da 41,98 euro (10-12 dicembre); Londra Gatwick da 42,54 euro (15-17 ottobre). 

Da Milano Linate sono in offerta i seguenti voli: per Londra Gatwick da 45,04 euro (10-12 dicembre); per Parigi Charles de Gaulle da 53,47 euro (12-14 novembre); Palermo da 66,98 euro (22-24 ottobre); Catania da 67,48 euro (15-17 ottobre).

Dall’aeroporto di Milano Bergamo partono i seguenti voli in offerta: per Parigi Charles de Gaulle da 50,97 euro (26-28 novembre); per Londra Gatwick da 59,04 euro (5-7 novembre); per Amsterdam da 62,83 euro (24-26 dicembre).

Dallo scalo di Roma Fiumicino sono in offerta i voli per: Nizza da 46,47 euro (26-28 novembre); Lione da 55,52 euro (3-5 dicembre); Basilea da 55,59 euro (19-21 novembre); Parigi Orly da 56,47 euro (26-28 novembre); Bristol da 57,54 (19-21 novembre); Nantes da 58,67 euro (3-5 dicembre).

Dall’aeroporto di Napoli partono i voli per: Milano Malpensa da 29,98 euro (17-19 dicembre); Catania da 33,98 euro (15-17 ottobre); Palermo da 33,98 euro (26-28 novembre); Torino da 38,98 euro (12-14 novembre); Nizza da 42,97 euro (15-17 ottobre).

Da Venezia Marco Polo sono in offerta i voli per: Nizza da 45,47 euro (12-14 novembre); Lione da 45,52 euro (3-5 dicembre); Amsterdam da 46,83 euro (17-19 dicembre); Parigi Charles de Gaulle da 48,97 euro (10-12 dicembre); Parigi Orly da 48,97 euro (26-28 novembre); Berlino Brandeburgo da 49,36 euro (3-5 dicembre).

Dall’aeroporto di Torino segnaliamo i voli per: Napoli da 40,98 euro (3-5 dicembre); last minute per Olbia da 221,48 euro (1-3 ottobre)

infine, da Pisa è in offerta un volo da 48,97 euro per un weekend a Parigi, dal 26 al 28 novembre, diretto a Orly.

LEGGI ANCHE—> Arriva il bonus Terme: cure termali senza limite di Isee. Ecco come averlo

L'articolo Pazza Offerta Easy Jet: Viaggi nel week end in tutta Italia a 10 euro. Prezzi assurdi anche per Parigi e Londra. Acquista Ora proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Al via Bonus Terme da 200 euro per docenti statali, scuole paritarie e personale Ata. Come averlo subito https://www.piuviaggiare.it/al-via-bonus-terme-da-200-euro-per-docenti-statali-scuole-paritarie-e-personale-ata-come-averlo-subito/ Tue, 05 Oct 2021 13:46:59 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2438 Arriva il bonus Terme: cure termali senza limite di Isee. Ecco come averlo . A partire dalle ore 12.00 del 28 ottobre 2021 sarà online la piattaforma gestita da Invitalia per…

L'articolo Al via Bonus Terme da 200 euro per docenti statali, scuole paritarie e personale Ata. Come averlo subito proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Arriva il bonus Terme: cure termali senza limite di Isee. Ecco come averlo . A partire dalle ore 12.00 del 28 ottobre 2021 sarà online la piattaforma gestita da Invitalia per consentire la registrazione degli stabilimenti termali che aderiranno al Bonus Terme. I cittadini potranno richiedere il contributo agli istituti termali prenotando i servizi a partire dall’8 novembre 2021.

Il Bonus Terme consiste in uno sconto del 100% sul prezzo d’acquisto dei servizi termali prescelti, fino a un massimo di 200 euro, che potrà essere richiesto dai cittadini rivolgendosi direttamente agli stabilimenti termali che si saranno nel frattempo accreditati sulla piattaforma.  Ciascun cittadino maggiorenne potrà usufruire di un solo bonus, senza limiti di ISEE e senza limiti legati al nucleo familiare.

Le risorse messe a disposizione per la misura agevolativa sono pari a 53 milioni di euro. Si tratta di un intervento che mira anche a sostenere un settore particolarmente colpito dall’emergenza Covid.  Dopo l’avvio della piattaforma, sarà possibile consultare l’elenco degli stabilimenti termali accreditati che verrà pubblicato e aggiornato nelle sezioni dedicate presenti nei siti del Ministero dello Sviluppo economico e di Invitalia.

L’incentivo per il bonus terme

Il “bonus terme” è un buono per l’acquisto di servizi termali destinato a tutti i cittadini maggiorenni residenti in Italia. Il “bonus terme” è gestito da Invitalia per conto del Ministero Sviluppo Economico (MiSE), che ha istituito un fondo apposito, con Decreto Ministero del 14 agosto 2020, e ha individuato i servizi termali ammissibili, ovvero qualsiasi prestazione erogata da un istituto termale accreditato, ad eccezione dei servizi di ristorazione e di ospitalità. I servizi includono pertanto sia prestazioni esenti Iva, sia prestazioni soggette a Iva. I cittadini, per accedere al bonus, dovranno rivolgersi direttamente agli enti termali accreditati, il cui elenco sarà pubblicato sul sito di Invitalia. L’importo massimo del bonus per ogni cittadino è di €200, erogato sotto forma di sconto in fattura.

Per gli enti termali

Per prenotare i bonus terme richiesti dai cittadini, gli enti termali si devono prima accreditare sulla piattaforma Invitalia. Gli enti devono avere i due requisiti indicati nel DM 1° luglio 2021:

  • essere iscritti al registro delle imprese
  • essere in possesso del codice ATECO 2007 96.04.20 “Stabilimenti termali”.

Il rappresentante legale dell’ente termale interessato ad accreditarsi può presentare la richiesta accedendo tramite SPID, a partire dal 28 ottobre 2021.

Invitalia verifica la documentazione (copia dell’autorizzazione all’apertura dell’attività termale e dichiarazioni sostitutive di certificazione) e accredita l’ente termale.

L’ente termale accreditato, a partire dall’8 novembre 2021, può prenotare il bonus per i cittadini che lo richiedono. I buoni saranno disponibili in ordine cronologico di prenotazione, fino a esaurimento delle risorse disponibili.

Per i cittadini

I cittadini maggiorenni residenti in Italia possono beneficiare del bonus terme e ottenere dall’ente termale accreditato lo sconto in fattura, fino a un massimo di €200 a persona. Il bonus può coprire il 100% del prezzo di acquisto dei servizi termali ammessi. Se il prezzo di acquisto dei servizi termali fosse superiore a €200, l’importo in più sarà a carico del cittadino. Il cittadino interessato al bonus terme deve rivolgersi esclusivamente a uno degli enti termali accreditati, gli unici abilitati a effettuare la prenotazione.

Importante

  • E’ riservato ai cittadini maggiorenni residenti in Italia
  • Non può essere concesso per servizi termali già a carico del SSN, di altri enti pubblici o oggetto di ulteriori benefici riconosciuti al cittadino
  • Il bonus non è cedibile a terzi, né a titolo gratuito né in cambio di un corrispettivo in denaro
  • Non costituisce reddito imponibile del cittadino che ne beneficia e non può essere calcolato nel valore dell’indicatore della situazione economica equivalente – ISEE di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 dicembre 2013, n. 159
  • Il bonus non può essere utilizzato per i servizi di ristorazione e ospitalità.

 

Per segnalazioni di Sagre ed Eventi nel vostro Paese, contattare la mail info@piuviaggiare.it o sulla pagina Facebook PiuViaggiare. Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

L'articolo Al via Bonus Terme da 200 euro per docenti statali, scuole paritarie e personale Ata. Come averlo subito proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Bonus Terme di 200 euro per tutti i dipendenti Poste Italiane: Come averlo subito https://www.piuviaggiare.it/bonus-terme-di-200-euro-per-tutti-i-dipendenti-poste-italiane-come-averlo-subito/ Sat, 02 Oct 2021 16:55:31 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2434 Arriva il bonus Terme: cure termali senza limite di Isee. Ecco come averlo . A partire dalle ore 12.00 del 28 ottobre 2021 sarà online la piattaforma gestita da Invitalia per…

L'articolo Bonus Terme di 200 euro per tutti i dipendenti Poste Italiane: Come averlo subito proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Arriva il bonus Terme: cure termali senza limite di Isee. Ecco come averlo . A partire dalle ore 12.00 del 28 ottobre 2021 sarà online la piattaforma gestita da Invitalia per consentire la registrazione degli stabilimenti termali che aderiranno al Bonus Terme. I cittadini potranno richiedere il contributo agli istituti termali prenotando i servizi a partire dall’8 novembre 2021.

Il Bonus Terme consiste in uno sconto del 100% sul prezzo d’acquisto dei servizi termali prescelti, fino a un massimo di 200 euro, che potrà essere richiesto dai dipendenti di Poste Italiane rivolgendosi direttamente agli stabilimenti termali che si saranno nel frattempo accreditati sulla piattaforma.  Ciascun cittadino maggiorenne potrà usufruire di un solo bonus, senza limiti di ISEE e senza limiti legati al nucleo familiare.

Le risorse messe a disposizione per la misura agevolativa sono pari a 53 milioni di euro. Si tratta di un intervento che mira anche a sostenere un settore particolarmente colpito dall’emergenza Covid.  Dopo l’avvio della piattaforma, sarà possibile consultare l’elenco degli stabilimenti termali accreditati che verrà pubblicato e aggiornato nelle sezioni dedicate presenti nei siti del Ministero dello Sviluppo economico e di Invitalia.

L’incentivo per il bonus terme

Il “bonus terme” è un buono per l’acquisto di servizi termali destinato a tutti i cittadini maggiorenni residenti in Italia. Il “bonus terme” è gestito da Invitalia per conto del Ministero Sviluppo Economico (MiSE), che ha istituito un fondo apposito, con Decreto Ministero del 14 agosto 2020, e ha individuato i servizi termali ammissibili, ovvero qualsiasi prestazione erogata da un istituto termale accreditato, ad eccezione dei servizi di ristorazione e di ospitalità. I servizi includono pertanto sia prestazioni esenti Iva, sia prestazioni soggette a Iva. I cittadini, per accedere al bonus, dovranno rivolgersi direttamente agli enti termali accreditati, il cui elenco sarà pubblicato sul sito di Invitalia. L’importo massimo del bonus per ogni cittadino è di €200, erogato sotto forma di sconto in fattura.

Per gli enti termali

Per prenotare i bonus terme richiesti dai cittadini, gli enti termali si devono prima accreditare sulla piattaforma Invitalia. Gli enti devono avere i due requisiti indicati nel DM 1° luglio 2021:

  • essere iscritti al registro delle imprese
  • essere in possesso del codice ATECO 2007 96.04.20 “Stabilimenti termali”.

Il rappresentante legale dell’ente termale interessato ad accreditarsi può presentare la richiesta accedendo tramite SPID, a partire dal 28 ottobre 2021.

Invitalia verifica la documentazione (copia dell’autorizzazione all’apertura dell’attività termale e dichiarazioni sostitutive di certificazione) e accredita l’ente termale.

L’ente termale accreditato, a partire dall’8 novembre 2021, può prenotare il bonus per i cittadini che lo richiedono. I buoni saranno disponibili in ordine cronologico di prenotazione, fino a esaurimento delle risorse disponibili.

Per i cittadini

I cittadini maggiorenni residenti in Italia possono beneficiare del bonus terme e ottenere dall’ente termale accreditato lo sconto in fattura, fino a un massimo di €200 a persona. Il bonus può coprire il 100% del prezzo di acquisto dei servizi termali ammessi. Se il prezzo di acquisto dei servizi termali fosse superiore a €200, l’importo in più sarà a carico del cittadino. Il cittadino interessato al bonus terme deve rivolgersi esclusivamente a uno degli enti termali accreditati, gli unici abilitati a effettuare la prenotazione.

Importante

  • E’ riservato ai cittadini maggiorenni residenti in Italia
  • Non può essere concesso per servizi termali già a carico del SSN, di altri enti pubblici o oggetto di ulteriori benefici riconosciuti al cittadino
  • Il bonus non è cedibile a terzi, né a titolo gratuito né in cambio di un corrispettivo in denaro
  • Non costituisce reddito imponibile del cittadino che ne beneficia e non può essere calcolato nel valore dell’indicatore della situazione economica equivalente – ISEE di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 dicembre 2013, n. 159
  • Il bonus non può essere utilizzato per i servizi di ristorazione e ospitalità.

 

Per segnalazioni di Sagre ed Eventi nel vostro Paese, contattare la mail info@piuviaggiare.it o sulla pagina Facebook PiuViaggiare. Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

bonus terme
bonus terme

L'articolo Bonus Terme di 200 euro per tutti i dipendenti Poste Italiane: Come averlo subito proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Arriva il bonus Terme: cure termali senza limite di Isee. Ecco come averlo https://www.piuviaggiare.it/arriva-il-bonus-terme-cure-termali-senza-limite-di-isee-ecco-come-averlo/ Sat, 02 Oct 2021 11:12:42 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2431 Arriva il bonus Terme: cure termali senza limite di Isee. Ecco come averlo . A partire dalle ore 12.00 del 28 ottobre 2021 sarà online la piattaforma gestita da Invitalia per…

L'articolo Arriva il bonus Terme: cure termali senza limite di Isee. Ecco come averlo proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Arriva il bonus Terme: cure termali senza limite di Isee. Ecco come averlo . A partire dalle ore 12.00 del 28 ottobre 2021 sarà online la piattaforma gestita da Invitalia per consentire la registrazione degli stabilimenti termali che aderiranno al Bonus Terme. I cittadini potranno richiedere il contributo agli istituti termali prenotando i servizi a partire dall’8 novembre 2021.

Il Bonus Terme consiste in uno sconto del 100% sul prezzo d’acquisto dei servizi termali prescelti, fino a un massimo di 200 euro, che potrà essere richiesto dai cittadini rivolgendosi direttamente agli stabilimenti termali che si saranno nel frattempo accreditati sulla piattaforma.  Ciascun cittadino maggiorenne potrà usufruire di un solo bonus, senza limiti di ISEE e senza limiti legati al nucleo familiare.

Le risorse messe a disposizione per la misura agevolativa sono pari a 53 milioni di euro. Si tratta di un intervento che mira anche a sostenere un settore particolarmente colpito dall’emergenza Covid.  Dopo l’avvio della piattaforma, sarà possibile consultare l’elenco degli stabilimenti termali accreditati che verrà pubblicato e aggiornato nelle sezioni dedicate presenti nei siti del Ministero dello Sviluppo economico e di Invitalia.

 

 

L’incentivo per il bonus terme

Il “bonus terme” è un buono per l’acquisto di servizi termali destinato a tutti i cittadini maggiorenni residenti in Italia. Il “bonus terme” è gestito da Invitalia per conto del Ministero Sviluppo Economico (MiSE), che ha istituito un fondo apposito, con Decreto Ministero del 14 agosto 2020, e ha individuato i servizi termali ammissibili, ovvero qualsiasi prestazione erogata da un istituto termale accreditato, ad eccezione dei servizi di ristorazione e di ospitalità. I servizi includono pertanto sia prestazioni esenti Iva, sia prestazioni soggette a Iva. I cittadini, per accedere al bonus, dovranno rivolgersi direttamente agli enti termali accreditati, il cui elenco sarà pubblicato sul sito di Invitalia. L’importo massimo del bonus per ogni cittadino è di €200, erogato sotto forma di sconto in fattura.

 

Per gli enti termali

Per prenotare i bonus terme richiesti dai cittadini, gli enti termali si devono prima accreditare sulla piattaforma Invitalia. Gli enti devono avere i due requisiti indicati nel DM 1° luglio 2021:

  • essere iscritti al registro delle imprese
  • essere in possesso del codice ATECO 2007 96.04.20 “Stabilimenti termali”.

Il rappresentante legale dell’ente termale interessato ad accreditarsi può presentare la richiesta accedendo tramite SPID, a partire dal 28 ottobre 2021.

Invitalia verifica la documentazione (copia dell’autorizzazione all’apertura dell’attività termale e dichiarazioni sostitutive di certificazione) e accredita l’ente termale.

L’ente termale accreditato, a partire dall’8 novembre 2021, può prenotare il bonus per i cittadini che lo richiedono. I buoni saranno disponibili in ordine cronologico di prenotazione, fino a esaurimento delle risorse disponibili.

 

Per i cittadini

I cittadini maggiorenni residenti in Italia possono beneficiare del bonus terme e ottenere dall’ente termale accreditato lo sconto in fattura, fino a un massimo di €200 a persona. Il bonus può coprire il 100% del prezzo di acquisto dei servizi termali ammessi. Se il prezzo di acquisto dei servizi termali fosse superiore a €200, l’importo in più sarà a carico del cittadino. Il cittadino interessato al bonus terme deve rivolgersi esclusivamente a uno degli enti termali accreditati, gli unici abilitati a effettuare la prenotazione.

 

Importante

  • E’ riservato ai cittadini maggiorenni residenti in Italia
  • Non può essere concesso per servizi termali già a carico del SSN, di altri enti pubblici o oggetto di ulteriori benefici riconosciuti al cittadino
  • Il bonus non è cedibile a terzi, né a titolo gratuito né in cambio di un corrispettivo in denaro
  • Non costituisce reddito imponibile del cittadino che ne beneficia e non può essere calcolato nel valore dell’indicatore della situazione economica equivalente – ISEE di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 dicembre 2013, n. 159
  • Il bonus non può essere utilizzato per i servizi di ristorazione e ospitalità.

 

Per segnalazioni di Sagre ed Eventi nel vostro Paese, contattare la mail info@piuviaggiare.it o sulla pagina Facebook PiuViaggiare. Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

L'articolo Arriva il bonus Terme: cure termali senza limite di Isee. Ecco come averlo proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Sconti fino al 70% su Treni e autostrade per dipendenti pubblici e insegnanti nel il prossimo week. Come averlo https://www.piuviaggiare.it/sconti-fino-al-70-su-treni-e-autostrade-per-dipendenti-pubblici-e-insegnanti-nel-il-prossimo-week-come-averlo/ Fri, 01 Oct 2021 13:17:58 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2427 Sconti fino al 70% su Treni e autostrade per dipendenti pubblici e insegnanti nel il prossimo week. Come averlo. Agevolazioni tariffarie per i viaggi ferroviari, via mare, autostradali e con…

L'articolo Sconti fino al 70% su Treni e autostrade per dipendenti pubblici e insegnanti nel il prossimo week. Come averlo proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Sconti fino al 70% su Treni e autostrade per dipendenti pubblici e insegnanti nel il prossimo week. Come averlo. Agevolazioni tariffarie per i viaggi ferroviari, via mare, autostradali e con il mezzo aereo per le consultazioni elettorali di domenica 3 e lunedì 4 ottobre prossimi.

A renderlo noto la circolare n. 77 del Servizio Elettorale con sconti ed esenzioni di viaggio applicate da enti o società che gestiscono i relativi servizi di trasporto, in favore degli elettori che si recheranno a votare nel proprio comune di iscrizione elettorale.

Le consultazioni elettorali per le quali sono previsti gli sconti tariffari, riguardano le elezioni suppletive della Camera dei deputati nei collegi uninominali 12-Siena della XII Circoscrizione Toscana e 11-Roma-Quartiere Primavalle della XV Circoscrizione Lazio 1. Il turno ordinario di elezioni amministrative nelle regioni a statuto ordinario. Le elezioni del presidente della Giunta e del Consiglio regionale della Calabria e le elezioni amministrative nella Regione Friuli Venezia Giulia.

Sconti su treni e autostrade

Agevolazioni per i viaggi su treni

 

La società Trenitalia spa rilascerà biglietti nominativi di andata e ritorno, con la riduzione del 60% sulle tariffe regionali e del 70% sul prezzo base per tutti i treni del servizio nazionale (Alta Velocità Frecciarossa e Frecciargento, Frecciabianca, Intercity, Intercity notte) e per il servizio cuccette. Le riduzioni sono applicabili per la 2^ classe e per il livello di servizio Standard.

 

Italo-Nuovo Trasporto Viaggiatori spa applicherà, sul prezzo al pubblico dei propri biglietti ferroviari, una riduzione pari al 60%. L’agevolazione potrà applicarsi esclusivamente ai biglietti ferroviari nominativi di andata e ritorno acquistati per viaggiare in ambiente Smart e Comfort, con le offerte Flex ed Economy.

Trenord srl, operante in Lombardia, applicherà le agevolazioni con il rilascio di biglietti nominativi di andata e ritorno, con la riduzione del 60% sulle tariffe regionali. In tutti i casi le riduzioni sono applicabili per la 2^ classe.​​​

Agevolazioni per i viaggi via mare

La Società Compagnia Italiana di Navigazione spa,  la Società Navigazione Siciliana s.c.p.A, la Gnv S.p.A, la Grimaldi Euromed S.p.A. e la Nlg – Navigazione Libera del Golfo (per le isole dell’arcipelago campano, le isole Ponziane e le isole Tremiti), applicheranno la tariffa agevolata che prevede la riduzione del 60% del nolo passeggeri della sola “tariffa ordinaria”.

Nel caso di elettori cha abbiano diritto alla tariffa in qualità di residenti, si applicherà la “tariffa residenti”, ad eccezione dei casi in cui la tariffa “elettori” risultasse più vantaggiosa.​

Agevolazioni autostrade

L’Associazione italiana società concessionarie autostrade e trafori (Aiscat) ha informato che, per gli elettori italiani residenti all’estero, le concessionarie autostradali applicheranno l’esenzione dal pagamento del pedaggio su tutta la rete nazionale. Con esclusione delle autostrade controllate con sistema di esazione di tipo “aperto”.​

Agevolazioni per l’acquisto di biglietti aerei

Alitalia Società Aerea spa applicherà uno sconto sul biglietto aereo per un volo nazionale pari a € 40, applicabile sulla tariffa del biglietto andata e ritorno se superiore a € 40, escluse le tasse e i supplementi.

 

Per segnalazioni di Sagre ed Eventi nel vostro Paese, contattare la mail info@piuviaggiare.it o sulla pagina Facebook PiuViaggiare. Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

L'articolo Sconti fino al 70% su Treni e autostrade per dipendenti pubblici e insegnanti nel il prossimo week. Come averlo proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Il Bonus docenti che nessuno conosce: 250 euro per tutte le spese di viaggio. Come averlo https://www.piuviaggiare.it/il-bonus-docenti-che-nessuno-conosce-250-euro-per-tutte-le-spese-di-viaggio-come-averlo/ Fri, 01 Oct 2021 12:20:03 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2424 Il Bonus docenti che nessuno conosce: 250 euro per tutte le spese di viaggio. Come averlo. Dichiarazione redditi, docenti e ATA possono detrarre le spese di viaggio. Detrazione del 19%…

L'articolo Il Bonus docenti che nessuno conosce: 250 euro per tutte le spese di viaggio. Come averlo proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>

Il Bonus docenti che nessuno conosce: 250 euro per tutte le spese di viaggio. Come averlo. Dichiarazione redditi, docenti e ATA possono detrarre le spese di viaggio. Detrazione del 19% delle spese di trasporto effettuate nel 2018 anche per chi giornalmente si reca a lavoro con mezzi di trasporto? Analizziamo la normativa vigente

Salve, ho letto oggi il vostro articolo sulle detrazioni per spese di viaggio e mi è sorto un dubbio: mia moglie, professoressa in altra città rispetto a quella di residenza, sostiene le spese di trasporto aeree e bus extraurbano per raggiungere la scuola dove insegna. Tali spese rientrano fra quelle detraibili? Grazie

Bonus Detrazione spese di trasporto nella dichiarazione redditi

Con la Legge di Bilancio 2018 è stata introdotta la detrazione Irpef del 19% per le spese sostenute per gli abbonamenti al trasporto pubblico regionale ed interregionale. L’importo massimo che si potrà detrarre è di 250 Euro di spesa, la detrazione massima calcolata in dichiarazione dei redditi è di  47,5 euro.

Bonus Spese che si possono detrarre

Si possono portare in detrazione in sede di dichiarazione dei redditi (Modello Redditi 2019/Modello 730), le spese sostenute nel 2018 fino a un massimo di 250 euro. Le spese sostenute riguardano abbonamenti di trasporto locale, regionale ed interregionale (quindi metropolitane, autobus, treni, tram, ecc…). La detrazione vale secondo il principio di cassa, quindi si potrà detrarre nell’anno in cui avviene il pagamento. In virtù di tale principio si potrà detrarre la spesa sostenuta nel 2018 anche se l’abbonamento scade nel 2019.

La detrazione spetta per se stessi e anche per i familiari a carico (comma 2 dell’art. 15 del TUIR). Resta fermo il tetto di spesa di 250 euro. Quindi, in risposta al nostro lettore la risposta è affermativa.

Detrazioni spese di trasporto: cosa si intende per abbonamento

Per abbonamento si intende un titolo di viaggio che consenta al titolare di poter effettuare un numero illimitato di viaggi, per più giorni per un determinato percorso o rete, in un periodo specificato.

LEGGI ANCHE—> Sconti oltre il 50% per i docenti che viaggiano in treno: Ecco come averli subito

Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

bonus docenti viaggi
bonus docenti viaggi

L'articolo Il Bonus docenti che nessuno conosce: 250 euro per tutte le spese di viaggio. Come averlo proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Voli a 1 euro per Francia, Spagna e Italia: Pazza offerta da prendere al volo. Ecco le tratte da comprare subito https://www.piuviaggiare.it/voli-a-1-euro-per-francia-spagna-e-italia-pazza-offerta-da-prendere-al-volo-ecco-le-tratte-da-comprare-subito/ Fri, 01 Oct 2021 11:36:16 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2421 Stanno uscendo tante offerte sui voli delle compagnie aree low cost, per viaggiare questo autunno/inverno o la prossima primavera/estate. Diverse ve ne abbiamo già segnalate ma questa è assolutamente imperdibile, e incredibile: voli…

L'articolo Voli a 1 euro per Francia, Spagna e Italia: Pazza offerta da prendere al volo. Ecco le tratte da comprare subito proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Stanno uscendo tante offerte sui voli delle compagnie aree low cost, per viaggiare questo autunno/inverno o la prossima primavera/estate. Diverse ve ne abbiamo già segnalate ma questa è assolutamente imperdibile, e incredibile: voli low cost 1 euro soltanto. Avete capito bene. L’eccezionale promozione è della compagnia low cost spagnola Volotea. L’offerta è per volare in Italia e in Europa. Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Voli low cost a 1 euro: l’offerta incredibile per l’Europa

Offerte così non se ne vedevano da tempo, soprattutto durante un periodo di crisi nera come quello della pandemia. Dobbiamo risalire indietro negli anni, ai tempi d’oro delle compagnie aree low cost quando i voli erano messi in offerta a prezzi assolutamente irrisori.

Ora che il traffico aereo sta riprendendo in modo più stabile,  con gli europei che sono tornati a viaggiare con maggiore frequenza, grazie agli allentamenti delle restrizioni di viaggio, all’avanzamento della campagna vaccinale e al Green pass, le compagnie aree lanciano le loro offerte. Alcune veramente vantaggiose.

Volotea, compagnia aerea low cost che collega le capitali d’Europa ma anche le città minori, che sono il suo punto di forza, ha deciso di lanciare l’incredibile offerta di voli 1 euro. Si tratta naturalmente di voli di sola andata e nei quali bisogna mettere in conto comunque qualche extra, ma il prezzo è assolutamente conveniente e vale la pena prenotare subito.

Voli a 1 euro, L’offerta in dettaglio

Va detto subito, e per evitare equivoci e brutte sorprese, che la stragrande maggioranze di voli in offerta di Volotea è per collegamenti europei e con partenze e arrivi anche fuori dall’Italia. Si tratta soprattutto di voli verso la Francia e la Spagna o tra la Francia e la Spagna, Paesi in cui la compagnia è molto attiva. Segnalare questi voli è comunque utile, potreste essere italiani che vivono in questi Paesi e hanno bisogno di spostarsi per lavoro o studio all’interno di Francia o Spagna oppure state organizzando un weekend verso una destinazione francese o spagnola e state cercando voli low cost per spendere poco.

Al momento, l’unico volo offerto in Italia a 1 euro è solo quello da Bologna a Olbia, per un weekend di ottobre in Sardegna. Tra i principali voli low cost a 1 euro segnaliamo: da Lione a Bastia (Corsica), da Lione a Figari Sud (Corsica), da Nantes ad Ajaccio, da Nantes a Calvi (Corsica), da Lione e da Tolosa ad Ajaccio, da Nantes a Nizza e a Strasburgo, da Strasburgo a Boredaux, a Marsiglia e a Nizza.

Poi i voli da Nantes a Minorca e a Palma di Maiorca; da Bordeaux a Lanzarote e a Fuerteventura; da Nantes a Madrid e a Tenerife; da Bilbao a La Coruna; da Valencia alle Asturie. Tenete d’occhio le tariffe perché diversi di questi voli hanno il prezzo di 1 euro anche per il viaggio di ritorno! Ma soprattutto affrettatevi perché le offerte vanno a ruba!

LEGGI ANCHE—> Autunno ricco di Sagre: le più belle da non perdere ad ottobre per un week end fuori porta

Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

volotea voli 1 euro
volotea voli 1 euro

L'articolo Voli a 1 euro per Francia, Spagna e Italia: Pazza offerta da prendere al volo. Ecco le tratte da comprare subito proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Sconti oltre il 50% per i docenti che viaggiano in treno: Ecco come averli subito https://www.piuviaggiare.it/sconti-oltre-il-50-per-i-docenti-che-viaggiano-in-treno-ecco-come-averli-subito/ Thu, 30 Sep 2021 12:08:28 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2418 Sconti sui biglietti del treno per gli insegnanti: ecco come ottenere le agevolazioni. Viaggia da/per o in Italia con Save a Train sui più confortevoli treni d’Europa. Scegli la tratta…

L'articolo Sconti oltre il 50% per i docenti che viaggiano in treno: Ecco come averli subito proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Sconti sui biglietti del treno per gli insegnanti: ecco come ottenere le agevolazioni. Viaggia da/per o in Italia con Save a Train sui più confortevoli treni d’Europa. Scegli la tratta in una rete di oltre 7000treni al giorno che connettono più di 200 città in giro per l’Italia e con connessioni verso la Germania, la Francia e la Svizzera! Viaggia in maniera confortevole e rilassata in treno esplorando l’Italia, usufruendo di Wi-Fi, aria condizionata, bagni e ristorazione a bordo del treno.

Come funziona?

È molto semplice : dopo aver ricevuto il codice promozionale, registrati su saveatrain.com ed utilizzalo subito prima di effettuare il pagamento. Lo sconto non è valido per biglietti  del treno che costano meno di 20 euro.

COME FUNZIONA LA CARTA ITIC

  • La tessera internazionale per insegnanti/professori a tempo pieno
  • L’ ITIC é valida 12 mesi dal momento dell’emissione
  • L’ITIC riporta tutti i tuoi dati ed é riconosciuta dall’ UNESCO come carta di mobilitá per insegnanti/professori
  • Costa 13 euro

Le seguenti persone sono autorizzate ad acquistare l’ITIC:

  • Tutti gli insegnanti/professori che lavorano a tempo pieno per un istituto riconosciuto. Come tempo pieno si intende un minimo di 18 ore alla settimana per una durata minima di sei mesi.

Come prova per l’autorizzazione sono validi:

  • Documenti scritti con la data dell’istituto (su carta intestata), che inoltre portano un timbro valido e confermano lo stato dell’ insegnante/professore a tempo pieno.
  • Traduzioni certificate dei documenti sopra nominati.

Cosa ti serve per richiederla:

  • Una foto attuale a colori in formato tessera
  • Un certificato che conferma l’impiego come insegnante/professore a tempo pieno con la data attuale
  • Un documento d’identità

QUI TUTTI I DETTAGLI

L'articolo Sconti oltre il 50% per i docenti che viaggiano in treno: Ecco come averli subito proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Al museo senza pensieri: arriva il dog sitter che fa compagnia al tuo cane https://www.piuviaggiare.it/al-museo-senza-pensieri-arriva-il-dog-sitter-che-fa-compagnia-al-tuo-cane/ Thu, 30 Sep 2021 11:29:29 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2413 Al museo senza pensieri: arriva il dog sitter che fa compagnia al tuo cane. Cani al museo? Quasi. Da qualche settimana i nostri amici potranno godere di una buona compagnia…

L'articolo Al museo senza pensieri: arriva il dog sitter che fa compagnia al tuo cane proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Al museo senza pensieri: arriva il dog sitter che fa compagnia al tuo cane. Cani al museo? Quasi. Da qualche settimana i nostri amici potranno godere di una buona compagnia mentre visitiamo un museo e godiamo la visita nelle varie gallerie d’Italia. L’idea è nata a TripfordDog.com, una piattaforma online che ormai da anni cerca di far conciliare ai amanti dei cani le proprie passioni e la cura degli animali domestici. Dato che non possono seguire i padroni nelle sale degli Uffizi a Firenze o a Pompei o a Castel Sant’Angelo a Roma, sarà possibile lasciarli all’esterno della struttura in compagnia di uno degli addetti.

Come funziona il dog sitter

“Abbiamo selezionato delle persone che per lavoro si occupano di cani. – spiega Marco Fabris, Ceo e fondatore di Tripfordog.com – Sono esperti che sanno come farli giocare in sicurezza e anche farli riposare quando serve. Si organizzano per farli stare in posti dove c’è ombra, sempre alla ricerca del loro benessere. Io stesso ho un cane, Mela, nominata presidente onorario diTripForDog.com, e conosco bene le loro esigenze. Grazie al servizio di TripForDog.com i nostri amici ci aspetteranno scodinzolanti all’uscita del museo”.
Che si tratti dei musei Vaticani, della Cappella Sistina o della Galleria dell’Accademia a Firenze, lo schema è più o meno sempre lo stesso. Il pacchetto include infatti il biglietto saltafila, la consegna e la riconsegna del proprio cane all’inizio e alla fine della visita per la durata prevista. Solo su Firenze c’è un’offerta che include i tre musei coinvolti. Una guida e il pernottamento in un b&b in centro. A Roma il dog sitting dura invece quattro ore. L’idea, figlia dell’esperienza della piattaforma nell’organizzazione di viaggi con i propri amici pelosi, sembra affrontare un aspetto tascurabile che tuttavia può cambiare la dinamica di una giornata.

Come nasce

“TripForDog è nato durante un viaggio che ho fatto con il mio cane Mela, con partenza da Milano e destinazione l’estrema Andalusia – aggiunge Fabris – in quella avventura ci siamo trovati ad affrontare i mille problemi che ogni anno rendono la vita difficile a migliaia di cani e ai loro accompagnatori umani. Da lì è nato TripForDog, che negli ultimi 6 anni ha portato in vacanza oltre un milione famiglie ‘allargate’”. La missione della singolare agenzia di viaggi, continua Fabris, “è sempre stata quella di agevolare gli spostamenti, le vacanze, le esperienze e le attività di chi vuole viaggiare insieme al proprio cane, prevenendo di fatto l’abbandono.

 

Abbiamo una visione molto familiare, per noi i nostri cani fanno a tutti gli effetti parte della famiglia e hanno gli stessi diritti e doveri di ogni altro membro. Ecco perché abbiamo deciso di estendere l’attività di TripForDog.com ai tour personalizzati e alle uscite di branco, dove il binomio cane e umano vive esperienze stupende insieme e rende la vacanza e la relazione con il cane qualcosa di unico conoscendo, anche, altri binomi che hanno la stessa passione”.

Il prezzo

Quattro ore di dog sitting a Roma, nei musei Vaticani e alla Cappella Sistina costano 70 euro, mentre 40 euro per Castel Sant’Angelo; un pacchetto tra pernottamento a Firenze 400 euro.

Per segnalazioni di Sagre ed Eventi nel vostro Paese, contattare la mail info@piuviaggiare.it o sulla pagina Facebook PiuViaggiare. Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

 

fonte Repubblica.it

L'articolo Al museo senza pensieri: arriva il dog sitter che fa compagnia al tuo cane proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Meteo, finisce l’estate ed entrano le giornate ghiacciate: temperature fino a -1 https://www.piuviaggiare.it/meteo-finisce-lestate-ed-entrano-le-giornate-ghiacciate-temperature-fino-a-1/ Thu, 30 Sep 2021 05:01:34 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2410 Nei prossimi giorni i tentativi dell’alta pressione di stabilizzare l’atmosfera su gran parte d’Italia riusciranno soltanto in parte. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che l’arrivo di aria fresca dal…

L'articolo Meteo, finisce l’estate ed entrano le giornate ghiacciate: temperature fino a -1 proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Nei prossimi giorni i tentativi dell’alta pressione di stabilizzare l’atmosfera su gran parte d’Italia riusciranno soltanto in parte. Il team del sito www.iLMeteo.it avvisa che l’arrivo di aria fresca dal Nord Europa farà scoppiare i primi temporali sulle Alpi nel corso di mercoledì.

Le precipitazioni in serata interesseranno anche alcune zone pianeggianti del Triveneto mentre giovedì, con l’ingresso di venti di Bora sull’alto Adriatico e di Maestrale sul resto dei settori, verranno trasportate, a carattere irregolare, sul Centro Adriatico e su molte province del Sud.

Con l’arrivo delle correnti settentrionali le temperature cominceranno a calare e a perdere circa 3-4°C al Nord e sulla fascia adriatica centrale. Una diminuzione più contenuta interesserà invece il Sud.

Dopo una breve pausa asciutta tra venerdì e sabato (temporali soltanto in Sicilia) nel corso di domenica un’intensa perturbazione atlantica si avvicinerà minacciosamente all’Italia provocando un graduale peggioramento del tempo che si protrarrà anche nei primi giorni della settimana prossima. Tornerà a soffiare intensamente lo Scirocco.

Giovedì 30. Al nord: coperto al Nordest per Bora, più sole altrove. Al centro: qualche temporale sugli Appennini e sul basso Lazio. Al sud: rovesci o temporali su Basilicata, Calabria, Sicilia centro-orientale e anche sul Cilento.

Venerdì 1° ottobre. Al nord: asciutto e spesso soleggiato. Al centro: poco o parzialmente nuvoloso. Al sud: instabile sulla Sicilia con temporali, meno in Calabria, soleggiato altrove.
Per segnalazioni di Sagre ed Eventi nel vostro Paese, contattare la mail info@piuviaggiare.it o sulla pagina Facebook PiuViaggiare. Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

L'articolo Meteo, finisce l’estate ed entrano le giornate ghiacciate: temperature fino a -1 proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Paesi da visitare, caldi anche in inverno con meno di 40 euro: Ecco i tre più belli https://www.piuviaggiare.it/paesi-da-visitare-caldi-anche-in-inverno-con-meno-di-40-euro-ecco-i-tre-piu-belli/ Wed, 29 Sep 2021 19:05:40 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2404 Stiamo vivendo un periodo di crisi economica e per questo viaggiare e risparmiare diventa cruciale! Ecco allora 3 Paesi da visitare con meno di 40 euro al giorno. Quali sono…

L'articolo Paesi da visitare, caldi anche in inverno con meno di 40 euro: Ecco i tre più belli proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Stiamo vivendo un periodo di crisi economica e per questo viaggiare e risparmiare diventa cruciale! Ecco allora 3 Paesi da visitare con meno di 40 euro al giorno. Quali sono le migliori destinazioni per viaggiare in questo fine 2021? Se state pensando a vostro grande viaggio, ecco la lista delle migliori mete economiche per le vostre prossime vacanze, magari natalizie in paesi caldi tutto l’anno.

State già fantasticando su partenze e viaggi, e magari su un capodanno al mare ma non avete un budget molto consistente? date un’occhiata a questi ottimi (ed economici) spunti per partire.  Tolto il viaggio, che dovrete premurarvi di prenotarlo per tempo cercando l’offerta low cost più congeniale, fare una vacanza di una settimana in questi luoghi è veramente conveniente. Parliamo infatti di location pazzesche dove dormire in albergo e fare pranzo e cena fuori vi costerà meno di 40 euro al giorno.

Paesi low cost dove mangiare e dormire a meno di 40 euro al giorno

Portogallo: la vita in qui è veramente super economica. Potete trovare da mangiare e da bere in locali caratteristiche spendendo meno di 10 euro a volta e, il pasto, sarà più che lauto. Inoltre, per dormire, con circa 20 euro a notte potrete soggiornare in una doppia in un albergo piccolo, ma carino. Il tutto, ovviamente, a patto di voler scoprire delle mete poco turistiche!

Cambogia: ora non possiamo ancora volare all’estero con tranquillità per via della pandemia da Covid in corso, ma la Cambogia è talmente bella che dove metterla in wish list! Oltre alla ricca eredità dell’impero Khmer con i templi di Angkor potrete cullarvi in spiagge tropicali incontaminate, navigare l’affascinante fiume Mekong, il tutto a cifre veramente irrisorie!

Perù: forze non ci crederete, ma una volta eliminato il problema del volo che è sicuramente la parte più costosa, qui spenderete pochissimo per soggiornare. Certo, anche in questo caso non possiamo partire ore, ma non potete lasciarvi sfuggire la Valle Sacra degli Incas, perché dormire e mangiare in Perù è super conveniente.

Dopo queste indicazioni non vi resta che monitorare i siti di prenotazione dei voli per trovare l’offerta giusta e poi prenotare il vostro albergo low cost! Viaggiare risparmiando non è mai stato così facile!

LEGGI ANCHE—> 12 posti strani e luoghi abbandonati nel mondo da visitare almeno una volta

cambogia paesi viaggio turismo low cost
cambogia paesi viaggio turismo low cost

L'articolo Paesi da visitare, caldi anche in inverno con meno di 40 euro: Ecco i tre più belli proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Riapre il regno di Babbo Natale: il luogo più magico d’Italia vicino Roma gratuito per grandi e piccini https://www.piuviaggiare.it/riapre-il-regno-di-babbo-natale-il-luogo-piu-magico-ditalia-vicino-roma-gratuito-per-grandi-e-piccini/ Wed, 29 Sep 2021 17:02:42 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2389 Riapre a Vetralla il Regno di Babbo Natale. In fondo al nostro cuore c’è un bambino che non cresce mai. Che ci fa ridere, piangere, ma soprattutto sognare. E sarà…

L'articolo Riapre il regno di Babbo Natale: il luogo più magico d’Italia vicino Roma gratuito per grandi e piccini proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Riapre a Vetralla il Regno di Babbo Natale. In fondo al nostro cuore c’è un bambino che non cresce mai. Che ci fa ridere, piangere, ma soprattutto sognare. E sarà quel bambino che dal  17 settembre ci prenderà per mano e ci accompagnerà nel magico Regno di Babbo Natale, a Vetralla. Lui, accucciato nella nostra anima anche quando saremmo troppo adulti per fargli spazio, sarà l’unico e solo spirito guida oltre la soglia di un’avventura magica e straordinaria che a Vetralla è ormai tradizione consolidata. Perché solo con gli occhi di un bambino il mondo lo si può osservare in tutti i suoi colori.

Tornano ad aprirsi i cancelli del suggestivo e scenografico Regno di colui che tutti conosciamo come il signore un po’ attempato, con il cappello rosso e la lunga barba bianca, sempre pronto a esaudire i desideri di tutti. C’è già aria di festa a Vetralla, che vedrà animarsi nuovamente in questo gigantesco punto d’incontro tra realtà e fantasia appassionati del Natale che arrivano ogni anno da tutta Italia, in una tre giorni che si preannuncia ricca di sorprese e novità.

Dal 17 settembre apre il Regno di Babbo Natale

Dal 17  settembre in poi, dunque, tutti i personaggi del Regno: il 100% Elfetto, Rudy la Renna dal naso rosso, Henry lo Schiaccianoci, Steve il Candy Cane assieme a lui, il vero protagonista, Babbo Natale, saranno pronti ad accogliere i visitatori a partire dalle ore 9:30 fino alle 19.30 per la grande apertura della stagione 2021.

Un Regno che ha pensato a rinnovarsi negli spazi, nelle attività e soprattutto nell’atmosfera, come tradizione vuole. Perché il Natale resta l’unico momento della nostra vita nel quale dobbiamo solo sognare. Ecco perché già dall’ingresso, ogni singola persona si immergerà nel Villaggio degli Elfi, dove sorgono le casette dei piccoli “assistenti” di Babbo Natale. Non manca la loro Officina ed il trascinante entusiasmo di cui ogni 100% Elfetto è capace!

Il percorso fatato passa attraverso la Casa di Babbo Natale, riammodernata per la nuova stagione, e il Bosco di Ghiaccio con l’Albero della Vita. Una vera novità. Oltre a tante proposte innovative e interessanti nella galleria dello shopping con decorazioni che solo nel Regno si possono trovare.

LEGGI ANCHE—> Autunno ricco di Sagre: le più belle da non perdere ad ottobre per un week end fuori porta

il-regno-di-babbo-natale
il-regno-di-babbo-natale

L'articolo Riapre il regno di Babbo Natale: il luogo più magico d’Italia vicino Roma gratuito per grandi e piccini proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Autunno ricco di Sagre: le più belle da non perdere ad ottobre per un week end fuori porta https://www.piuviaggiare.it/autunno-ricco-di-sagre-le-piu-belle-da-non-perdere-ad-ottobre-per-un-week-end-fuori-porta/ Wed, 29 Sep 2021 11:18:02 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2396 Autunno ricco di Sagre: le più belle da non perdere ad ottobre per un week end fuori porta. Ottobre, mese di sagre e tradizioni: di uva, di mosto, di colori…

L'articolo Autunno ricco di Sagre: le più belle da non perdere ad ottobre per un week end fuori porta proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Autunno ricco di Sagre: le più belle da non perdere ad ottobre per un week end fuori porta. Ottobre, mese di sagre e tradizioni: di uva, di mosto, di colori caldi e gite. Vediamo quindi da Nord a Sud ciò che ci aspetta e si potrà fare, Covid prevedendo.

Sagre Al Nord

In Piemonte, ad Asti, come ogni anno ci sarà il consuete appuntamento con la festa dell’uva. Incominciata l’11 settembre terminerà il 3 ottobre la festa del vino più attesa dell’autunno italiano; la Douja d’or. Vino, ma non da solo, da abbinare a piatti della tradizione, a formaggi tipici e menù speciali: dall’Asti spumante al Moscato d’Asti dalla Barbera d’Asti saranno i vini del Monferrato, con le etichette di tutte le doc e docg piemontesi a farla da padroni. E non solo: ci saranno anche vermouth e i vini aromatizzati in purezza e in cocktail

 

In Veneto, invece, a Padernello, in provincia di Treviso, dall’8 Ottobre al 17 ci sarà la Sagra della Castagna

Mentre a Bagnoli di Sopra il 3 e 4 ottobre ci sarà la Sagra del Rosario e del Mercatino.

 

In Lombardia invece segnaliamo qualche evento interessante come la Festa del Riso a Carpiano il 5 e ottobre. La festa della Mostarda a Cremona, dal 19 al 20 ottobre e la Festa della Polenta Taragna dal 25 ottobre 2021 al 3 novembre 2021 a Cologno al Serio.

 

In Liguria ottobre rappresenta un mese interessante. Anche in questo caso la Castagna la fa da padrona. Segnaliamo la 18° Sagra della castagna a Fontanegli il 13 ottobre 2021 a Genova (GE), Festa della castagna il 13 ottobre 2021 a Molini di Triora (IM) e “Castagnata e Polenta” dal 25 al 27 ottobre 2021 a Cogoleto.

 

In Emilia Romagna invece, dato che il mese lo concede segnaliamo: Fiera del Tartufo Bianco Pregiato di Sant’Agata Feltria (RN) 3 – 10 – 17 – 24 – 31 ottobre 2021;  Festa dei Frutti Dimenticati e del Marrone di Casola Valsenio (RA)9 – 10 – 16 – 17 ottobre 2021; Sagra della Castagna di Montefiore Conca (RN)3 – 10 – 17 – 24 – 31 ottobre 2021;  Tartufesta dell’Appennino Bolognese.

 

In Toscana: Passioni d’autunno: cioccolato e castagne il 14 ottobre 2021 a Prato (PO); Sagra del Tordo dal 26 al 27 ottobre 2021 a Montalcino (SI); Sagra della castagna il 13 ottobre 2021 a Buti (PI); Festa della castagna il 7 ottobre 2021 a Marradi (FI).

Nelle Marche vi segnaliamo la  Fiera Nazionale del Tartufo Bianco Pregiato il 6 ottobre 2021 a Pergola (PU) Mercanti in Pesaro il 20 ottobre 2021 a Pesaro (PU) 16^Salone del modellismo dal 12 al 13 ottobre 2021 a Villa Potenza (MC) Mercatino Antiquario il 27 ottobre 2021 a Ancona (AN).

In Umbria, nel Perugino, vi segnaliamo la festa “Il Tartufo Bianco – Mostra Mercato” dal 1 al 3 novembre 2021 a Citta’ di Castello (PG).

Sagre al Centro/Sud

Nel Lazio, ce ne sono un bel po’, sarebbero tutte da segnalare ma precisiamo che a causa del Covid non tutte ci saranno o saranno limitate ( e di parecchio), come la festa dell’Uva di Marina dove, tra elezioni e Covid la data sarà quella del 10 Ottobre. E poi:  Le giornate della castagna il 4 ottobre 2021 a Canepina (VT); Sagra dell’Uva Cesanese del Piglio dal 4 al 6 ottobre 2021 a Piglio (FR); Sagra dei marroni dal 19 al 20 ottobre 2021 a Rocca Massima (LT).

In Campania, Sagra della Castagna dal 12 al 13 ottobre 2021 a Arpaise (BN); Sesta ediz. Sagra della Castagna e della Nocciola dal 11 al 13 ottobre 2021 a Avella (AV);La Sagra delle Sagre dal 15 al 17 novembre 2021 a Sant’Angelo dei Lombardi (AV).

 

 

Per segnalazioni di Sagre ed Eventi nel vostro Paese, contattare la mail info@piuviaggiare.it o sulla pagina Facebook PiuViaggiare. Continua a leggere Piuviaggiare.it. Dai uno sguardo a Piuricette.it e Piudonna.it

L'articolo Autunno ricco di Sagre: le più belle da non perdere ad ottobre per un week end fuori porta proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
10 viaggi nella natura selvaggia da non perdere https://www.piuviaggiare.it/10-viaggi-nella-natura-selvaggia-da-non-perdere/ Fri, 13 Aug 2021 14:51:08 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2299 I viaggi nella natura selvaggia potrebbero rappresentare una valida via di fuga dall’emergenza sanitaria da Covid-19, che purtroppo continua a limitare la possibilità di viaggiare in Italia e nel resto…

L'articolo 10 viaggi nella natura selvaggia da non perdere proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
I viaggi nella natura selvaggia potrebbero rappresentare una valida via di fuga dall’emergenza sanitaria da Covid-19, che purtroppo continua a limitare la possibilità di viaggiare in Italia e nel resto del mondo. Fortunatamente iniziamo a vedere qualche spiraglio in fondo al tunnel. Dopo aver trascorso mesi chiusi in casa durante il lungo e grigio inverno, cosa c’è di meglio di un viaggio all’insegna della natura? Non c’è neanche bisogno di andare troppo lontano, perché l’Italia e l’Europa sono piene di posti remoti dove la natura la fa da padrona.

In questo articolo abbiamo selezionato 10 luoghi/regioni dove mantenere il distanziamento sociale è facile, stando all’aria aperta e godendo della natura. Dalle spiagge selvagge delle Canarie, delle Azzorre e di Marettimo, alle cascate islandesi o quelle sul Montasio, passando per i monti del Parco Nazionale d’Abruzzo, del Kosovo e del Montenegro, o le lagune della Camargue fino alle Highlands scozzesi. Tutte località che, si spera, potremo raggiungere liberamente a breve, con la nostra auto o con un volo a corto/medio raggio.

1. El Hierro (Spagna)

La prima località che vi proponiamo per un viaggio nella natura selvaggia è l’isola de El Hierro, nelle Canarie. Inserita da Lonely Planet nei “Best in Travel 2021”, El Hierro è la seconda isola più piccola dell’arcipelago (dopo La Graciosa) ed è anche quella più isolata. Grazie a questo El Hierro è riuscita a mantenere intatte le sue attrattive naturali che le hanno valso la dichiarazione di Riserva della Biosfera UNESCO nel 2000. È impossibile non restare incantati dalle sue coste selvagge puntellate da magnifiche piscine naturali, dai suoi paesaggi vulcanici (è conosciuta come l’isola dei 1000 vulcani), dai boschi di laurisilva e dai suoi splendidi fondali marini. El Hierro è diventata inoltre la prima isola al mondo a raggiungere l’autosufficienza energetica (tutta con fonti rinnovabili peraltro!) e sta sviluppando un modello turistico basato sull’ecosostenibilità e sul turismo rurale. Il posto giusto per il vostro battesimo del mare in uno dei migliori spot di immersione al mondo, quello della riserva marina del Mar de Las Calmas.

2. Marettimo (Italia)

Da un’isola spagnola passiamo ad un’isola italiana, per un viaggio nella natura selvaggia delle magnifiche Egadi. A differenza delle vicine Favignana e Levanzo, Marettimo è montagnosa ed estremamente verde, ed è circondata dalla più grande riserva marina d’Europa. L’isola è rimasta fuori dal turismo di massa ed è riuscita a mantenere intatte le sue bellezze naturali e la sua autenticità. Marettimo poi è quasi completamente car free! Esistono solo 2 strade sterrate che si diramano dall’unico centro abitato dell’isola, per il resto ci si sposta a piedi lungo le antiche mulattiere, o in barca. Sono almeno 10 i sentieri di trekking, tutti ben segnalati, che permettono di raggiungere il punto più alto dell’isola di Pizzo Falcone (686 mt), il Pizzo Telegrafo (500 mt), il faro di Punta Libeccio, il castello normanno di Punta Troia e vari punti panoramici. Diciamo che se non amate camminare non è esattamente l’isola che fa per voi, ma a tutti gli altri regalerà, al contrario, dei panorami naturali di rara bellezza.

3. Penisola di Snæfellsnes (Islanda)

Dalla bella Sicilia ci spostiamo adesso nell’estremo nord d’Europa, più precisamente in Islanda, per un viaggio nella selvaggia penisola di Snæfellsnes. Per raggiungerla dovrete fare una deviazione dalla famosa Ring Road N.1, la strada circolare che percorre tutta l’isola, ma ne vale assolutamente la pena. La costa nord della penisola è la più selvaggia e la prima cosa che incontrerete sarà la cascata Kirkjufellsfoss con il monte Kirkjufell (uno dei migliori spot fotografici d’Islanda, spesso ripreso in Game of Thrones). Sulla punta si staglia poi il maestoso vulcano Snæfellsjokull, avvolto dalle nuvole. Alto 1446 metri è sormontato da un ghiacciaio enorme a cui ci si può avvicinare. Considerato il Fujiyama islandese, lo Snæfellsjokull è il vulcano scelto proprio da Jules Vernes come luogo di partenza per il suo “Viaggio al centro della Terra“. Tornando dalla costa sud vale la pena fermarsi a vedere anche la suggestiva Chiesa Nera per un colpo d’occhio unico (Buoakirkja Black Church).

4. Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga (Italia)

Chi ama le camminate in quota non potrà non essere stregato da questa bella zona dell’Abruzzo con la sua natura selvaggia completamente incontaminata. L’Abruzzo è infatti la “Regione più verde d’Europa”, grazie alla presenza di numerosi parchi nazionali e aree protette che rappresentano quasi il 40% della sua superficie totale, la più alta in Europa. Il paesaggio del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, in particolare, è dominato dalla mole dolomitica omonima, al cui centro si erge verticalmente il Gran Sasso d’Italia, il signore degli Appennini (2912 mt), con il maestoso “Paretone” e i pascoli sterminati di Campo Imperatore, una specie di piccolo Tibet italiano che vi conquisterà. Le possibilità di camminare o pedalare da soli immersi completamente nella natura più selvaggia qui sono pressochè infinite grazie a una fitta rete di sentieri escursionistici e dall’Ippovia del Gran Sasso, percorribile anche in mountain bike. Non vi resta che mettere le gambe in spalla e partire!

5. Alpi Giulie (Italia)

Un viaggio sulle Alpi Giulie in Friuli Venezia Giulia, è il viaggio nella natura più selvaggia che non ti aspetti. Queste alte montagne occupano l’estremità nord-orientale del Friuli, una zona che subisce moltissimo l’influenza di Austria e Slovenia con cui confina, e sono incredibilmente poco conosciute. Sono zone poco abitate dove il turismo di massa non esiste, perfette per svolgere tantissime attività all’aria aperta sia in estate, sia in inverno. Nel periodo estivo, in particolare, queste montagne sono il paradiso degli escursionisti con il Montasio (2753 mt) che la fa da padrone, essendo la seconda vetta più alta della regione. Prima di iniziare la salita però, non perdetevi la magnifica cascata del Fontanon di Goriuda. Sempre in zona, a due passi dal confine austriaco ci sono poi i Laghi di Fusine che sono assolutamente da non perdere. Le acque cristalline di questi due laghi di origine glaciale lasciano completamente a bocca aperta: allacciate le scarpe da ginnastica e approfittate del Giro dei due laghi!

6. Sao Jorge (Portogallo)

Le Azzorre sono un vero paradiso naturale e Sao Jorge è una delle isole più selvagge dell’arcipelago, grazie soprattutto alla sua conformazione geografica. L’isola è lunga 53 km ma larga solo 8, ed è completamente montagnosa. Le sue ripide scogliere di origine vulcanica sono intervallate da pochi tratti litoranei (chiamati fajas), spesso inaccessibili o accessibili solo percorrendo dei sentieri. Questi ultimi però sono incantevoli e super panoramici, come il trekking che arriva alla Faja da Caldeira de Santo Cristo e alla Faja dos Cubres, considerato uno dei più belli di tutte le Azzorre. Il sentiero di 10 km parte da Serra do Topo, ed è per lo più in discesa; a metà del sentiero avrete anche la possibilità di rinfrescarvi in alcune cascate che si incontrano prima di raggiungere il mare. Da non perdere sull’isola anche alcune piscine naturali, come quelle di Faja do Ouvidor sulla costa nord, incastonate all’interno di un canyon naturale e perfette per riconciliarvi con la natura.

7. Minorca (Spagna)

A prima vista potrebbe sembrarvi strano l’inserimento di un’isola mainstream come Minorca in un articolo sui viaggi nella natura selvaggia, ma vi faremo ricredere. L’isola delle Baleari è infatti punteggiata da spiagge paradisiache praticamente vergini, nella maggior parte dei casi raggiungibili solo a piedi. Dal XVI secolo esiste però un sentiero che le raggiunge tutte, chiamato Camì de Cavalls; progettato come camminamento difensivo lungo tutta la costa minorchina, il sentiero è stato ri-sistemato in tempi recenti e dal 2009 riaperto per la circolazione a piedi, a cavallo e in bicicletta. Il Camí de Cavalls è un percorso splendido lungo 185 km (divisibile in 10 o 20 tappe) che attraversa davvero tutti i paesaggi dell’isola spagnola: prati, paesaggi rocciosi, o di terra rossa e spiagge. Tra le spiagge più belle che si incontrano ci sono Cala Macarella, Cala Macarelleta e Cala En Turqueta, che non hanno proprio nulla da invidiare ai Caraibi!

8. Peaks of the Balcans (Albania, Kosovo e Montenegro)

Rimanendo sul tema dei cammini, non potevamo non inserire il Peaks of the Balcans tra i viaggi nella natura selvaggia da non perdere in Europa. Questo è un cammino transfrontaliero che attraversa le montagne che si trovano sul confine tra Montenegro, Albania e Kosovo. Il trekking è circolare, è lungo 192 km, ed è stato ideato da un gruppo di appassionati locali con la collaborazione dell’agenzia di cooperazione internazionale della Germania. Questa zona, rimasta per anni quasi completamente inaccessibile, riserva sorprendenti scenari naturali; si passa dai paesaggi alpini (con montagne che raggiungono i 2300 metri), a verdi vallate, cascate, laghi e fiumi dall’acqua cristallina e pittoreschi villaggi di montagna. Il sentiero è stato creato per preservare il patrimonio culturale, naturale e spirituale delle comunità locali e per creare un indotto alle popolazioni che abitano questi territori selvaggi, ma il beneficio è davvero per tutti, che possono godere di un angolo ancora vergine d’Europa.

9. Camargue (Francia)

Gli amanti degli uccelli e degli animali in generale non possono perdersi un viaggio in Camargue. Questa regione del sud della Francia è molto diversa dalle regioni circostanti come la Provenza o la Costa Azzurra perché è caratterizzato da una natura davvero selvaggia. Siamo alla foce del Rodano, in una zona paludosa dove trovano riparo tantissime specie di uccelli, ma anche tori, fenicotteri rosa e i famosi cavalli della Camargue che vivono in condizioni semilibere. Qui potrete cavalcare nella Riserva Naturale di Domaine de la Palissade, o percorrere uno dei tanti sentieri che si trovano nel Parc Ornithologique de Pont-de-Gau, un bellissimo parco dove poter vedere tantissimi uccelli e diverse lagune con i fenicotteri. Ci sono anche delle voliere con i gufi e gli avvoltoi. Il periodo migliore per vedere i fenicotteri rosa va da aprile a giugno, ma ci sono buone possibilità di vederli durante tutta l’estate.

10. Highlands Scozzesi (Regno Unito)

Chiudiamo questa rassegna sui viaggi nella natura selvaggia con le Highlands scozzesi, nel Regno Unito, considerate una delle regioni più belle e scenografiche d’Europa. Le Highlands (ovvero gli “altipiani”) si trovano nell’estremo nord-ovest del Regno Unito e sono molto isolate e pochissimo abitate. Parliamo della zona più selvaggia e grandiosa della Scozia, caratterizzata da una natura assolutamente spettacolare. Paesaggi grandiosi, montagne, antiche foreste che si gettano nel mare, laghi, animali liberi e vallate solitarie che vi lasceranno senza fiato. Qui vi potrà capitare di guidare per ore nella natura allo stato puro, senza incontrare nessun altro. La parte più spettacolare e assolutamente da non perdere è chiamata Wester Ross, ovvero il tratto di costa che da Mallaig arriva fino Cape Wrath: una costa frastagliata intervallata da meravigliose e magiche penisole, un susseguirsi di laghi dalle acque cristalline, promontori e insenature.

Fonte: Skyscanner

L'articolo 10 viaggi nella natura selvaggia da non perdere proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
10 posti da visitare in Umbria per il tuo viaggio in auto https://www.piuviaggiare.it/10-posti-da-visitare-in-umbria-per-il-tuo-viaggio-in-auto/ Fri, 13 Aug 2021 14:48:10 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2297 L’Umbria è una regione magnifica per storia, natura e cultura, e il modo ideale per scoprirla è attraverso un road trip: noi di Skyscanner abbiamo scelto 10 posti da visitare in Umbria (e un’ultima…

L'articolo 10 posti da visitare in Umbria per il tuo viaggio in auto proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
L’Umbria è una regione magnifica per storia, natura e cultura, e il modo ideale per scoprirla è attraverso un road trip: noi di Skyscanner abbiamo scelto 10 posti da visitare in Umbria (e un’ultima chicca finale) grazie a un fantastico viaggio in auto. Cosa vedere, cosa fare, dove andare e soprattutto cosa mangiare in questa regione italiana facile da raggiungere e perfetta per tutte le tasche: per voi tutte le informazioni per un magico viaggio in Umbria!

Visitare l’Umbria significa spostarsi tra colline verdeggianti e borghi medievali, passando per alcuni dei paesi più belli di Italia, ricchi di luoghi spirituali e monumenti storici. Non solo, perché l’Umbria può vantare delle tradizioni gastronomiche da leccarsi i baffi (qualcuno ha detto tartufo?) e qui ha spazio l’arte della norcineria, ovvero la lavorazione delle carni suine e degli insaccati. Ed è anche un posto magnifico da scoprire durante la primavera, quando è possibile organizzare delle bellissime escursioni nel verde. Inoltre, in estate si può partire per l’Umbria per godersi anche una vacanza floreale alla scoperta della “Fiorita“, un periodo di fioritura dell’altopiano vicino Castelluccio di Norcia che si trasforma in un vero spettacolo e che potrete scoprire con passeggiate a piedi, in mountain bike oppure sul dorso di un cavallo.

Con così tante cose da vedere in Umbria, spesso la soluzione migliore per visitarla è scegliere di pianificare un viaggio in auto (in sicurezza, ovviamente). Spostandovi con la macchina avrete la possibilità di creare un itinerario flessibile e dinamico, grazie al quale potrete visitare i meravigliosi paesi dell’Umbria e conoscere l’intera regione in un sol viaggio. Ecco qui la nostra lista dei paesi da visitare in Umbria se decidete di viaggiare in auto:

  1. Gubbio, la città grigia
  2. Passignano, il paesino arroccato sul lago Trasimeno
  3. Perugia, città tra Medioevo e cioccolato
  4. Assisi, il cuore della spiritualità umbra
  5. Spello, il paesino dei vicoli fioriti
  6. Foligno, per gustare i piatti tipici medioevali
  7. Bevagna, per rivivere le arti e mestieri del Medioevo
  8. Todi, la città sotterranea
  9. Spoleto, crocevia di arte, storia e natura
  10. Valnerina, per ammirare la Cascata delle Marmore

1. Gubbio, la città grigia

Iniziate le vostre vacanze in Umbria in auto partendo da Gubbio, splendido comune in provincia di Perugia, detto “la città grigia”, non per l’inquinamento (che anzi, è assente), ma per il colore uniforme dei blocchi di calcare con cui è stata costruita la maggior parte degli edifici del borgo. Tra le cose da vedere a Gubbio ci sono, senza dubbio, la sua Piazza Grande con il Palazzo gotico dei Consoli, il Palazzo Ducale e le chiese di cui è disseminato il centro, su tutte il Duomo. Arrampicatevi oltre le vecchie mura e fino alla Basilica di Sant’Ubaldo da cui godere una vista spettacolare e, se capitate in zona a metà maggio non fatevi sfuggire la tradizionale Corsa dei Ceri, festa patronale che ogni anno ravviva le vie della città il 15 del mese. Altrimenti, fate tre giri di corsa intorno alla cinquecentesca “Fontana dei Matti” e, secondo l’usanza locale, ottenete la vostra personalissima “patente del matto”!

2. Passignano, il paesino arroccato sul lago Trasimeno

Spostatevi ora verso ovest, a un’ora di macchina di Gubbio, dove sul promontorio della sponda settentrionale del Lago Trasimeno sorge Passignano, splendido paesino arroccato in cui fare una passeggiata è d’obbligo: è uno dei posti da visitare in Umbria che non potete perdervi, perché qui potete vivere al meglio l’atmosfera del Trasimeno, uno dei laghi più belli d’Italia. Dopo aver visitato la sua rocca, avventuratevi con un piccolo traghetto nel bel mezzo del lago, sull’Isola Maggiore e poi trovate il tempo di passare da Faliero, famosissima trattoria della zona dove la proprietaria impasta una “torta al testo” – la focaccia schiacciata tipica della zona – da perdere la testa!

3. Perugia, città sospesa tra Medioevo e cioccolato

Rimettetevi in macchina alla volta del capoluogo dell’Umbria, Perugia: qui troverete vicoli medievali in cui perdervi, panorami mozzafiato e salite da fare tutte d’un fiato! Infatti, è soltanto alla fine di una serie di strade piuttosto ripide che conquisterete il cuore della città, Piazza IV Novembre, dove potrete ammirare la celebre Fontana Maggiore, la Cattedrale di San Lorenzo e il Palazzo dei Priori. Rilassatevi in uno dei locali di Corso Vannucci, da sempre meta dello struscio e della movida tra negozi e pub e arrivate fino alla Rocca Paolina, una fortezza che fino al tardo Ottocento fu simbolo dell’autorità papale. Chiudete la giornata in bellezza concedendovi un bacio artigianale per dolcetto! E se amate il cioccolato alla follia, potreste partire per una vacanza a ottobre e visitare Perugia: durante questo mese viene allestito il festival dell’Eurochocolate, uno delle più grandi manifestazioni dedicate alla tradizione del cioccolato.

4. Assisi, il cuore della spiritualità umbra

Tra i posti da visitare in Umbria non può mancare la città di San Francesco, il santo patrono d’Italia, e di Santa ChiaraAssisi si trova nel bel mezzo delle colline umbre, arroccata sul monte Subasio, ed è uno spettacolo per gli occhi. Vista la connessione con i due santi, è doveroso iniziare la passeggiata tra le sue vie dalla Basilica di San Francesco, un vero e proprio capolavoro d’arte. Da queste parti, le chiese sono tutte belle tanto che è impossibile prendere qualche cantonata: tra i luoghi di preghiera (o, per i non credenti, semplicemente belli) una menzione d’onore la meritano l’Eremo delle Carceri e la Porziuncola: apritevi alla spiritualità!

5. Spello, il paesino dei vicoli fioriti

Per visitare l’Umbria e scoprire la sua storia, bisogna per forza visitare il borgo di Spello, circondato dalla cinta muraria romana meglio conservata d’Italia. Per entrare, dovrete passare sotto una delle tre porte cittadine (Porta Consolare, Porta Venere e Porta Urbica). Una volta dentro, potrete perdervi tra i vicoli medioevali, sbirciare dalle finestre e ammirare i balconcini in pietra pieni di fiori. Una passeggiata in questo splendido paesino, infatti, equivale a una camminata all’insegna del relax e poi che profumo di piante e fiori! Non è un caso: ogni anno qui si svolgono le cosiddette infiorate di Spello, una manifestazione per il Corpus Domini in cui sono realizzati tappeti e quadri fatti di petali di fiori che assomigliano più a opere d’arte che a semplici decorazioni. E se vi rimane del tempo, fate un salto alle Fonti del Clitunno: un luogo magico, immerso nel verde, fonte di ispirazione per innumerevoli poeti e scrittori.

6. Foligno, per gustare i piatti tipici medioevali

Chiese e palazzi storici non mancano nemmeno a Foligno: per esempio, già soltanto la piazza principale, quella della Repubblica, è un concentrato di opere architettoniche come il Duomo, il Palazzo Comunale e Palazzo Trinci. Ma a giugno e settembre, Foligno diventa uno dei migliori posti da visitare in Umbria: la città stuzzica ancora di più la fantasia dei visitatori (ma anche l’appetito), con la sua Giostra della Quintana: un torneo cavalleresco che si svolge in costume e che prevede anche l’apertura delle taverne e delle trattorie locali in cui gustare i piatti tipici del Medioevo. Iniziate a mangiare provando gli Spaghetti col Rancetto (pancetta, pomodori e maggiorana) e concludete il pasto con la Rocciata come dolce (ma non chiamatelo strudel!) Provare la cucina medioevale sarà un’esperienza che, ne siamo certi, aumenterà il vostro apprezzamento per il buon cibo umbro!

7. Bevagna, per rivivere le arti e mestieri del Medioevo

A una decina di chilometri a ovest da Foligno si trova Bevagna, un’altra incantevole cittadina da vedere assolutamente durante le vostre vacanze in Umbria in virtù della bellezza delle sue chiese e della sua piazza. A giugno, inoltre, a Bevagna va in scena il Mercato delle Gaite, evento durante il quale vengono rievocati arti e mestieri risalenti al Medioevo. Personaggi in costume, rievocazioni storiche, presentazione di lavorazioni artigianali e degustazione di sapori medievali: insomma, un vero e proprio tuffo nel passato! Infine, concedetevi una passeggiata sulla cinta muraria. Qui potrete tirare un sospiro di sollievo: al contrario della maggior parte delle altre località umbre, Bevagna è totalmente in piano!

8. Todi, la città sotterranea

Partite da Bevagna – se il tempo ve lo consente una piccola deviazione verso Deruta, centro di produzione della maiolica famoso in tutto il mondo – e arrivate alla volta di Todi, un altro dei magnifici posti da visitare in Umbria durante il vostro viaggio in auto. Elegante e tenuta al riparo da ben tre cerchia di mura (etrusche, romane e medievali), questa città domina la valle del Tevere dall’alto della collina sulla quale è costruita. Una volta arrivati non abbiate dubbi e dirigetevi immediatamente in Piazza del Popolo, cuore pulsante della vita cittadina e luogo da cui godere una delle vedute più belle di sempre, e fate un salto nelle cisterne sottostanti la piazza per fare un tuffo nell’epoca romana. Se invece di scendere preferite salire, allora visitate la Chiesa di San Fortunato, che si trova nel punto più alto della città. Ma la salita non finisce qui: raggiungete la cima del campanile di San Fortunato e potrete godere una vista da cartolina su tutto il paesaggio!

9. Spoleto, crocevia di arte, storia e natura

Spoleto è un altro dei posti da visitare in Umbria durante le vostre vacanze. In questa cittadina si incrocia l’epoca romana con quella medioevale, a fondersi in una contemporaneità vivace e gioiosa: non solo siti storici da visitare (famoso l’acquedotto del Ponte delle Torri, impressionante per altezza e maestosità), ma anche kermesse che ravvivano questa località con cultura e musica. L’evento più importante, che ogni anno calamita qui migliaia di visitatori, è il Festival dei Due Mondi, un tripudio di concertispettacoli teatralioperistici e di danza che vi metterà subito di buon umore! Fare una tappa a Spoleto è d’obbligo se volete visitare l’Umbria: la città sorge sul Colle Sant’Elia ed circondata dai boschi, perfette per escursioni nella natura o per del turismo sostenibile in bicicletta.

10. Valnerina, per ammirare la Cascata delle Marmore

Deliziosi borghi medioevali, natura incontaminata, paesaggi verdeggianti: questo e molto altro è la Valnerina, la valle del fiume Nera, uno dei polmoni verdi più incantevoli di tutta l’Umbria (e di tutta Italia). È uno dei posti da visitare in Umbria a tutti costi, perché qui è presente la cascata delle Marmore, tra le più alte e spettacolari d’Europa con i suoi tre “salti”, oltre a essere la più famosa fra le cascate in Italia. Lasciate i vestiti scomodi in hotel, perché vicino a Valnerina potete fare escursioni nella natura fra profumi e rarissime specie di uccelli (gli amanti del birdwatching già lo sapranno). Dove? Nel magnifico Parco Fluviale del Nera, dove regna sovrana la natura incontaminata e dove potete praticare anche sport all’aperto come canottaggio, equitazione e bicicletta.

Fonte: Skyscanner

L'articolo 10 posti da visitare in Umbria per il tuo viaggio in auto proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Le 9 spiagge più belle della Calabria https://www.piuviaggiare.it/le-9-spiagge-piu-belle-della-calabria/ Fri, 13 Aug 2021 14:29:36 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2292 L’Italia torna a vedere uno spiraglio per via della diffusione dei vaccini anti-Covid e le spiagge della Calabria sono tra le più belle al mondo: avete già fatto il biglietto per la vostra vacanza…

L'articolo Le 9 spiagge più belle della Calabria proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
L’Italia torna a vedere uno spiraglio per via della diffusione dei vaccini anti-Covid e le spiagge della Calabria sono tra le più belle al mondo: avete già fatto il biglietto per la vostra vacanza 2021? Con i suoi quasi 800 km di costa, bagnata dalle acque del Mar Ionio e del Mar Tirreno, la Calabria è una terra che stupisce per la varietà dei suoi paesaggi. Romantiche insenature, falesie a strapiombo sul mare, rocciose baie solitarie e spiagge di sabbia bianca finissima in cui regalarsi dolcissime ore di relax e godersi al meglio il sole delle vacanze estive, coniugando le bellezze della natura ai sapori intensi e genuini della cucina locale ma anche a una storia che affonda le sue radici molto lontano. Le spiagge più belle della Calabria sono un vero incanto e sono tutte da scoprire: di seguito trovate le nostre 9 spiagge del cuore. Curiosi?

1. Grotticelle, Capo Vaticano (VV)

La prima spiaggia più bella della Calabria di cui vogliamo parlarvi è Grotticelle. Fra graniti, macchia mediterranea e angoli di paradiso in mezzo a un mare cristallino, sulla costa tirrenica della Calabria, le tre baie di Grotticelle, che culminano con il promontorio di Capo Vaticano, non potranno che catturarvi: sarete rapiti prima dal bellissimo contrasto cromatico che il verde della vegetazione sulle rocce crea incontrando le acque turchesi e la spiaggia bianca di sabbia sottile, poi dagli aromi speziati del timo, del mirto e del rosmarino della macchia, che profumano l’aria. Possiamo garantire per voi: l’atmosfera è di quelle da togliere il fiato.

2. Chianalea di Scilla, Scilla (RC)

Quella di Chianalea è una spiaggia che non teme confronti, statene certi: questo borgo, inserito nella lista dei più belli d’Italia, è una vera e propria opera d’arte, una tela d’artista. Chiamata anche “Piccola Venezia”, perché le coreografiche casette dell’antico borgo di pescatori nascono direttamente sulle rocce e sono lambite dal mare, Chianalea è uno di quei posti magici da vedere almeno una volta nella vita: rilassatevi sulla spiaggia, godetevi il mare e il sole, passeggiate attraverso i vicoli pittoreschi e poi programmate una fermata al Castello dei Ruffo: da qui, dall’alto, potrete ammirare le isole Eolie e la costa siciliana, un panorama che vi toglierà le parole di bocca. V’innamorerete. E non vorrete più andar via.

3. Le Castella, Isola di Capo Rizzuto (KR)

Spostiamoci sulla costa ionica e andiamo a scoprire un’altra delle spiagge più belle della Calabria, Le Castella, un posto incantato, in cui la storia si fonde col mito. La tradizione racconta dell’esistenza di sette castelli distribuiti in diverse isolette di un arcipelago, ormai sott’acqua, e sembra che il nome venga proprio da qui, ricalcando il plurale neutro latino medievale castellum, derivato a sua volta da castrum. Una delle isolette, Ogigia, pare sia stata niente di meno che la dimora di Calipso, come ci narra Omero, e pare dunque che sia passato di qui Ulisse. La spiaggia, dominata dalla fortezza aragonese, è un posto tutto da vivere: godetevi qui le ore più belle della giornata e poi concedetevi una cenetta di pesce fresco nei ristoranti della zona. Non chiederete nulla di più, credeteci.

4. Marina dell’Isola, Tropea (VV)

Situata tra la rocca di Isola Bella e la spiaggia della Rotonda, Marina dell’Isola è una delle spiagge più belle e suggestive della Calabria, nonché una delle spiagge più belle in Italia, senza ombra di dubbio. Potete raggiungere la sua sabbia bianca e il suo mare cristallino dalla bellissima quanto scenografica Tropea, scendendo dalla rocca dominata dalla chiesa di Santa Maria dell’Isola, attraverso dei vicoli e delle scalinate molto strette. Una volta arrivati in spiaggia, dopo un bel bagno ristoratore, provate una delle delizie gastronomiche del posto, come i “surici fritti” o la cipolla rossa di Tropea, omaggiata da una famosa sagra estiva. La gastronomia calabrese è una delle migliori e delle più saporite d’Italia. Diciamo che qui sarà veramente facile soddisfare tutti e 5 i sensi, mettete solo in conto grandi folle durante i mesi estivi.

5. Isola di Dino, Praia a Mare (CS)

L’Isola di Dino, sulla costa nord occidentale del Tirreno, di fronte a Praia a Mare, deve probabilmente il suo nome alla parola greca dina, che vuol dire vortice, tempesta, per le sue acque che, in passato, sono state spesso pericolose per i naviganti. Qui potrete apprezzare una natura quasi incontaminata, ricca di piante rare come il talittro calabro, il garofano delle rupi o la palma nana, che cresce proprio sulle falesie a picco sul mare, inaccessibili e bellissime. L’Isola di Dino è un mondo incredibile sopra e sotto l’acqua: paradiso dei sub, questi fondali sono ricchissimi e variegati. E voi, siete pronti al tuffo in una delle acque più belle d’Italia?

6. Spiaggia di San Nicola Arcella (CS)

Nel Golfo di Policastro, lungo la famosa Riviera dei Cedri, questa meravigliosa spiaggia della Calabria – una delle preferite dalla redazione di Skyscanner – è bagnata dalle acque tirreniche tra Praia a Mare Scalea. Il litorale ampio e lungo si lascia cullare da un mare splendido, che vira le sue tonalità tra il turchese e lo smeraldo, e l’arenile è delimitato da basse scogliere, riparate dai venti grazie alle montagne del Parco Nazionale del Pollino. Vi sembrerà di essere stati trasportati al di fuori dal tempo e dallo spazio, una volta messo piede in questo posto meraviglioso: è un vero gioiello della natura, fidatevi e riempitevi gli occhi!

7. Spiaggia di Diamante (CS)

Situata sulla costa nord-occidentale tirrenica della Calabria, la Spiaggia di Diamante è un bellissima spiaggia dorata, molto ampia, che si estende al centro della Riviera dei Cedri. L’acqua trasparente e cristallina del mare, il bel fondale marino e la vista sull’Isola di Cirella proprio davanti alla spiaggia, rendono il paesaggio davvero incantevole. Se venite da queste parti non dimenticate di fare una passeggiata nel centro storico, famoso per i tanti murales che colorano le sue vie. Un’altra cosa da non perdere a Diamante è il liquore tipico a base di cedro: provatelo e non ve ne pentirete!!

8. Baia di Soverato (CZ)

Nella zona sud del Golfo di Squillace, in provincia di CatanzaroSoverato, indicata come “la perla dello Jonio” per la bellezza delle sue spiagge, è un polo turistico molto importante lungo la costa ionica e di gran lunga una delle spiagge più belle della Calabria. Movimentata a tutte le ore, piena di locali e ristoranti, ricca di scorci da cartolina e con un mare mozzafiato, la Baia di Soverato non delude nemmeno a livello naturalistico, tanto da esser stata dichiarata Parco Marino Regionale, per la presenza di numerose colonie di cavallucci di mare , sempre più rari nei nostri mari. Non dobbiamo aggiungere altro, vero?

9. Spiaggia di Pizzo Calabro (VV)

E per concludere con una nota dolce il nostro articolo sulle spiagge più belle della Calabria non potevamo non citare quella di Pizzo Calabro, con il suo bellissimo mare, l’affascinante borgo arroccato sul promontorio nel Golfo di Sant’Eufemia e la sua costa frastagliata con un’alternanza di spiagge sabbiose e di roccia. La Spiaggia di Seggiola è meravigliosa sia durante il giorno che di sera, trovandosi al centro della roccia di tufo sulla quale è arroccato il borgo, dominata dall’imponente castello. Godetevi il bellissimo tramonto sul mare da qui, magari assaggiando un eccellente gelato artigianale. Pizzo Calabro è infatti la città del gelato, famosa soprattutto per il “tartufo”, ma anche per la qualità del gelato più in generale.

Fonte: Skyscanner

L'articolo Le 9 spiagge più belle della Calabria proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
12 posti strani e luoghi abbandonati nel mondo da visitare almeno una volta https://www.piuviaggiare.it/12-posti-strani-e-luoghi-abbandonati-nel-mondo-da-visitare-almeno-una-volta/ Fri, 13 Aug 2021 13:37:50 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2288 Se c’è una cosa che rende unico il nostro pianeta è la possibilità di scoprire posti curiosi e luoghi abbandonati che possono rendere il viaggio ancora più interessante soprattutto se…

L'articolo 12 posti strani e luoghi abbandonati nel mondo da visitare almeno una volta proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Se c’è una cosa che rende unico il nostro pianeta è la possibilità di scoprire posti curiosi e luoghi abbandonati che possono rendere il viaggio ancora più interessante soprattutto se si è alla ricerca di emozioni forti. In questa guida abbiamo elencato i 12 posti strani e luoghi abbandonati nel mondo che sono pronti per essere visitati (e lo meritano almeno una volta nella vita): da luoghi misteriosi a posti dove la natura si esprime in forme mistiche e difficilmente spiegabili. Ogni angolo della terra ha dei luoghi abbandonati e/o da inserire nella lista dei desideri di viaggio. Scopriamo insieme questi 12 posti strani, disabitati o abitati da creature incredibili nel mondo da visitare assolutamente almeno una volta nella vita.

Prima di fare la valigia e partire per uno dei luoghi (o più) abbandonati di cui leggerete nel nostro articolo, è fondamentale informarsi sulle restrizioni in vigore per viaggiare con vaccino o senza. Per farlo approfittate del nostro articolo ma vista la situazione pandemica in continuo mutamento, così come i regolamenti messi in piedi dai diversi Governi, controllate costantemente il sito dell’Unità di Crisi della Farnesina Viaggiare Sicuri, il sito International Air Travel Association (IATA), il nostro articolo Coronavirus: consigli di viaggio, che viene continuamente rivisto dalla nostra redazione, e la nostra mappa globale aggiornata in tempo reale che vi aiuterà a capire, in tempo reale, dove è possibile viaggiare.

1. I cervi selvatici (e aggressivi) di Nara in Giappone

Da Osaka è possibile raggiungere Nara, la vecchia capitale del Giappone, in un’ora di treno. Dopo aver visto gli splendidi templi buddisti e passeggiato nel parco, è il momento di scattare selfie con gli abitanti più famosi di Nara. Infatti questa zona del Giappone ospita centinaia di cervi selvatici che sono stati considerati per secoli animali sacri. I parchi cittadini sembrano quasi luoghi abbandonati con gli animali che corrono in libertà. I visitatori possono acquistare speciali stuzzichini presso i venditori ambulanti per provare ad avvicinarsi agli esseri umani. Ma attenzione: dare da mangiare ai cervi potrebbe essere un’esperienza non piacevole. Infatti questi animali selvatici sono felici fin quando ricevono da mangiare ma possono diventare aggressivi se li si fa aspettare tra uno stuzzichino e l’altro e potrebbero anche mordere.

2. Il Museo dei Capelli ad Avanos in Turchia

Se vi capita di essere in Cappadocia e incontrare Chez Galip nel suo famoso studio di ceramica, noterete immediatamente che ha un hobby peculiare. Dopo aver acquistato uno o due souvenir turchi fatti a mano a Avanos, vi consigliamo di dirigervi dalla parte opposta della città per visitare il suo vecchio studio, che è stato trasformato nel Museo dei Capelli. Non uno dei luoghi abbandonati ma sicuramente uno dei posti più unici in assoluto. A partire dagli anni ’70, Chez Galip ha infatti raccolto campioni di capelli femminili e oggi la maggior parte delle 16.000 ciocche di capelli sono corredate di schede informative allegate. L’ingresso al museo è gratuito e lasciare una ciocca di capelli non è obbligatorio. Due volte all’anno, a giugno e dicembre, vengono estratte a sorte un paio di persone che hanno lasciato una ciocca di capelli nel Museo alle quali il ceramista regala una vacanza di una settimana in Cappadocia con accesso ai suoi laboratori.

3. Ronda, la Città di Roccia in Spagna

Non molte città possono vantare una collocazione così precaria e unica come Ronda, in Spagna, che affonda le sue radici nel VI secolo a.C. Questo piccolo villaggio dell’Andalusia è noto non solo per la sua storia, ma anche per la sua posizione a picco su una gola. La gola è profonda più di 300 piedi e attraversa tutta la città: case, ristoranti, hotel e tutti gli edifici si sono dunque sviluppati sui bordi a picco della gola, rendendo il panorama davvero unico. Potete attraversare il Puente Nuevo e affacciarvi per godervi la vista dall’alto per poi visitare la vicina Plaza de Toros, una delle arene più antiche della Spagna.

4. Le Waitomo Caves in Nuova Zelanda

Oggi sono molte le persone che vanno a visitare queste incredibili grotte in Nuova Zelanda di cui potreste aver sentito parlare per via della loro peculiarità: le grotte sono infatti abitate da milioni di lucciole che ne illuminano gli interni rendendo questa una delle attrazioni naturali più incredibili al mondo, da godere grazie a visite guidate organizzate dal Governo neozelandese. Sono dunque uno dei luoghi abbandonati… ma in realtà abitati da strane creature! Una meta davvero unica e per viaggiatori avventurosi: infatti a ben pensarci questa grotte sono piene di insetti attaccati al soffitto che da millenni abitano in un luogo lontanissimo dalla superficie e raggiungibile scendendo parecchio sotto terra. Insomma, un luogo che al solo pensiero potrebbe far rabbrividire chiunque!

5. La Laguna Blu a Grindavík in Islanda

Una delle migliori esperienze di viaggio in Islanda, e non solo, è la Blue Lagoon, la famosa piscina geotermica che si trova molto vicino all’aeroporto di Reykjavik. Si dice che abbia proprietà medicinali ed è conosciuta per permettere a chiunque di rilassarsi, immergersi e nuotare nelle sue acque ricche di minerali. Un bagno alla Laguna Blu è davvero suggestivo, con il vapore che sale dal basso e la superficie dell’acqua blu come simile al vetro. E se si è fortunati in inverno si può anche assistere all’Aurora Boreale, uno spettacolo naturale di luci colorate che danzano nel cielo.

6. La Porta per l’Inferno in Turkmenistan

Il cratere Darvaza è una meraviglia creata dall’uomo a seguito dell’utilizzo del gas naturale presente in questa zona del Turkmenistan. Dopo che il gas aveva cominciato a diffondersi all’interno della grotta sotterranea negli anni ’70, gli abitanti della zona hanno deciso di placarne la fuga dando fuoco al gas e alla grotta. Un’idea che non era delle più sicure ma motivata dalla credenza che il fuoco si sarebbe spento in poche settimane. Decenni dopo, le fiamme sono ancora vive e hanno creato un vero e proprio buco nella terra, oggi visitato da persone provenienti da tutto il mondo. L’apertura è grande come un campo di calcio e vederla dal vivo è davvero un’esperienza unica.

7. La Città Fantasma di Tombstone in Arizona

Si dice che la città fantasma di Tombstone sia una delle città in stile Western degli Stati Uniti rimasta uguale nonostante il passare del tempo, a differenza di altre città fantasma che sono andate completamente distrutte. Le attrazioni di Tombstone sono abbastanza kitsch ma tra le sue strade risuona prepotente la storia del selvaggio West americano, quello che abbiamo imparato a conoscere al cinema. È possibile scendere in una miniera per vivere l’esperienza dei minatori del 1800 oppure passeggiare per la città per vedere le vecchie fumerie d’oppio o immaginare di essere parte di una sparatoria tra cowboy. Tombstone è davvero un paradiso per tutti coloro alla ricerca di qualcosa di unico e culturalmente rilevante quando si parla di storia americana.

8. L’Abundant Life Building di Tulsa in Oklahoma

Luoghi ed edifici abbandonati sono spesso parte del panorama urbano di molte città degli Stati Uniti, specialmente nelle periferie. Ma l’Abundant Life Building che si trova a Tulsa, in Oklahoma, è tra i più strani in quanto è privo di finestre e caratterizzato da una facciata a rombi decisamente peculiare. Costruito alla fine degli anni ’50, nasce nelle intenzioni come ufficio elegante e moderno per rivitalizzare il centro della città. È stato invece abbandonato negli anni ’80 e non può essere ristrutturato né utilizzato a causa della presenza eccessiva di amianto. L’interno è piuttosto decadente dopo decenni di abbandono e gli attuali proprietari continuano a sostenere di volerlo abbattere al più presto: meglio visitarlo prima che sia troppo tardi.

9. La Neskowin Ghost Forest in Oregon

Fate attenzione a non farvi male mentre passeggiate sulla spiaggia di Tillamook in Oregon. Qui infatti si trovano dozzine di tronchi di albero, oggi in decomposizione e nascosti sotto la sabbia, residuo di una foresta che millenni fa lambiva proprio la costa. Ammirare la Neskowin Ghost Forest al tramonto è davvero un’esperienza unica: infatti è in questo momento della giornata che, con l’abbassamento della marea, si possono intravedere i tronchi degli alberi che emergono dal mare.

10. L’Arikok National Park ad Aruba

Se le coste di Aruba sono generalmente piene di turisti, le zone più interne restano invece molto più tranquille anche per via di un paesaggio arido e desertico. Nonostante siamo lontani dall’atmosfera caraibica della costa, la visita a questa parte dell’isola di Aruba è assolutamente imperdibile, specialmente l’Arikok National Park. Al suo interno si trovano le grotte Quadirikiri, Fontein e Huliba, inondate da fasci di luce che passano attraverso piccole aperture che si aprono sulla superficie. Ciò che rende queste grotte inquietanti è la presenza di colonie di pipistrelli che da millenni hanno scelto questa location come la loro residenza. I viaggiatori più temerari non possono perdersi lo spettacolo di una visita in notturna quando i pipistrelli sono più attivi!

11. Il Museo degli Alchimisti e dei Maghi a Praga

Se amate la magia e il mistero, il Museo degli Alchimisti e dei Maghi a Praga è davvero imperdibile. L’esposizione permanente racconta la storia della vecchia Praga mostrando luoghi incompresi, abbandonati e dimenticati e le persone che li hanno abitati. Qui potete imparare i trucchi del mestiere da famosi maghi del passato e sapere tutto su alchimisti, streghe e professionisti dell’occulto.

12. Le Alamere Falls a Bolinas in California

La maggior parte delle cascate finisce in una piscina naturale o in un lago: ne avete mai vista una che precipita direttamente nell’Oceano? Le Alamere Falls sono cascate che scendono da una scogliera direttamente nell’Oceano. Questo spettacolo della natura si trova a poco più di un’ora da San Francisco e può essere raggiunto solo tramite un sentiero abbastanza estenuante lungo circa 22 km. La fatica è ripagata da una vista stupenda sia dall’alto che dal basso.

Fonte: Skyscanner

L'articolo 12 posti strani e luoghi abbandonati nel mondo da visitare almeno una volta proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Dove andare in vacanza al caldo quest’inverno? https://www.piuviaggiare.it/dove-andare-in-vacanza-al-caldo-questinverno/ Thu, 12 Aug 2021 15:39:50 +0000 https://www.piuviaggiare.it/?p=2284 Dove andare in vacanza al caldo quest’inverno? Tra i trend di viaggio emersi a causa della pandemia c’è sicuramente quello della “destagionalizzazione”, ovvero la scelta di posticipare le ferie e…

L'articolo Dove andare in vacanza al caldo quest’inverno? proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>
Dove andare in vacanza al caldo quest’inverno? Tra i trend di viaggio emersi a causa della pandemia c’è sicuramente quello della “destagionalizzazione”, ovvero la scelta di posticipare le ferie e i viaggi ai mesi autunnali e invernali, lontano dall’alta stagione e quindi dall’affollamento. I continui cambiamenti nelle regole d’ingresso nei vari Paesi hanno aumentato la (già) grande confusione dei viaggiatori ed è per questo che molti stanno valutando di spostare il loro consueto viaggio estivo alla fine dell’anno. I vantaggi di questa scelta sono sicuramente molteplici: i prezzi sono più bassi, c’è maggiore disponibilità nella scelta degli alloggi e dei servizi e non c’è calca nelle località turistiche.

Una vacanza al caldo in autunno o in inverno inoltre permette di spezzare meglio la routine lavorativa e aiuta a dare una maggiore sensazione di relax e di benessere. Ma quali sono le località dove si può andare al caldo quest’inverno? Considerando le regole in vigore in questo momento (20 luglio 2021), abbiamo selezionato per voi 8 luoghi perfetti per una vacanza al caldo (se non proprio estivo, primaverile) da fare il prossimo autunno/inverno. Ci sono gli arcipelaghi delle Canarie e delle Azzorre, Malta, Creta, Madeira, la Sicilia, l’Algarve e, con un po’ di azzardo, la Thailandia.

Nel momento in cui scriviamo tutta l’Italia è in zona bianca dunque è di nuovo possibile spostarsi tra le regioni italiane e pianificare una vacanza in Italia o in Europa. Ma dato che la situazione in Italia, come nel resto del mondo, è in costante mutamento per via della diffusione della pandemia di Covid-19, e considerando che limitazioni e restrizioni di viaggio possono essere introdotte in qualsiasi momento, vi invitiamo a monitorare i siti ufficiali dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e della Presidenza del Consiglio dei Ministri per avere gli ultimi aggiornamenti ufficiali sul Coronavirus in Italia. E non dimenticate il nostro articolo Coronavirus: consigli di viaggio, che viene continuamente rivisto dalla nostra redazione.

Dove andare in vacanza al caldo quest’inverno? Ecco quali sono le 8 destinazione per una fuga al caldo che abbiamo selezionato per voi

Isole Canarie

Parlando di trend di viaggio non c’è dubbio sul fatto che le Canarie siano state la “destinazione regina” dell’inverno appena trascorso. Complice un basso numero di contagi e un clima favorevole per 12 mesi all’anno, le otto isole Canarie rappresentano una destinazione perfetta per una vacanza al caldo quest’inverno. Queste isole vulcaniche che si trovano davanti alle coste del Marocco offrono dei paesaggi straordinari e incredibilmente vari che sanno accontentare proprio tutti. Si passa dalle spiagge desertiche e sabbiose di Fuerteventura alle distese di lava di Lanzarote, dalle montagne ricoperte di pini di Gran Canaria, El Hierro e La Palma alla vegetazione subtropicale del nord di Tenerife o del Parco di Garajonay a La Gomera. Ma le isole Canarie sono anche ricche di arte e di architettura, con le bellissime città coloniali di Tenerife (La Laguna, La Orotava e Santa Cruz) o Santa Cruz de la Palma e gli interventi di Manrique a Lanzarote (una volta qui non dimenticatevi della piccola La Graciosa). Il fatto poi che siano raggiungibili con voli diretti dall’Italia costituisce sicuramente un plus.

Isole Azzorre

Da un arcipelago spagnolo passiamo ora ad un arcipelago portoghese che si trova proprio nel bel mezzo dell’Atlantico, a più di 1300 km dalla costa europea e che è perfetto per una vacanza al caldo quest’inverno. Conosciute per l’anticiclone omonimo, è proprio grazie a lui che le nove isole delle Azzorre possono vantare un clima mite e temperato tutto l’anno, con temperature che non scendono mai sotto ai 14-15 gradi neanche in pieno inverno. Anche la temperatura dell’acqua, nonostante si trovino in pieno oceano, si situa tra i 16 e i 22 gradi durante tutto l’anno perché influenzata dalla corrente del Golfo. Le Azzorre sono perfette per chi è alla ricerca di una vacanza attiva, al caldo, dove poter praticare tantissimi sport come il trekking, il cicloturismo, le immersioni, la canoa e tanto altro. Tutte le isole sono ben organizzate e troverete dei sentieri e dei percorsi che vi lasceranno senza fiato, come quello della Lagoa das Setes Cidades a Sao Miguel o la Faja da Caldeira de Santo Cristo a Sao Jorge, o ancora l’epica salita sul Pico (la vetta più alta del Portogallo) sull’isola omonima.

Algarve

Tra le destinazioni dove andare al caldo in inverno c’è sicuramente l’Algarve, sempre in Portogallo, come sanno bene i tanti pensionati inglesi, tedeschi e francesi che vi si spostano in massa tra novembre e febbraio. Questa regione del sud del Portogallo è anche la mecca di tantissimi giovani che praticano il surf, soprattutto a Sagres e lungo le spiagge selvagge della costa occidentale come Carrapateira o Odeceixe. Come per le Azzorre, anche in Algarve le temperature sono decisamente miti anche in inverno (si aggirano sui 14-15 gradi) e nelle belle giornate di sole (che sono moltissime) potrete rilassarvi in una delle tante  spiagge che l’hanno resa famosa. Da non perdere sicuramente ci sono le spiagge intorno a Lagos (come Praia de Dona Ana o Praia do Camilo), quelle vicino alla grotta di Benagil (come Praia da Marinha) e quelle lunghissime di sabbia bianca intorno a Faro e Olhao.

Malta

Crocevia di molte culture del Mediterraneo, Malta è un luogo unico dove trascorrere una vacanza al caldo quest’inverno all’insegna dell’arte, delle spiagge e della natura. A Malta troverete delle splendide calette dall’acqua cristallina, come la famosissima Blue Lagoon di Comino o la Golden Bay sulla costa nord-occidentale, ma anche città favolose e ricche di storia. Grazie alla sua posizione geografica infatti, Malta ha avuto influssi dalla cultura araba, da quella italiana e, più recentemente da quella britannica. Qui troverete grandiose città preistoriche, l’eredità barocca lasciata dai Cavalieri di Malta a La Valletta che culmina nella Cattedrale di St John (non a caso Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO), ma anche sonnolenti villaggi di pescatori come Marsaxlokk e città storiche come Mdina a Rabat. Attaccata a Malta, vale la pena visitare anche la piccola isola di Gozo, con la bellissima medina di Victoria e le scogliere sulla costa di Dwejra, rimasta orfana della sua attrazione principale: l’Azure Window (crollato pochi anni fa).

Madeira

Chiamata l’isola dell’eterna primavera, Madeira è un paradiso subtropicale che si trova tra le Canarie e le Azzorre, nel bel mezzo dell’Oceano Atlantico. Il sole qui splende quasi tutto l’anno, soprattutto sulla costa sud dell’isola, e rappresenta una meta perfetta per una vacanza al caldo in autunno o in inverno. La natura a Madeira è davvero esuberante, con alte montagne (il Pico Ruvio è la vetta più alta e raggiunge i 1862 metri), scogliere a picco sul mare, foreste pluviali, cascate, fiumi, piscine naturali e una quantità di fiori da far perdere la testa. La capitale, Funchal, è una bella e vivace città storica, ma basta uscire dal centro abitato per ritrovarsi da soli immersi nella natura. Da non perdere la selvaggia penisola di San Lorenzo sempre battuta dai venti, uno dei punti più scenografici dell’isola, ma anche i sentieri di Ribeiro Frio, le piscine naturali di Seixal e Porto Moniz, la spiaggia di Machico (una delle poche di sabbia chiara) e i parchi e giardini tropicali di Funchal.

Creta

Situata al limite meridionale del Mar Egeo, Creta è l’isola più a sud della Grecia, non che la più grande. Talmente grande che, in alcune zone, vi sembrerà di stare sulla terraferma! Culla della prima civiltà europea, quella minoica, Creta è un’isola dalla storia straordinaria nella quale però si trovano anche alcune delle spiagge più bella di tutta la Grecia (come Balos o Elafonissi). La costa più turistica è quella a nord-est, con località come Hersonissos e Malia che pullulano di hotel e complessi residenziali, ma vi basterà spostarvi nella zona occidentale dell’isola per trovare incredibili baie nascoste, villaggi inesplorati e paesaggi da sogno. Una vacanza a Creta naturalmente non può prescindere dalla visita del palazzo di Cnosso e di Festo, il più grande e importante palazzo minoico, casa del re Minosse e del Minotauro secondo la mitologia greca, ma anche dalla spiaggia rosa di Elafonissi e dalla città di Chania, con il centro storico che è un vero e proprio museo a cielo aperto.

Sicilia

Non potevamo non inserire la nostra Sicilia tra le destinazioni dove poter fare una vacanza al caldo quest’inverno. La Sicilia è davvero perfetta per chi non si sente di uscire dall’Italia, ma non vuole neanche rinunciare al sole e alle belle giornate calde e primaverili. In Sicilia infatti, anche in pieno inverno, le temperature non scendono mai troppo e si riesce a stare tranquillamente in t-shirt di giorno anche a gennaio. Per il resto, l’isola ha bisogno di poche presentazioni, qui potrete visitare le più grandi e belle vestigia della Magna Grecia in Italia (come la Valle dei Templi ad Agrigento o i templi di Segesta, Selinunte o Pantalica), ma anche vedere la massima espressione del Barocco nella Valle di Noto, a Palermo,  Modica e Ragusa. Potrete salire sul più grande vulcano d’Italia, l’Etna, esplorare il Parco delle Madonie o dei Nebrodi o, più semplicemente, rilassarvi al sole in una delle tante spiagge magnifiche dell’isola o delle isole vicine (come le Egadi ad esempio). La Sicilia offre davvero tutto a tutti.

Thailandia

L’ultima, e un po’ azzardata, destinazione che vi proponiamo per una vacanza al caldo quest’inverno è la Thailandia. Quest’ultima fa parte dei pochi Paesi extra-EU al momento inclusi nell’elenco D, ovvero l’elenco dei Paesi verso cui sono consentiti gli spostamenti senza necessità di motivazione. La Thailandia ha attuato un percorso di riapertura ai turisti che abbiano completato il proprio percorso vaccinale da almeno 14 giorni e al momento include Phuket (a partire dal 1° luglio) e Koh Samui (dal 14 luglio). La procedura d’ingresso è comunque abbastanza complessa, ma si spera che da qui all’autunno/inverno la situazione migliori e il Paese diventi più facilmente accessibile. La Thailandia è una destinazione molto amata dagli italiani per le sue spiagge paradisiache, per il suo popolo gentile e disponibile, per la sua cucina e, non ultimo, per il suo clima decisamente favorevole durante il nostro autunno/inverno.

Fonte: Skyscanner

L'articolo Dove andare in vacanza al caldo quest’inverno? proviene da Più Viaggiare - Idee di viaggi e dove andare in vacanza.

]]>