Scopri i segreti dell’antica Magna Grecia al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria

Scopri i segreti dell’antica Magna Grecia al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria
Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria: info utili, indicazioni, curiosità

Il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, situato nel cuore della città, è uno dei tesori culturali più importanti del sud Italia. Questo straordinario museo, che ospita una vasta collezione di reperti archeologici, offre una panoramica completa sulla storia antica della Calabria e delle civiltà che l’hanno abitata nel corso dei secoli. Il museo è famoso in tutto il mondo per la sua collezione di bronzi di Riace, due statue di guerrieri greci risalenti al V secolo a.C., che rappresentano un vero e proprio simbolo dell’arte classica. Oltre a queste opere d’arte uniche, il museo presenta una vasta gamma di reperti provenienti dagli scavi archeologici della zona, tra cui ceramiche, monete, gioielli e oggetti di uso quotidiano. Ogni sala del museo è dedicata a una specifica epoca storica, permettendo ai visitatori di fare un viaggio nel tempo e scoprire le diverse fasi di sviluppo della civiltà calabrese, dalla preistoria fino all’epoca romana. Grazie alla ricchezza e alla varietà della sua collezione, il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria rappresenta un punto di riferimento fondamentale per gli studiosi e gli appassionati di archeologia, ma anche per chiunque voglia scoprire e comprendere meglio il patrimonio storico-culturale della Calabria.

Storia e curiosità

Il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria ha una storia lunga e affascinante. Fondata nel 1882, la struttura originale del museo era situata nell’ex convento di San Francesco. Nel corso degli anni, il museo si è arricchito di nuovi reperti e nel 1932 è stato trasferito nella sua attuale sede, un edificio moderno e imponente progettato dall’architetto Marcello Piacentini.

Una delle curiosità più interessanti del museo è sicuramente la scoperta dei bronzi di Riace nel 1972. Queste due statue di guerrieri greci, che risalgono al V secolo a.C., sono considerate capolavori dell’arte classica e rappresentano uno dei simboli più importanti del museo. Le statue sono di dimensioni naturali e sono state ritrovate nel mare di Riace, a pochi chilometri dalla costa di Reggio Calabria. Grazie a un lungo e complesso processo di restauro, le statue sono state riportate al loro antico splendore e sono oggi esposte in una sala appositamente dedicata.

Oltre ai bronzi di Riace, il museo ospita una vasta gamma di reperti archeologici provenienti da tutta la Calabria. Tra i più importanti, vi sono le ceramiche della Magna Grecia, le monete dell’antica città di Locri Epizefiri e una vasta collezione di gioielli e oggetti di uso quotidiano che offrono uno sguardo unico sulla vita delle antiche civiltà che hanno popolato la regione.

Il museo è diviso in diverse sezioni, ognuna dedicata a una specifica epoca storica. Una delle parti più interessanti è la sezione dedicata alla Magna Grecia, che racconta la storia delle colonie greche che si insediarono in Calabria a partire dal VII secolo a.C. Qui è possibile ammirare splendidi vasi dipinti, sculture e oggetti di uso quotidiano che testimoniano l’arte e la cultura di questo periodo.

Il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria è una tappa obbligata per tutti gli appassionati di storia e archeologia. Grazie alla sua ricca collezione e alla sua posizione privilegiata, offre un’opportunità unica di immergersi nell’antica storia della Calabria e di scoprire i tesori nascosti delle civiltà che l’hanno abitata nel corso dei secoli.

Museo archeologico nazionale di Reggio Calabria: indicazioni stradali

Per raggiungere il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, ci sono diversi modi disponibili. È possibile arrivare in città in treno, grazie alla stazione ferroviaria centrale situata nelle vicinanze. Dalla stazione, si può prendere un autobus o camminare per raggiungere il museo, che si trova nel cuore della città. Un’altra opzione è quella di prendere un volo per l’aeroporto di Reggio Calabria, che dista circa 5 km dal museo. Dall’aeroporto, si può prendere un taxi o un autobus per arrivare al museo. In alternativa, è possibile arrivare in auto, utilizzando le strade principali che collegano Reggio Calabria ad altre città della regione. Una volta arrivati, ci sono anche diverse opzioni di parcheggio nelle vicinanze del museo. In breve, ci sono molteplici modi per raggiungere il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, in modo da poter scegliere quello più comodo e adatto alle proprie esigenze.